La veglia delle aquile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La veglia delle aquile
Titolo originaleA Gathering of Eagles
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1963
Durata115 min
Rapporto1,85:1
Generedrammatico, sentimentale, guerra
RegiaDelbert Mann
SoggettoSy Bartlett
SceneggiaturaRobert Pirosh
ProduttoreSy Bartlett
Casa di produzioneUniversal International Pictures
FotografiaRussell Harlan
MontaggioRussell F. Schoengarth
MusicheJerry Goldsmith
ScenografiaHenry Bumstead, Alexander Golitzen (art directors)
Robert Priestley (set decorator)
CostumiIrene
TruccoLarry Germain, Bud Westmore
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La veglia delle aquile (A Gathering of Eagles) è un film del 1963 diretto da Delbert Mann.

È un film drammatico a sfondo sentimentale statunitense con Rock Hudson, Rod Taylor, Mary Peach, Barry Sullivan e Kevin McCarthy.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film è ambientato negli Usa post seconda guerra mondiale, intorno ai primi anni Sessanta, più o meno il periodo nel quale è stato girato. Rock Hudson è John Caldwell, un aitante colonnello dell'aviazione americana. I suoi superiori gli affidano un compito delicato e di grande responsabilità, il colonnello Caldwell deve supervisionare le attività del reparto Sac, lo strategic command air dell'aviazione americana. Caldwell è chiamato a valutare il lavoro dei bombardieri che si allenano duramente sul campo, pronti a entrare in azione nell'eventualità drammatico dell'esplosione di una terza guerra mondiale.

Per il colonnello pluridecorato che crede nel codice dell'aviazione americana è davvero un onore. Ma John prende fin troppo sul serio questo compito, improvvisamente diventa severo, intransigente, intollerante e irascibile, a tratti odioso. Il suo atteggiamento provoca le ire degli ufficiali dell'aviazione con i quali lavora e fa andare in collera anche i subalterni che si ribellano in massa. Caldwell incontra anche le resistenze della moglie Vittoria, impersonata dall'attrice Mary Peach, la donna lo affronta a viso aperto e minaccia il divorzio, gli lancia un ultimatum, o si placa o lei lo lascerà. Dopo incomprensioni e tensioni, finalmente John Caldwell comprende di aver esagerato e cambia comportamento, con buona pace della moglie e dei colleghi.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, diretto da Delbert Mann su una sceneggiatura di Robert Pirosh con il soggetto di Sy Bartlett,[1] fu prodotto dallo stesso Bartlett per la Universal International Pictures[2] e girato negli Universal Studios a Universal City e nella Beale Air Force Base a Marysville in California.[3] L'addetto agli effetti sonori Robert L. Bratton ottenne una nomination agli Oscar del 1964.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito con il titolo A Gathering of Eagles negli Stati Uniti dal 21 giugno 1963 (première a Chicago)[4] al cinema dalla Universal Pictures.[2]

Altre distribuzioni:[4]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il Morandini il film è "piattamente propagandistico" e si segnalano solo la "dimensione documentaria e le riprese in volo".[5]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

La tagline è: "The Red Phone... His Mistress... Her Rival... Hurling Him to the Edge of Space... Freezing Her Love on the Edge of Time!".[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) La veglia delle aquile - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.it. URL consultato il 4 marzo 2013.
  2. ^ a b (EN) La veglia delle aquile - IMDb - Crediti per le compagnie, su imdb.it. URL consultato il 4 marzo 2013.
  3. ^ (EN) La veglia delle aquile - IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.it. URL consultato il 4 marzo 2013.
  4. ^ a b (EN) La veglia delle aquile - IMDb - Date di uscita, su imdb.it. URL consultato il 4 marzo 2013.
  5. ^ La veglia delle aquile - MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 4 marzo 2013.
  6. ^ (EN) La veglia delle aquile - IMDb - Tagline, su imdb.com. URL consultato il 4 marzo 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema