Lollipop (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lollipop
Lollipoplivemilano.jpg
La formazione delle Lollipop in concerto a Milano nel 2013. Da sinistra: Roberta Ruiu, Marcella Ovani, Veronica Rubino, Marta Falcone
Paese d'origineItalia Italia
GenerePop
Periodo di attività musicale2001 – 2005
2013 – 2014
EtichettaWEA/Warner Music Italy (2001-2005)
Get Over Records (2013)
Album pubblicati2
Studio2

Le Lollipop sono state un gruppo musicale femminile italiano formatosi nel 2001, in maniera totalmente mediatica, tramite il programma televisivo Popstars, durante il quale vennero selezionate cinque ragazze, vale a dire Marta Falcone, Dominique Fidanza, Marcella Ovani, Veronica Rubino e Roberta Ruiu.

Il gruppo, dopo un iniziale successo, si scioglie nel 2005. Successivamente nel 2013 il gruppo annunciò la reunion, alla quale non prese parte Dominique Fidanza[1]. Nello stesso anno presentarono il nuovo singolo Ciao (Reload) prodotto da Mario Fargetta[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La formazione a Popstars e il primo album[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta della prima girl band italiana formata interamente in modo mediatico, attraverso il programma televisivo di Italia 1 Popstars, primo talent show ad essere trasmesso sulla televisione italiana.[3][4] Il nome di questo gruppo viene scelto direttamente dal pubblico ed il concorso viene vinto da una ragazza di Rieti che dà appunto il nome Lollipop.

Il primo singolo, dal titolo Down Down Down, viene presentato al termine della trasmissione, con il line-up già formato: la canzone è tutta in inglese, è scritta da Sabrina Pistone, un'autrice emergente in forza alla WEA/Warner Music Italy, ed esce il 30 marzo 2001; il brano vende 42.000 copie nella prima settimana, raggiungendo il primo posto della classifica italiana dei singoli e venendo certificato disco d'oro.[5] Successivamente il brano supera le 100.000 copie ottenendo anche il disco di platino.[6]

Il 1º giugno 2001 esce il primo album, intitolato Popstars in omaggio alla trasmissione; contiene 11 tracce, tutte in inglese. Il disco raggiunge la posizione n. 14 della classifica italiana[7]. Il secondo singolo estratto dall'album, Don't Leave Me Now, ha un video girato in Costa Azzurra, in un'atmosfera soleggiata ed estiva. Il singolo entrò alla numero 9 della classifica dei singoli italiana.[7] Durante l'estate del 2001 le Lollipop girano l'Italia con un mini-tour dove propongono live le canzoni del cd Popstars e una versione a cappella del successo di Anastacia I'm Outta Love. Il tour aiuta a incrementare le vendite dell'album. Il terzo singolo estratto dall'album fu When the Rain.

La partecipazione a Sanremo e Batte forte[modifica | modifica wikitesto]

Le Lollipop partecipano al Festival di Sanremo nel 2002, nella categoria Campioni, e cantano per la prima volta nella loro carriera un pezzo in italiano, dal titolo Batte forte. Questa canzone si classifica penultima e nelle vendite raggiunge la posizione n. 9 nella classifica italiana[7].

Contestualmente all'uscita del singolo esce anche una nuova edizione dell'album Popstars con una nuova copertina e in versione doppio CD: il secondo disco contiene i remix di quasi tutti i pezzi originariamente contenuti nell'album nonché quello di Batte forte, ma nonostante il successo del nuovo singolo la riedizione dell'album riscontra scarso successo commerciale.

Durante l'estate 2002 le Lollipop tornano a girare l'Italia, ma questa volta con il Popstars Tour 2002, una serie di concerti che si rivela più lunga del previsto, tanto da costringere il gruppo a prendersi un periodo di pausa.

Together e lo scioglimento[modifica | modifica wikitesto]

A inizio 2003 esce Credi a me, brano portante della colonna sonora del lungometraggio Disney Il libro della giungla 2. Il singolo, con un video che ha per protagonisti alcuni personaggi Disney, si rivela commercialmente una delusione.[8] L'insuccesso del singolo fa sì che l'uscita del nuovo album, prevista per il 16 maggio 2003, slitti di un anno, anche a causa di una sfavorevole congiuntura di eventi, inclusi disaccordi tra le ragazze e la casa discografica.

Together, il nuovo album, può uscire solo il 23 gennaio 2004, con il primo singolo estratto Dreaming of Love. Le dieci canzoni dell'opera tornano ad essere tutte in inglese, tranne una; la metà delle tracce sono cantate in gruppo mentre, per la restante metà, ogni ragazza canta una canzone solista e due delle componenti (la Fidanza e la Ruiu) hanno scritto una propria canzone.

Il disco tuttavia, uscito in sordina e senza alcuna promozione televisiva e radiofonica, ottiene scarsi risultati di vendita. La Warner non rinnova il contratto perché le ragazze secondo l'opinione dei discografici sono ormai passate di moda nella discografia del pop. A ciò si uniscono sostanziali dissapori tra le cantanti, che portano all'annuncio definitivo dello scioglimento del gruppo nel marzo dello stesso anno. Scioltosi il gruppo, l'uscita del secondo singolo You, prevista per maggio, non avviene mai, e la canzone viene pubblicata solo come singolo promozionale in formato digitale nell'estate del 2005.

Tra il 2010 e il 2011, prima del ritorno sulle scene, le 4 ragazze partecipano (senza Dominique Fidanza) come ospiti nelle trasmissioni televisive Matricole & Meteore e I migliori anni, riproponendo Down Down Down.

La reunion nel 2013[modifica | modifica wikitesto]

Le Lollipop ai Magazzini Generali di Milano l'11 maggio 2013.

L'8 marzo 2013 le Lollipop annunciano il ricongiungimento per un nuovo tour, dopo otto anni di assenza dalle scene musicali. Il tour si chiama Lollipop4 a causa dell'assenza di Dominique Fidanza e inizia il 30 marzo.[1] Il 9 giugno le Lollipop presentano il nuovo singolo Ciao (Reload) prodotto da Mario Fargetta.[2] Il singolo viene pubblicato in formato digitale e inviato alle radio il 20 giugno, ottenendo un discreto successo (raggiunge la posizione 21 della classifica FIMI di quella settimana). Il giorno successivo viene inoltre pubblicato il video musicale ufficiale della canzone[9]. Il gruppo continua ad esibirsi in diverse discoteche e manifestazioni durante tutta l'estate, e il 29 luglio partecipa alla seconda puntata di Nord sud ovest est - Tormentoni on the road, programma di Italia 1 condotto da Max Pezzali, Paola Iezzi e Jake La Furia.[10] Successivamente al tour estivo, per decisione unisona dei suoi membri il gruppo decide però di non dare seguito al progetto, interrompendo nuovamente le attività[11].

Il 18 marzo 2015 Marta Falcone e Roberta Ruiu partecipano come ospiti alla puntata dedicata alla musica degli anni 2000 di Emozioni, programma di Rai 2 condotto da Federico Russo, per raccontare gli esordi del loro gruppo.

Nel 2017, il gruppo Lollipop, ritorna in scena formato da Marcella Ovani, Veronica Rubino e Marta Falcone, come concorrenti alla terza puntata della seconda edizione del talent show The Winners Is..., condotto da Gerry Scotti in prima serata su Canale 5[12].

Progetti solisti[modifica | modifica wikitesto]

Marta Falcone ha pubblicato quattro singoli, tutti accompagnati da video musicali: Vera e severa nel 2009, Never Alone e Mon Voyage nel 2010, Sunrise nel 2011.[13] Ha inoltre inciso alcuni brani in spagnolo (Amame o dejame, Gitana, Dark) che sono stati pubblicati all'interno di compilation di musica latina.

Dominique Fidanza nel 2006 ha partecipato all'edizione francese del talent show Star Academy, dove si è classificata seconda. Poi ha pubblicato tre singoli: La Place du Passager nel 2010, Un Papillon, Une Etoile nel 2011 e Oui ou Non nel 2012, confluiti nel primo album da solista Solipsiste, pubblicato il 14 gennaio 2013.[14]

Marcella Ovani nel 2005 ha condotto la trasmissione Free Pass sul canale satellitare Italia Teen Television. Nel 2011 e nel 2012 è stata reclutata in veste di inviata nella trasmissione Quelli che il calcio, in onda su Rai 2.[15]

Veronica Rubino ha fondato l'etichetta discografica Deependence Rec., con la quale produce giovani disc jockey di genere house e organizza eventi musicali.[16] Nel 2014 ha pubblicato sul suo canale YouTube per puro divertimento una cover di Blow, canzone di Beyoncé Knowles.[17] Veronica Rubino continua a studiare e lavorare per e con la musica , nel 2016 l'incontro con l'Illustre Maestro Pino Perris il quale è il suo attuale Vocal Coach .

Roberta Ruiu nel 2004 ha condotto la trasmissione musicale Hard Rock Cafè Live on Stage sul canale di Sky Italia Music Channel. Nello stesso anno ha collaborato con il gruppo Hotel Saint George per il singolo dance You Can Trust in Me, registrato con lo pseudonimo Tiffany.[18] Nel 2012 ha partecipato come concorrente alla popolare trasmissione di Canale 5 Uomini e donne,[19] mentre nell'estate del 2014 è stata giudice in Tacco 12!... si nasce, programma di moda in onda su Deejay TV. Nel 2015 diventa "Pop Editor" della rivista di moda Lampoon, che inizia le pubblicazioni dal 27 febbraio[20].

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Attuale[modifica | modifica wikitesto]

Ex membri[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Tournée[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Le Lollipop tornano insieme, tgcom24.mediaset.it, 11 marzo 2013. URL consultato il 29 marzo 2015.
  2. ^ a b Ciao delle Lollipop: presentazione domenica 9 giugno al JustCavalli, spetteguless.it. URL consultato il 5 giugno 2013.
  3. ^ Gruppo musicale da un programma televisivo domina la hit parade inglese, "Corriere della Sera" del 20 marzo 2001, su archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 04-10-2009.
  4. ^ Joseph Baroni, Dizionario della televisione, Milano, Raffaello Cortina Editore, 2005.
  5. ^ Prime nella hit parade, "Corriere della Sera" del 10 aprile 2001, su archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 04-10-2009.
  6. ^ Le Lollipop ritornano a Matricole e Meteore, su tvblog.it. URL consultato il 26 giugno 2013.
  7. ^ a b c Don't Leave Me Now su italiancharts.com, su italiancharts.com. URL consultato il 10 gennaio 2010.
  8. ^ Brani di successo del 2003 su Hit Parade Italia, su hitparadeitalia.it. URL consultato il 10-12-2009.
  9. ^ Il video ufficiale di Ciao (Reload) su Youtube, su youtube.com. URL consultato il 21 giugno 2013.
  10. ^ Nord Sud Ovest Est | Seconda Puntata |generato automaticamente -->
  11. ^ Intervista a Veronica delle Lollipop: “Ecco perché la reunion non è durata”, All Music Italia, 24 novembre 2014. URL consultato il 1 agosto 2017.
  12. ^ The Winner Is - Lollipop: Down Down Down, Video Mediaset, 30 giugno 2017. URL consultato il 1 agosto 2017.
  13. ^ I singoli di Marta Falcone su iTunes, su itunes.apple.com. URL consultato il 29 luglio 2009.
  14. ^ Dalla Francia in esclusiva per Mie: Intervista a Dominique Fidanza, Musica Italiana Emergente. URL consultato il 29 luglio 2009.
  15. ^ Lollipop mania, Marcella Ovani a Quelli che il calcio, TVblog.it. URL consultato il 29 luglio 2009.
  16. ^ Veronica Rubino: l'ex Lollipop è adesso una discografica di successo, su cosmomusic.myblog.it. URL consultato il 29 luglio 2009.
  17. ^ Veronica Rubino - Blow (Beyoncé Cover) - Official video, su youtube.com. URL consultato il 29 luglio 2009.
  18. ^ La scheda di "You Can Trust in Me" su Discogs, su discogs.com. URL consultato il 29 luglio 2009.
  19. ^ Uomini e donne, Ragazzi e ragazze: arriva Roberta Ruiu, TVblog.it. URL consultato il 29 luglio 2009.
  20. ^ Roberta Ruiu: "Ciao ciao Lollipop, mi do alla moda con Lampoon" - Intervista, su gay.tv. URL consultato il 17 marzo 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica