Peplomero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il peplomero è una struttura glicoproteica presente come protuberanza (o punta) all'esterno del doppio strato lipidico che costituisce l'involucro di alcuni virus chiamato pericapside. Queste punte si legano solo ad alcuni recettori della cellula ospite e sono essenziali sia per la specificità dell'ospite che per l'infettività virale. Il riconoscimento di tali strutture da parte del sistema immunitario è in grado di indurre una risposta immune neutralizzante.

I peplomeri (in rosso e arancione) del coronavirus SARS-CoV-2
Modello tridimensionale di un peplomero del SARS-CoV-2

Nei coronavirus, un virus a RNA a singolo filamento positivo, deve il proprio nome a queste punte superficiali che nelle immagini scattate con il microscopio elettronico danno intorno al virione una immagine simile a un alone o (corona in latino). I coronavirus sono considerati causa di raffreddore in circa il 5-10% dei casi[1][2] o meno.[3].

Il virus dell'influenza ha due tipi di peplomeri:

  1. Triangolare e a forma di punta, la emoagglutinina.
  2. A forma di fungo, la "neuraminidasi".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ P.C. Woo, K.Y. Yuen; S.K. Lau, Epidemiology of coronavirus-associated respiratory tract infections and the role of rapid diagnostic tests: a prospective study., in Hong Kong Med J, 18 Suppl 2, Feb 2012, pp. 22-4, PMID 22311356.
  2. ^ R. Brittain-Long, L.M. Andersson; S. Olofsson; M. Lindh; J. Westin, Seasonal variations of 15 respiratory agents illustrated by the application of a multiplex polymerase chain reaction assay., in Scand J Infect Dis, vol. 44, n. 1, Jan 2012, pp. 9-17, DOI:10.3109/00365548.2011.598876, PMID 21867470.
  3. ^ V. Pogka, A. Kossivakis; A. Kalliaropoulos; A. Moutousi; D. Sgouras; T. Panagiotopoulos; G.P. Chrousos; M. Theodoridou; V.P. Syriopoulou; A.F. Mentis, Respiratory viruses involved in influenza-like illness in a Greek pediatric population during the winter period of the years 2005-2008., in J Med Virol, vol. 83, n. 10, Oct 2011, pp. 1841-8, DOI:10.1002/jmv.22173, PMID 21837803.
Microbiologia Portale Microbiologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Microbiologia