Giuseppe Marzari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giuseppe Marzari (Genova, 31 gennaio 1900[1]Genova, 4 giugno 1974) è stato un attore teatrale, comico e umorista italiano. Nato a Genova da padre istriano, direttore della banda della UITE (Unione Italiana Tranvie Elettriche, progenitrice dell'attuale AMT).

È stato un noto attore teatrale in genovese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Conosciuto con il semplice nome di Marzari (nome che diventò presto una icona e il nome della ditta di cui sarebbe stato capocomico), è stato protagonista dei palcoscenici teatrali locali fino agli anni sessanta con una propria compagnia che portava sulla scena molti dei titoli che costituiscono il repertorio teatrale in lingua ligure.

L'esordio in scena è del 1923, al teatrino genovese La Bomboniera di via Innocenzo Frugoni, nel quale si era esibito con l'inventrice della celebre "mossa", Maria Campi.[2]

Gli sketch di Marzari erano imperniati sui classici bisticci coniugali e altre situazione comiche care agli umoristi di un tempo, ma spesso anche su una comicità di stampo più moderno, con risvolti tra il cinico e il paradossale e una forte attenzione ai risvolti psicologici dei personaggi.

Ha legato il suo nome, in particolare, ad una macchietta, Ö sciö Ratella (Il Signor Ratella, dove ratella, in genovese, significa lite). Era anche la sigla della rubrica Il bazar del mugugno, nel Gazzettino RAI della Liguria.

A Marzari sono stati intitolati numerosi premi fra cui vale la pena di segnalare qui il premio dell'associazione di studi delle tradizioni genovesi A Compagna e il premio che porta il nome del suo personaggio di maggior successo, appunto il Premio Sciö Ratella, patrocinato dagli enti locali genovesi e dalla stessa RAI. Recentemente Cesare Viazzi gli ha dedicato la biografia "Marzari, un uomo in frac" (De Ferrari Editore, 2010) e la etichetta genovese Devega ha pubblicato in cd e successivamente in i-Tunes e negli altri "negozi on line" numerosi volumi dei suoi successi discografici.

Tifoso della Sampdoria, è stato socio della A.C. Sampierdarenese e amico dei giocatori Ballerino e Frugone.

A Giuseppe Marzari sono stati intitolati dei giardini nel quartiere di San Teodoro a Genova.

Brani e gag (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

  • A balla a-o botto
  • Abbandonato
  • A baruffa
  • A Beppas de Valencia
  • A cagnara
  • A canson do scrocco
  • A casa storica
  • Addio, Makinika
  • A fea de sant'Agà
  • Agenzia Pacciugo
  • A mazurca de santo zeuggio
  • Amô-ràdio
  • Angolo della massaia
  • A pesciaea
  • A prima notte
  • Arrivi e partenze
  • Artista da Biennale
  • A scià Margheritta
  • A seissento
  • A storia da-a carrega
  • A storia do pesto
  • A stràdda bónna
  • A tomata da Babilonia
  • Aténti a-o Brêuxo
  • Baciccia da Lanterna
  • Bagnasüppe ambulante
  • Bagni 'Gritta'
  • Balliam la carioca
  • Barcon fiorìo
  • Baxi, sexe, noxi
  • Baeghe a-i treuggi
  • Bella mâe Camöggi
  • Beppas de Valencia
  • Bezagninn-e de Pré
  • Buon Natale!
  • Caccia aperta
  • Caccia subacquea
  • Calcio regionale serie F
  • Cambiali e scialappa
  • Cansun a-a revèrsa
  • Cansun da Rotonda
  • Cansun de cheullia
  • Canto perché son imbriego
  • Capodanno
  • Cè o guappo
  • Cercar che giova
  • Cercasi monumento
  • Cercasi vespasiano
  • Che belli fenoggi!
  • Chi l'ha visti
  • Colazione alla forchetta
  • Colombo profeta
  • Compatitelo
  • Conferenza culinaria
  • De quattro...unn-a
  • Derby Genova-Sampdoria
  • Derby sogno e realtà
  • Diluvio universale
  • Diogene, che filosofo
  • Disco celebrità
  • Distinguemmo
  • Donna 900
  • Donne e colori
  • Dormi, piccin
  • Duxento all'oa
  • Farabùtti d'inquîlìn
  • Festa in campagna
  • Festival
  • Fetent service
  • Fotografie fulminanti
  • Fotorecord
  • Fumava Virginia
  • Geografia femminile
  • Giardin zoologico
  • Gin do tappö
  • Gioxe, o lattoné
  • Il barbiere di Soziglia
  • Il vedovo allegro
  • Incidente ferroviario
  • Industria e commercio
  • Inglise pacciugaite
  • Ingratitudine
  • L'amigö giancö
  • L'apocalisse de balle
  • L'arringa...affumicata
  • L'astronauta
  • L'avvocato Buridda
  • L'eterna indecisa
  • L'inventaio
  • La mazurca dei misci
  • Le allegre comari
  • Le allegre comari (II parte)
  • Legeriscima
  • L'osciello
  • L'ùrtima caròssa
  • Lettera cinematografica
  • Lillo o bagnin
  • Lontan de i euggi
  • Luna Park
  • Mani in alto
  • Manoaeles de la piccagias
  • Ma se ghe penso
  • Mazurka nuziale
  • Meno che niente
  • Mescolanza
  • Moto perpetuo de Paganin
  • 'Na partia amichevole de Foot-Ball
  • Natale in famiggia
  • Nazionale Z
  • Nel viale del tramonto
  • Night clubs
  • Ninna nanna in zenéize
  • No s'accapimmo ciù
  • Nostalgia
  • O barrista
  • O caigà
  • O camé lànpo
  • O capolavoro
  • O carétto de Maiétto
  • O farmacista
  • O festival de San Gieumo
  • O gangster
  • O Gin do tappo
  • O gradasso
  • O grande sparaballe
  • O Lanterna
  • O mae matrimonio
  • O menego
  • O nevetto
  • O pescou da canna
  • O poeta straponte
  • O picca e stroscia
  • O pollaieu
  • O portego nr. 13
  • O regallo
  • O sciô Ballaclava
  • O sciô Ballestrero
  • O sciô Ratèlla!
  • O sciô 'Teodolindo'
  • O sequestro
  • O settebello
  • O tàngo de sèrve
  • O tramway
  • Pagamento a rate
  • Paragoïn
  • Parlerò della donna
  • Parucchè pe scignoa
  • Pasticceria Pastissi
  • Pesci vivi
  • Pescíâ da Föxe
  • Pierin o peruccae
  • Placido Posapiano
  • Pranzo escursionistico
  • Prò e cóntro
  • Quanti proverbi
  • Radio Bargaggi
  • Radiocronaca di una partita
  • Rafaele, o pacciugon
  • Ratelare necessa
  • Ratèlla internaçionâle
  • Revecca Stritt
  • Riconoscenza
  • Rifuggio antiaereo
  • Riposa in pace
  • Roba da matti
  • Romanzo giano
  • Rossö e blêu
  • Saluta Zena
  • Salve fûgassa
  • Scarpe pè tutti
  • Se no canto meuo
  • Senza maûë
  • Serenata angosciosa
  • Signori, biglietto!
  • Soldato Battisola
  • Sottopassaggi
  • Stornelli alla Boccaccio
  • Tifo galoppante
  • Tiribì tarabà
  • Tomata da Babilonia
  • Toponomàstega zenéize
  • Trasporti a domicilio
  • Trionfo d'amore
  • Turismo nostrano
  • U diluvviu universâle
  • U figgeu da scià Filippa
  • U povou Miliu
  • U sturnellu du pescou
  • Ultime della sera
  • Un zenéize e un napolitan
  • Vegne ô bello
  • Vent'anni dopo
  • Vurriäe canta
  • Zena addiu

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ zeneize.net, 15 marzo 2010, http://www.zeneize.net/media/marzari/. URL consultato il 12-9-2016.
  2. ^ Cantanti e gruppi genovesi, su digilander.libero.it. URL consultato il 18 febbraio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN147355669