Killer Elite (film 2011)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Killer Elite
Killer elite 2011.jpg
Logo del film
Titolo originale Killer Elite
Lingua originale inglese
Paese di produzione Regno Unito, Australia
Anno 2011
Durata 116 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere thriller, azione
Regia Gary McKendry
Sceneggiatura Matt Sherring, Ranulph Fiennes
Distribuzione (Italia) Lucky Red Distribuzione
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Killer Elite è un film del 2011 diretto da Gary McKendry e interpretato da Jason Statham, Robert De Niro, Clive Owen e Yvonne Strahovski. Il film è basato sull'omonimo romanzo del 1991 di Sir Ranulph Fiennes.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Regno Unito, 1980. Danny Bryce è un killer delle forze speciali che, insieme al suo mentore e amico Hunter e ad un ristretto gruppo di fedelissimi, uccide persone ritenute scomode su commissione dell'esercito britannico .

Dopo aver ucciso un uomo davanti a un bambino e essere rimasto ferito ad un braccio durante la fuga, Danny, segnato profondamente da quella esperienza, decide di cambiare vita e si ritira in Australia, suo paese natale, dove va a vivere assieme a una vecchia compagna di scuola, Anne Frazier.

Però, un anno dopo, Hunter viene fatto prigioniero da uno sceicco tribale in Oman e perciò Danny è costretto a tornare in azione. Per liberarlo, infatti, dovrà accettare un compito molto difficile: vendicare la morte dei figli dello sceicco, uccisi per mano di alcuni ex membri del SAS (Special Air Service) durante la segreta guerra del Dhofar; in caso contrario, Hunter sarà assassinato.

Danny perciò si riunisce ai vecchi compagni, Davies e Meier, e con loro raggiunge il primo obiettivo, Steven Harris. L'ex membro del SAS viene assassinato con un martello ricoperto dallo stesso rivestimento del pavimento della doccia, facendolo così sembrare un incidente. Un membro della SAS, Spike Logan, viene però inviato a indagare sull'accaduto.

Lasciato l'Oman, i tre si recano nei pressi di Londra, in un luogo dove vengono addestrati i militari, dove raggiungono il loro secondo obiettivo, Cregg. Danny, infiltratosi tra i soldati, somministra a Cregg caffeina e insulina sciogliendoli nel tè, che lo faranno morire per assideramento, facendo sembrare anche questo un incidente, durante un'esercitazione militare.

L'ultimo obiettivo, Simon McCann, è un mercenario scaricato dalla SAS dopo un attentato che lo ha reso instabile di mente. Provocando un incidente stradale con un autocarro, lo uccidono. Ma gli uomini di Spike riescono a eliminare Meier e Davies.

Rimasto solo, Danny torna nell'Oman e dà allo sceicco le prove del successo della missione, inclusa una confessione registrata, falsificata, di uno degli ex membri del SAS. Con ciò, Hunter viene rilasciato e torna dalla sua famiglia mentre Danny torna in Australia dove raggiunge Anne.

Poco tempo dopo, però Danny scopre che c'è un quarto uomo coinvolto negli omicidi dei figli dello sceicco. È Ranulph Fiennes, un ex membro della SAS, le cui esperienze sono state raccolte in un libro. Danny manda quindi Anne in Francia e incarica Hunter di proteggerla mentre lui porta a termine un'ultima missione; il figlio dello sceicco conferma infatti che Ranulph è uno dei tre assassini mentre Harris era innocente. Raggiunta la sede di Ranulph, Danny è accolto però da Spike, ma riesce a fuggire e a raggiungere Ranulph e, invece di ucciderlo, lo ferisce e gli fa delle foto in modo da fare credere che sia morto. Danny viene poi catturato da Spike, che lo porta in un magazzino abbandonato. Qui, dopo un faccia a faccia, arriva un agente del governo britannico il quale rivela che il governo stesso sta dietro gli eventi a causa di preziose riserve petrolifere dello sceicco. Scoppia poi un combattimento a tre e alla fine Danny riesce a fuggire.

Intanto a Parigi due agenti della SAS tentano di rapire Anne nella metropolitana, tentativo sventato da Hunter che spara ad uno dei due ad una gamba risparmiandogli la vita.

Danny e Hunter tornano in Oman per consegnare allo sceicco le foto fatte da Danny a Ranulph proprio per indurre lo sceicco a credere che la sua vendetta sia finalmente completa, ma arriva Spike il quale rivela allo sceicco che le immagini sono false e poi lo uccide pugnalandolo. Il figlio dello sceicco, rimasto impassibile, dà del denaro a Spike, che si rivela un doppiogiochista. Hunter vede Spike fuggire e inizia un inseguimento. Alla fine Hunter e Danny fermano Spike nel deserto. Qui, dopo una breve discussione, Hunter e Danny si spartiscono parte dei soldi e danno il resto a Spike che ha deciso di lasciare la SAS. Danny raggiunge quindi Anne in Francia per iniziare finalmente una nuova vita con lei, lasciandosi definitivamente alle spalle le brutalità del passato.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato prodotto dalle società Omnilab Media, Ambience Entertainment, Sighvatsson Films, Current Entertainment, Film Victoria e The Wales Creative IP Fund.

Budget[modifica | modifica wikitesto]

Il budget del film è stato di 70 milioni di dollari.[1]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il trailer italiano del film è stato diffuso il 27 febbraio 2012.[2]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è uscito nelle sale statunitensi il 23 settembre 2011, mentre in Italia è uscito il 1º giugno 2012 distribuito da Lucky Red.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Killer Elite: Budget, the-numbers.com. URL consultato il 18 febbraio 2017.
  2. ^ Ecco il trailer italiano e la locandina di Killer Elite, ScreenWeek Blog.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema