Kostas Konstantinidis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kostas Konstantinidis
Dati biografici
Nome Konstantinos Konstantinidis
Nazionalità Grecia Grecia
Altezza 175 cm
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo difensore
Carriera
Giovanili
1990-1994 Aris Salonicco Aris Salonicco
Squadre di club1
1994-1996 OFI OFI 60 (7)
1996-1999 Panathinaikos Panathinaikos 47 (2)
1999-2001 Hertha Berlino Hertha Berlino 60 (7)
2001-2002 Bolton Bolton 3 (0)
2002-2004 Hannover 96 Hannover 96 43 (3)
2004-2005 Colonia Colonia 43 (3)
2005-2007 OFI OFI 14 (1)
2007-2008 Nea Salamis Nea Salamis 35 (1)
Nazionale
1995-2003 Grecia Grecia 38 (1)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 ottobre 2009

Konstantinos Konstantinidis – detto Kostas (Schorndorf, 31 agosto 1972) è un ex calciatore greco.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Primi anni[modifica | modifica sorgente]

Cresce nelle giovanili dell'Aris Salonicco tra il 1990 e il 1994, per poi essere ingaggiato come professionista dall' Omilos Filathlon Irakleiou, squadra con sede a Heraklion, nell'isola di Creta. In due stagioni, grazie al buon rendimento conquista anche la nazionale, realizza 7 gol in 60 presenze nel campionato ellenico e quindi passa alla più blasonata Panathinaikos, neo campione di Grecia per la stagione 1996-1997.

Panathinaikos e approdo in Germania[modifica | modifica sorgente]

Nella squadra di Atene arriva nel periodo di secca del club, sovrastato in quegli anni da Olympiakos ed Aek Atene. Nelle 3 stagione con i verde-bianco trova meno spazio del previsto, a causa anche dello scarso rendimento rispetto le attese. La società quindi lo mette sul mercato e per 1 milione e 300 mila euro arriva l'accordo con i tedeschi dell'Hertha Berlino, in Bundesliga. Nella capitale tedesca torna quello di una volta e gioca con più costanza. Esordisce il 15 agosto 1999 nella vittoria contro l'Hansa Rostock per 5-2. La prima realizzazione verrà rinviata solo a dicembre nel match casalingo pareggiato in rimonta, grazie al suo gol, contro il Monaco 1860.

Bolton e ritorno in Germania[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate del 2001 arriva anche l'esperienza inglese nelle fila del Bolton. Si chiuderà tutto però con solo 3 presenze in campionato e un ruolo da emarginato. Torna così in Germania, terra che l'aveva accolto e fatto rinascere. Così arriva prima l'esperienza nell'Hannover 96 e poi quella nel Colonia.

Fine carriera[modifica | modifica sorgente]

Per la fine della sua carriera decide di tornare all'Omilos Filathlon Irakleiou per un paio di stagione e concludere nel Nea Salamis.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Dal 1995 al 2003 è nel giro della nazionale. Ottiene 38 presenze e realizza 1 rete.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]