Lee Ritenour

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lee Ritenour
Leerit2007.jpg
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereJazz
Periodo di attività musicale1972 – in attività
Strumentochitarra
Sito ufficiale

Lee Mack Ritenour (Los Angeles, 11 gennaio 1952) è un chitarrista statunitense di musica jazz.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

A otto anni intraprese lo studio della chitarra e a dodici cominciò ad esibirsi con un gruppo chiamato The Esquires. Successivamente seguì dei corsi di perfezionamento con Joe Pass e Howard Roberts per quanto riguarda il jazz, e con Christopher Parkening per lo studio della musica classica.

Il suo debutto da professionista avvenne a diciannove anni con l'orchestra di Sérgio Mendes, che lo volle in tournée in Giappone. Tornato negli Stati Uniti, trovò ingaggio in vari club di Los Angeles e cominciò a registrare come musicista di sala in alcuni dischi dei Mama's & Papa's e di Tony Bennett, diventando in breve tempo uno dei session man più richiesti.

Nella seconda metà degli anni settanta ha cominciato a incidere da solo e successivamente si è dedicato anche all'insegnamento presso l'University of Southern California. L'esperienza dell'insegnamento lo ha portato a elaborare anche dei video didattici. I chitarristi che più lo hanno influenzato sono stati Wes Montgomery e Barney Kessel.

Ritenour utilizza di solito una Gibson L5. Ha collaborato, tra gli altri, con musicisti del calibro di Herbie Hancock, Steely Dan, Dizzy Gillespie, Sonny Rollins, Umberto Tozzi (in Stella Stai) e Pink Floyd (oltre ad aver suonato la chitarra acustica in Comforfably Numb ha anche scritto il celebre assolo di Another brick in the wall[1]). Intorno alla metà degli anni ottanta venne fortemente influenzato dalla musica brasiliana. Nella sua lunga carriera ha collezionato moltissime nomination al premio Grammy, vincendo numerosi dischi d'oro.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1970 al 1979[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1980 al 1989[modifica | modifica wikitesto]

  • 1980 - The Best Of Lee Ritenour
  • 1981 - Rit
  • 1982 - Rit 2
  • 1983 - On The Line
  • 1984 - Banded Together
  • 1985 - American Flyers con Greg Mathieson
  • 1985 - Harlequin con Dave Grusin - Grammy Award
  • 1986 - Earth Run
  • 1987 - Portrait
  • 1988 - Festival
  • 1989 - Color Rit

Dal 1990 al 1999[modifica | modifica wikitesto]

  • 1990 - Stolen Moments
  • 1991 - Collection
  • 1993 - Wes Bound
  • 1995 - Larry & Lee con Larry Carlton
  • 1997 - Alive In L.A.
  • 1997 - A Twist of Jobim
  • 1998 - This Is Love
  • 1999 - Two Worlds con Dave Grusin

Dal 2000 al 2009[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2010 al 2015[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010 - 6 String Theory (Concord Music Group)
  • 2012 - Rhythm Sessions (Concord Music Group)
  • 2015 - A Twist Of Rit (Concord Jazz)

Con i Fourplay[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN34644392 · ISNI (EN0000 0001 1441 4536 · LCCN (ENn84022116 · GND (DE134498631 · BNF (FRcb13899032m (data)
  1. ^ Accordo.it, People - solo the wall (e' di lee ritenour). URL consultato il 6 novembre 2018.