Luca Serianni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Luca Serianni (Roma, 30 ottobre 1947) è un linguista e filologo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Professore ordinario di Storia della lingua italiana (settore scientifico-disciplinare L-FIL-LET/12) alla Sapienza[1][2], è stato allievo di Arrigo Castellani[3] e ha condotto indagini su vari momenti e aspetti della storia linguistica italiana, dal Medioevo a oggi.[4]

È autore di una fortunata grammatica di riferimento della lingua italiana[5]. Con Maurizio Trifone cura dal 2004 il Devoto-Oli. Vocabolario della lingua italiana. Con Pietro Trifone ha curato una Storia della lingua italiana in tre volumi.[6]

Socio dell'Accademia della Crusca e dell'Accademia dei Lincei[7], l'11 dicembre 2010 è stato nominato all'unanimità vicepresidente della Società Dante Alighieri[8][9].

Nel 2002 gli è stata conferita la laurea honoris causa dall'Università di Valladolid[senza fonte].

È direttore delle riviste «Studi linguistici italiani»[10] e «Studi di lessicografia italiana»[11].

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Scipione Bargagli, Il Turamino, a cura di Luca Serianni, Salerno Editrice, Roma, 1976
  • Testi pratesi della fine del Dugento e dei primi del Trecento, a cura di Luca Serianni, Accademia della Crusca, Firenze, 1977
  • Norma dei puristi e lingua d'uso nell'Ottocento nella testimonianza del lessicografo romano Tommaso Azzocchi, Accademia della Crusca, Firenze, 1981
  • Grammatica italiana. Italiano comune e lingua letteraria. Suoni, forme, costrutti, in collaborazione con Alberto Castelvecchi, Utet, Torino, 1989
  • Storia della lingua italiana. Il primo Ottocento, Il Mulino, Bologna, 1989
  • Saggi di Storia linguistica italiana, Morano, Napoli, 1989
  • Storia della lingua italiana. Il secondo Ottocento, Il Mulino, Bologna, 1990
  • Storia della lingua italiana, a cura di Luca Serianni e Pietro Trifone, 3 voll., Einaudi, Torino 1993-1994
  • Italiano. Grammatica, sintassi, dubbi[12], con Alberto Castelvecchi e un glossario di Giuseppe Patota, Garzanti, collana Le Garzantine, Milano, 1997
  • Lezioni di grammatica storica italiana, Bulzoni, Roma, 1998
  • Introduzione alla lingua poetica italiana, Carocci, Roma, 2001
  • Viaggiatori, musicisti, poeti. Saggi di storia della lingua italiana, Garzanti, Milano, 2002
  • Italiani scritti, Il Mulino, Bologna, 2003 (seconda edizione: 2007)
  • Un treno di sintomi. I medici e le parole: percorsi linguistici nel passato e nel presente, Garzanti, Milano, 2005
  • Prima lezione di grammatica, Laterza, Roma-Bari, 2006
  • La lingua poetica italiana, Carocci, Roma, 2008
  • (con Giuseppe Benedetti), Scritti sui banchi. L'italiano a scuola tra alunni e insegnanti, Roma, Carocci, 2009
  • L'ora d'italiano, Roma-Bari, Laterza, 2010
  • (curatore) Storia della lingua italiana per immagini, Edimond, 2010-2011
  • Italiano in prosa, Cesati, 2012
  • Leggere, scrivere, argomentare. Prove ragionate di scrittura, Roma-Bari, Laterza, 2013
  • Storia dell'italiano nell'Ottocento, Bologna, Il Mulino, 2013.
  • Prima lezione di storia della lingua italiana, Roma-Bari, Laterza 2015
  • Parola, Il Mulino, 2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pagina docente di Luca Serianni, lettere.uniroma1.it.
  2. ^ Suo predecessore in cattedra era Ignazio Baldelli. [senza fonte]
  3. ^ Luca Serianni, †Arrigo Castellani (1920-2004), in Studi Linguistici Italiani, vol. 30, pp. 3-10.
  4. ^ Vedi tutte le sue opere segnalate dal Servizio Bibliotecario Nazionale
  5. ^ Luca Serianni, Grammatica italiana. Italiano comune e lingua letteraria, Torino, UTET, 1988.
  6. ^ La bibliografia completa dello studioso, dal 1972 al 2007, può leggersi in Studi linguistici per Luca Serianni, a cura di Valeria Della Valle e Pietro Trifone, Salerno Editrice, Roma, 2007.
  7. ^ È membro anche dell'Arcadia.
  8. ^ Cfr. l'organigramma della Società Dante Alighieri. Serianni è anche membro del consiglio direttivo della Casa di Dante di Roma: cfr. [1]
  9. ^ ladante.it, Luca Serianni nuovo vicepresidente
  10. ^ Scheda rivista SLI, salernoeditrice.it.
  11. ^ Studi di Lessicografia Italiana, accademiadellacrusca.it.
  12. ^ Grammatica

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN51702628 · LCCN: (ENn82017563 · SBN: IT\ICCU\CFIV\046965 · ISNI: (EN0000 0001 1062 187X · GND: (DE119514168 · BNF: (FRcb12021928z (data) · NLA: (EN35747634 · BAV: ADV10225267