Malattia mano-piede-bocca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nuvola apps important.svg Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Malattia mano-piede-bocca
Hand Foot Mouth Disease.png
Tipiche lesioni sulla bocca in un bambino di 11 mesi
Specialitàinfettivologia
EziologiaInfettiva
Sede colpitapiedi, mani, bocca
Classificazione e risorse esterne (EN)
MeSHD006232
MedlinePlus000965
eMedicine1132264, 802260 e 218402
Hand Foot Mouth Disease Adult 36Years.jpg
Lesioni su mani e piedi di adulto trentaseienne

La malattia mano-piede-bocca (MMPB, HFMD Hand foot and mouth disease) è una sindrome causata da virus intestinali della famiglia dei Picornaviridae. I ceppi più comuni che causano MMPB sono il Coxsackie A virus A16 e enterovirus 71 (EV-71),[1] ma possono anche essere causati da altri ceppi di Coxsackie virus o Enterovirus.[2][3]

Colpisce prevalentemente i neonati e i bambini, ed è altamente contagiosa. Si diffonde attraverso il contatto diretto con muco, saliva, o feci di una persona infetta, ed è comune la presenza di piccole epidemie in scuole dell'infanzia. Il periodo di incubazione è solitamente di 3–6 giorni.[4]

Epidemiologia[modifica | modifica wikitesto]

La malattia mano-piede-bocca più comunemente affligge i bambini di età inferiore ai 10 anni.[4][5] La malattia può però essere trasmessa ad adolescenti e adulti che possono palesare sintomi più lievi o non mostrare alcun segno della sua presenza o anche, come succede per altre malattie esantematiche, manifestare sintomi più severi e debilitanti.[6]

La MMPB è stata descritta per la prima volta nel 1957 in Nuova Zelanda.[5]

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

La malattia mano-piede-bocca è causata dagli enterovirus Coxsackievirus A16 (l'agente eziologico predominante) e enterovirus 71.[7]

I virus sono presenti in vari fluidi corporei (principalmente saliva, muco e urine) e può essere trasmessa per contatto diretto e per via oro-fecale.[8]

Clinica[modifica | modifica wikitesto]

La patologia ha un periodo di incubazione tipico di 3-7 giorni. I sintomi principali sono la presenza di vescicole e bollicine in prossimità della bocca, su dorso e palmo delle mani e sulle piante dei piedi. In alcuni casi, tali vescicole esitano in piccole ulcerazioni. I sintomi prodromici includono mal di gola, febbre e stanchezza, mentre più rara è la comparsa di mal di testa e vomito.[9] Segue l'esfoliazione della pelle colpita con un ritorno alla completa normalità, senza lasciare cicatrici, nell'arco di 30-40 gg. In alcuni casi è possibile la caduta delle unghie.[10]

Complicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Tra le complicazioni della malattia rientrano disidratazione, meningite, paralisi, edema cerebrale.

L'infezione da enterovirus 71 sembra presenti un maggior numero di complicanze rispetto a quella da coxsackie virus.[11]

Diagnosi[modifica | modifica wikitesto]

La diagnosi di conferma si basa sulla coltura cellulare, sull'isolamento e l'identificazione del virus. Sono state sviluppate moderne tecniche molecolari, che prevedono il prelievo di tamponi dalla gola, dalla vescicole e dal retto e l'identificazione del virus tramite PCR e micro array.[12]

Terapia[modifica | modifica wikitesto]

La malattia è sostanzialmente innocua, e il decorso dura qualche giorno. Solitamente non si intraprende nessuna terapia, se non per il sollievo dei sintomi. In caso di febbre elevata può rendersi necessario l'uso di paracetamolo. Se il prurito o fastidio a mani e piedi è elevato viene solitamente prescritto un antistaminico.

Prevenzione[modifica | modifica wikitesto]

Non esiste ancora un vaccino per proteggere dall'infezione del virus che causa la MMPB,[13] ma questi vaccini sono in via di sviluppo.[5] Dato che la MMPB è molto contagiosa e trasmessa attraverso secrezioni oro-faringee come saliva o muco nasale attraverso il contatto diretto o attraverso la via oro-fecale, le misure preventive includono l'evitare il contatto diretto con individui infetti, la corretta igiene degli utensili condivisi, disinfettare le superfici contaminate e una corretta igiene delle mani. Queste misure si sono dimostrate efficaci nel decremento della trasmissione del virus responsabile della MMPB.[13][5] Alcune persone, soprattutto adulti, sono in grado di trasmettere il virus pur non manifestando alcun sintomo della malattia.

Per la prevenzione di questa malattia si consiglia fare campagne di informazione e di sensibilizzazione sulla corretta igiene e le strategie nazionali in materia di educazione sanitaria per promuovere la salute individuale e pubblica in cooperazione con i ministeri della salute e dell'istruzione e realizzare campagne educative per ridurre la diffusione della malattia in particolare nelle persone di età a rischio.[14]

Queste campagne devono suggerire le buone abitudini di igiene personale (lavaggio frequente), l'evitamento di succhiarsi il pollice o il mangiare le unghie, l'aumento della responsabilità nei problemi di igiene e salute nella scuola e negli asilo nido.[14]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L Shang, M Xu e Z Yin, Antiviral drug discovery for the treatment of enterovirus 71 infections, in Antiviral Research, vol. 97, n. 2, febbraio 2013, pp. 183-194, DOI:10.1016/j.antiviral.2012.12.005, PMID 23261847.
  2. ^ Nur Dianah Suhaimi, HFMD: 1,000 cases a week is unusual, says doc, Singapore, The Sunday Times (Straits Times), 20 aprile 2008, pp. 1–2.
  3. ^ Y Li, R Zhu, Y Qian e J Deng, The characteristics of blood glucose and WBC counts in peripheral blood of cases of hand foot and mouth disease in China: a systematic review, in PLoS One, vol. 7, n. 1, 2012, pp. e29003, DOI:10.1371/journal.pone.0029003, PMID 22235257.
  4. ^ a b NY Hoy, AK Leung, AI Metelitsa e S Adams, New concepts in median nail dystrophy, onychomycosis, and hand, foot and mouth disease nail pathology, in ISRN Dermatology, vol. 2012, n. 680163, 2012, DOI:10.5402/2012/680163, PMID 22462009.
  5. ^ a b c d N Sarma, Hand, foot and mouth disease: current scenario and Indian perspective, in Indian Journal of Dermatology, Venereology, and Leprology, vol. 79, n. 2, marzo-aprile 2013, pp. 165-175, DOI:10.4103/0378-6323.107631, PMID 23442455.
  6. ^ Caso di malattia mano-piede-bocca negli adulti - blog., su bocca-mani-piedi.blogspot.it.
  7. ^ (EN) Gregory L. Repass, William C. Palmer e Fernando F. Stancampiano, Hand, foot, and mouth disease: Identifying and managing an acute viral syndrome, in Cleveland Clinic Journal of Medicine, vol. 81, n. 9, 1º settembre 2014, pp. 537–543, DOI:10.3949/ccjm.81a.13132. URL consultato il 18 aprile 2022.
  8. ^ (EN) CDC, Causes and Transmission of Hand, Foot, and Mouth disease, su Centers for Disease Control and Prevention, 2 febbraio 2021. URL consultato il 18 aprile 2022.
  9. ^ Chao-Ching Huang, Ching-Chuan Liu e Ying-Chao Chang, Neurologic Complications in Children with Enterovirus 71 Infection, in New England Journal of Medicine, vol. 341, n. 13, 23 settembre 1999, pp. 936–942, DOI:10.1056/NEJM199909233411302. URL consultato il 18 aprile 2022.
  10. ^ Malattia mani-piedi-bocca e caduta delle unghie., su faropediatrico.com.
  11. ^ (EN) Jing Wang, Tao Hu e Dapeng Sun, Epidemiological characteristics of hand, foot, and mouth disease in Shandong, China, 2009–2016, in Scientific Reports, vol. 7, n. 1, 21 agosto 2017, pp. 8900, DOI:10.1038/s41598-017-09196-z. URL consultato il 18 aprile 2022.
  12. ^ Hand-Foot-and-Mouth Disease (HFMD): Practice Essentials, Background, Pathophysiology, 15 luglio 2021. URL consultato il 28 marzo 2022.
  13. ^ a b Hand, Foot and Mouth Disease, su Prevention and Treatment, Centers for Disease Control and Prevention, 2013. URL consultato il 18 ottobre 2013.
  14. ^ a b (EN) Hand, Foot and Mouth Disease, su who.int. URL consultato il 28 marzo 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàNDL (ENJA00804612