Kevin Seeldraeyers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kevin Seeldraeyers
Österreich-Rundfahrt 2013 Wien Siegerehrung Kevin Seeldraeyers 01b.jpg
Kevin Seeldraeyers all'Österreich-Rundfahrt 2013
Nazionalità Belgio Belgio
Altezza 174 cm
Peso 60 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 2015
Carriera
Squadre di club
2005-2006 Beveren 2000
2007-2011 Quickstep
2012-2013 Astana
2014 Wanty
2015 Torku Şekerspor
Statistiche aggiornate al febbraio 2017

Kevin Seeldrayers (Boom, 12 settembre 1986) è un ex ciclista su strada belga, professionista dal 2007 al 2015.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo due stagioni tra i dilettanti Under-23 con il team Beveren 2000, nel 2007 debutta tra i professionisti, ingaggiato dalla belga Quick Step. Mostrando doti da scalatore sulla medie e lunghe salite, al Giro d'Italia 2009 si piazza quattordicesimo in classifica generale, aggiudicandosi anche la classifica giovani davanti all'italiano Francesco Masciarelli. Successivamente alle squalifiche di Danilo Di Luca, Franco Pellizotti, Lance Armstrong e Tadej Valjavec, è salito al decimo posto della graduatoria finale.

Nel 2012 si trasferisce al team Astana: con questa squadra nel 2013 ottiene i primi successi da professionista, imponendosi nelle prime due tappe dell'Österreich-Rundfahrt[1]. Si ritira dall'attività a fine 2015 dopo una stagione con i turchi della Torku Şekerspor[2].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

1ª tappa Ronde de l'Isard d'Ariège (Saverdun > Goulier Neige)
1ª tappa Giro della Valle d'Aosta (Aosta > Valgrisenche)
Classifica generale Tour de la Province de Liège
1ª tappa Österreich-Rundfahrt (Innsbruck > Kühtai)
2ª tappa Österreich-Rundfahrt (Innsbruck > Kitzbüheler Horn)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Classifica giovani Parigi-Nizza
Classifica giovani Giro d'Italia
Classifica a punti Österreich-Rundfahrt
Classifica scalatori Österreich-Rundfahrt

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2008: 73º
2009: 10º
2011: 49º
2012: 33º
2011: 23º
2012: 39º

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giro d'Austria: a Seeldraeyers i 2000 metri del Kühtai, su Eatsport.net, 30 giugno 2013.
  2. ^ (NL) Klimtalent Seeldraeyers hangt zijn fiets aan de haak, su Sporza.be, 30 dicembre 2015. URL consultato il 18 febbraio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]