Kenny Omega

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kenny Omega
Kenny Omega 2016.jpg
Kenny Omega nel maggio del 2016
NomeTyson Smith
Ring nameKenny Omega
Scott Carpenter
NazionalitàCanada Canada
NascitaWinnipeg
16 ottobre 1983
Altezza dichiarata183 cm
Peso dichiarato93 kg
AllenatoreBobby Jay
Dave Taylor
Debutto2000
FederazioneAEW
Progetto Wrestling

Tyson Smith, meglio conosciuto con il ring-name di Kenny Omega[1] (Winnipeg, 16 ottobre 1983), è un wrestler canadese sotto contratto con la All Elite Wrestling (AEW), dove è l'attuale detentore dell'AEW World Tag Team Championship (con Adam Page) al suo primo regno.

Smith è principalmente conosciuto per i suoi trascorsi nella New Japan Pro-Wrestling (NJPW), federazione giapponese nella quale ha militato tra il 2010 e il 2011 e, di nuovo, tra il 2013 e il 2019, conquistando una volta l'IWGP Heavyweight Championship, l'IWGP Junior Heavyweight Championship, l'IWGP Intercontinental Championship, l'IWGP United States Championship e l'IWGP Junior Heavyweight Tag Team Championship (con Kōta Ibushi); nell'estate del 2016 ha inoltre vinto il principale torneo della federazione, il G1 Climax, risultando il primo e, ad oggi, unico wrestler non giapponese ad aver conseguito questo risultato.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi (2000–2005)[modifica | modifica wikitesto]

Deep South Wrestling (2005–2006)[modifica | modifica wikitesto]

Fattosi notare agli inizi della sua carriera con una gimmick da surfista hawaiano, tra il 2005 e il 2006 Tyson Smith militò nella Deep South Wrestling (DSW), all'epoca territorio di sviluppo della World Wrestling Entertainment (WWE), senza però mai debuttare nel roster principale della WWE.

Circuito indipendente (2006–2010)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2006 Tyson Smith iniziò ad interpretare il personaggio di Kenny Omega, un otaku appassionato di manga e videogiochi, che lo portò ad un grande successo in federazioni indipendenti del panorama statunitense.

New Japan Pro-Wrestling (2010–2011)[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 gennaio 2010 Kenny Omega debuttò nella New Japan Pro-Wrestling (NJPW) in un Tag Team match in coppia con Kōta Ibushi; in poco tempo formò un'alleanza con Ibushi chiamata Golden Lovers. L'11 ottobre seguente sconfissero Prince Devitt e Ryusuke Taguchi, conquistando l'IWGP Junior Heavyweight Tag Team Championship.

Ring of Honor (2011–2013)[modifica | modifica wikitesto]

Ritorno in NJPW (2013–2019)[modifica | modifica wikitesto]

Raggiunge la fama mondiale quando, dopo aver sciolto l'alleanza con Ibushi, l'8 novembre 2014 entra a far parte del Bullet Club, stable heel composta principalmente da wrestler non giapponesi, adottando al contempo il soprannome The Cleaner. Al suo primo match come membro della fazione, tenutosi il 4 gennaio 2015 a Wrestle Kingdom 9, sconfigge Taguchi conquistando l'IWGP Junior Heavyweight Championship; dopo due difese perde il titolo contro Kushida a Dominion 7.5 il 5 luglio, per poi riconquistarlo e perderlo nuovamente contro Kushida a Wrestle Kingdom 10 il 4 gennaio 2016. Il giorno successivo Omega combatte in un tag match in coppia con il leader del gruppo, AJ Styles, perdendo contro Shinsuke Nakamura e Yoshi-Hashi: dopo l'incontro la stable si rivolta contro Styles (che il 24 gennaio seguente avrebbe debuttato in WWE in occasione della Royal Rumble) eleggendo Omega come nuovo leader; in questo periodo Omega forma un'alleanza denominata The Élite con gli Young Bucks, anch'essi membri del Bullet Club.

Il 14 febbraio Omega sconfigge Hiroshi Tanahashi per vincere il vacante IWGP Intercontinental Championship e sei giorni dopo, assieme ai Bucks, vince anche il NEVER Openweight 6-Man Tag Team Championship sconfiggendo i fratelli Briscoe e Toru Yano; difende il titolo a tre per tre volte e il titolo intercontinentale per due. Dal 22 luglio al 13 agosto 2016 prende parte al G1 Climax raggiungendo la finale, che porta a casa il 14 agosto battendo Hirooki Goto e ottenendo così, alla prima partecipazione (e per la prima volta nella storia da parte di un non giapponese), la title shot a Wrestle Kingdom 11 il 4 gennaio 2017 con in palio l'IWGP Heavyweight Championship detenuto da Kazuchika Okada.

Il match tra i due viene valutato dall'esperto di wrestling Dave Meltzer con 6 stelle su 5, all'epoca la più alta valutazione data dal giornalista in tutta la sua carriera; il rematch, svoltosi l'11 giugno 2017 a Dominion, ha addirittura superato tale record, raggiungendo la valutazione di 6.25 stelle. Il terzo match si è disputato il 12 agosto 2017 nell'ambito del G1 Climax e ha visto la vittoria di Omega, che però ha poi perso la finale del torneo contro Tetsuya Naito. Nel weekend tra il 1º e il 2 luglio 2017, in occasione di un evento speciale tenutosi negli Stati Uniti, Omega ha sconfitto nell'ordine Michael Elgin, Jay Lethal e Tomohiro Ishii in un torneo ad otto uomini finalizzato ad incoronare il primo IWGP United States Champion della storia. Dopo aver difeso il titolo per tre volte, il 5 novembre Omega è stato sfidato da Chris Jericho: l'incontro si è tenuto il 4 gennaio 2018 a Wrestle Kingdom 12 e ha visto la vittoria di Omega in un No Disqualification match durato circa 35 minuti.

Nel corso dello stesso anno la sua leadership all'interno del Bullet Club è stata messa in discussione da Cody; dopo essere stato attaccato da quest'ultimo ed aver perso l'IWGP United States Championship contro Jay White, Omega si è riunito a Ibushi, ridando vita al tag team con cui aveva debuttato in Giappone ed effettuando un turn face; poco tempo dopo Omega, Ibushi e gli Young Bucks hanno formato una nuova stable denominata Golden Elite. Il 9 giugno 2018, a Dominion, ha chiuso la tetralogia contro Okada in un 2-Out-of-3 Falls match durato circa 65 minuti, vincendo per 2-1 e conquistando l'IWGP Heavyweight Championship per la prima volta in carriera: l'incontro è stato valutato da Meltzer con 7 stelle su 5 ed è stato definito dal giornalista "il migliore incontro che abbia mai visto e probabilmente uno dei migliori, se non il migliore, di tutti i tempi".

Il 7 luglio 2018, a G1 Special a San Francisco, Omega ha difeso con successo il titolo contro Cody; al termine dell'incontro è stato attaccato dai membri tongani del Bullet Club (King Haku, Tanga Loa e Tama Tonga), ma è stato salvato dallo stesso Cody, con cui si è alla fine riconciliato. Il 1º settembre ha preso parte ad All In, pay-per-view indipendente organizzato da Cody e gli Young Bucks, sconfiggendo Penta El Zero. Il 4 gennaio 2019, a Wrestle Kingdom 13, è stato sconfitto da Hiroshi Tanahashi perdendo l'IWGP Heavyweight Championship.

Il 2 febbraio il suo contratto con la NJPW è scaduto e non è stato rinnovato.

All Elite Wrestling (2019–presente)[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 febbraio 2019 è stato annunciato che Kenny Omega ha firmato un contratto con la neonata federazione All Elite Wrestling; durante la conferenza stampa indetta a Las Vegas per pubblicizzare il primo pay-per-view della compagnia, Double or Nothing, Kenny è stato attaccato dal suo vecchio rivale e connazionale Chris Jericho, da cui è stato poi sconfitto all'evento nell'incontro che avrebbe decretato lo sfidante di Adam Page per l'assegnazione dell'AEW World Championship. Dopo il match sono stati entrambi attaccati da Jon Moxley.

Il 29 giugno 2019 a Fyter Fest, Omega e gli Young Bucks hanno sconfitto i The Lucha Brothers (Laredo Kid, Pentagón Jr. e Rey Fénix).

Il 13 luglio a Fight for the Fallen, Omega ha sconfitto Cima.

Il 31 agosto, ad All Out Omega avrebbe dovuto affrontare Jon Moxley, ma per un infortunio di quest'ultimo, il match è stato cancellato ed al posto di Moxley, Omega ha affrontato PAC ma è stato sconfitto per TKO.

Il 9 novembre a Full Gear, Omega ha affrontato Jon Moxley in un Unsanctioned match, ma è stato sconfitto.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Tyson Smith si astiene dall'uso di alcool, tabacco e droghe; ha inoltre dichiarato di non avere abbastanza tempo per pensare alle relazioni sentimentali poiché attualmente è completamente concentrato sui suoi obiettivi di carriera nel wrestling. Parla fluentemente il giapponese.

Durante il tempo libero partecipa spesso ad eventi collegati al mondo dei videogiochi: il 13 giugno 2018 ha preso parte all'E3 di Los Angeles affrontando, nel torneo di Street Fighter V, la stable del New Day appartenente alla WWE.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Kenny Omega mentre esegue la One-Winged Angel
Kenny Omega mentre esegue la Croyt's Wrath

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • The Best Bout Machine
  • The Cleaner

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

  • Attenzione di Flashrider
  • Dr. Wily I (Mega Man 20th Anniversary Techno Version) di Ogeretsu Kun, Manami Ietel e Yuukichan's Papa
  • Dr. Wily Stage 1 – Omegaman Mix dei Rock-Men
  • Shot'Em dei [Q]Brick (usata come membro del Bullet Club)
  • Devil's Sky di Yonosuke Kitamura
  • Devil's Sky (Tokyo Dome 2016 Ver.) di Yonosuke Kitamura
  • Devil's Sky (Tokyo Dome 2017 Ver.) di Yonosuke Kitamura
  • Battle Cry di Little V

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 4 Front Wrestling
    • 4FW Junior Heavyweight Championship (1)
  • Canadian Wrestling's Elite
    • CWE Tag Team Championship (1) – con Danny Duggan
  • Canadian Wrestling Federation
    • CWF Heavyweight Championship (1)
  • DDT Pro-Wrestling
    • DDT Extreme Division Championship (1)
    • KO-D 6-Man Tag Team Championship (2) – con Gota Ihashi e Kota Ibushi (1) e con Daisuke Sasaki e Kota Ibushi (1)
    • KO-D Openweight Championship (1)
    • KO-D Tag Team Championship (3) – con Kota Ibushi (2) e con Michael Nakazawa (1)
    • Nihonkai Six Man Tag Team Championship (1) – con Mr. #6 e Riho
    • King of DDT (2012)
  • Japan Indie Awards
    • Best Bout Award (2008) – vs. Kōta Ibushi
    • Best Bout Award (2012) – vs. Kota Ibushi
    • Best Bout Award (2014) – vs. Konosuke Takeshita e Tetsuya Endo
  • MainStream Wrestling
    • Canadian Unified Junior Heavyweight Championship (1)
  • Premier Championship Wrestling
    • PCW Heavyweight Championship (4)
    • PCW Tag Team Championship (2) – con Chris Stevens (1) e con Rawskillz (1)
  • Pro Wrestling Illustrated
    • Feud of the Year (2017) – vs. Kazuchika Okada
    • Match of the Year (2017) – vs. Kazuchika Okada
    • Match of the Year (2018) – vs. Kazuchika Okada
    • tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI 500 (2018)
  • Wrestling Observer Newsletter
    • Best Wrestling Maneuver (2016) – One-Winged Angel
    • Feud of the Year (2017) – vs. Kazuchika Okada
    • Match of the Year (2017) – vs. Kazuchika Okada
    • Japanese MVP (2018)
    • Match of the Year (2018) – vs. Kazuchika Okada
    • Most Outstanding Wrestler (2018)
    • Wrestler of the Year (2018)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Transcona's Omega man, The Herald – Winnipeg, 27 febbraio 2015. URL consultato il 25 agosto 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]