Hirooki Goto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hirōki Goto
Hirooki Goto 2015.JPG
NomeHirōki Goto
Ring nameHirōki Goto
Masked CTU-H
Goto
NazionalitàGiappone Giappone
NascitaKuwana, Giappone
25 giugno 1979 (39 anni)
Altezza dichiarata182 cm
Peso dichiarato103 kg
AllenatoreHiroyoshi Tenzan
NJPW Dojo
Debutto6 luglio 2003
FederazioneNJPW
Progetto Wrestling

Hirōki Goto (Kuwana, 25 giugno 1979) è un wrestler giapponese, lottatore di puroresu.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dal suo debutto, avvenuto il 6 luglio 2003, Hirooki Goto ha sempre combattuto per la New Japan Pro Wrestling, dove è diventato un nome di spicco. Nel 2005 ha vinto il suo primo titolo, l'IWGP Junior Heavyweight Tag Team Championship con Minoru, detenuto per nove mesi, per poi compiere la tradizionele "escursione estera" della federazione, combattendo per la americana TNA e la messicana CMLL.

Rientrato in Giappone nell'agosto del 2007, Goto venne promosso tra i pesi massimi, e l'anno seguente vinse l'importante G1 Climax, il principale torneo della federazione, per la prima volta in carriera. Negli anni seguenti, conquistò per tre volte la New Japan Cup (2009, 2010, 2012), la cui vittoria garantiva una chance all'IWGP Heavyweight Championship, ma tutte le volte non riuscì nell'impresa vincere il titolo massimo. Il 12 febbraio 2012 vinse il suo primo titolo singolo in carriera, l'IWGP Intercontinental Championship, sconfiggendo Masato Tanaka a The New Beginning. Il 22 luglio perse la cintura, dopo tre difese, contro Shinsuke Nakamura.

Verso il termine del 2012, Goto prese parte assieme a Karl Anderson alla World Tag League, che vinse sconfiggendo la Killer Elite Squad in finale. A Wrestle Kingdom 7, tuttavia, i due non riuscirono a conquistare i titoli di coppia, detenuti sempre dalla K.E.S. In seguito, Goto iniziò un feud con l'ex compagno di scuola Katsuyori Shibata, con cui, dopo una serie di incontri culminati in un match decisivo a Wrestle Kingdom 8, da lui vinto, decise di iniziare una collaborazione. I due vinsero la World Tag League 2014 e il 4 gennaio 2015, a Wrestle Kingdom 9 sconfissero il tag team di Luke Gallows e Karl Anderson, membri del Bullet Club, interrompendo il loro regno di campioni di coppia che durava da un anno e reclamando per loro le cinture. Tuttavia, vennero sconfitti solamente un mese dopo, a The New Beginning, in un rematch, perdendo i titoli.

Il 3 maggio, a Wrestling Dontaku, Goto sconfisse Shinsuke Nakamura per conquistare il suo secondo titolo intercontinentale. Dopo aver sfiorato la finale del G1 Climax in agosto, il 27 settembre venne battuto da Nakamura in un rematch, perdendo la cintura.

A The New Beginning in Osaka, l'11 febbraio 2016, Goto venne battuto dall'IWGP Heavyweight Champion Kazuchika Okada in un match titolato. Al termine dell'evento, il campione gli propose di unirsi alla sua stable, Chaos, ma Goto rifiutò. Dopo aver perso il mese successivo la finale della New Japan Cup in favore di Tetsuya Naito, tuttavia, accettò la proposta. Il 14 agosto, Goto giunse in finale del G1 Climax, dove però venne battuto da Kenny Omega. A Wrestle Kingdom 11, il 4 gennaio 2017, sconfisse Katsuyori Shibata per conquistare il suo primo NEVER Openweight Championship, detenendolo per quasi cinque mesi e perdendolo contro Minoru Suzuki il 27 aprile. Nonostante un primo rematch perso il mese seguente a Dominion, Goto riconquistò il titolo a Wrestle Kingdom 12 sempre contro Suzuki, sconfiggendolo in un hair vs. title match.

Dopo un regno durato circa sei mesi, Goto perse la cintura in favore di Michael Elgin in un triple threat match cui aveva preso parte anche Taichi a Dominion. Riconquistò il titolo otto giorni dopo, sconfiggendo lo stesso Elgin a Kizuna Road. Goto prese poi parte al G1 Climax, registrando un record di tre vittorie e sei sconfitte. Il 17 settembre, a Destruction in Beppu, perse il NEVER Openweight Championship contro Taichi. Dopo che Will Ospreay si infortunò, non potendo prendere parte al mach titolato di Power Struggle, il successivo 3 novembre, Goto prese il suo posto, sconfiggendo il membro del Suzuki-Gun e riconquistando la cintura per la quarta volta.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Goto effettua la GTR su Bushi
  • Finishing moves
    • Goto Shiki (Cross-legged cradle) – 2010–presente, usata raramente
    • Goto Ni Shiki (Modified arm wrench inside cradle) – 2016
    • GTR (Spinning headlock lariat in un backbreaker) – 2016–presente
    • Jigoku Kuruma / Go to Heaven (Wrist-clutch Olympic slam) – 2003–2006
    • Kaiten (Leg trap sunset flip Powerbomb) – 2003–2006
    • Shouten (Vertical Suplex Side Slam) – 2006–2007
    • Shouten Kai (Vertical Suplex Side Slam) – 2007–2016, usato raramente in seguito
    • Shoryu Kekkai (Modified seated armbar)
  • Mosse caratteristiche
    • Belly-to-back Suplex
    • Brainbuster
    • Diving Elbow drop
    • German Supex
    • Headbutt
    • Headshot (Arm-trap hair pull backbreaker)
    • Lariat
    • Muramasa (Spinning wheel kick ad un avversario al paletto)
    • Reverse Ushigoroshi (Inverted front powerslam in un Facebreaker knee smash)
    • Rope-hung neckbreaker
    • Shoot kick al petto di un avversario inginocchiato o accorrente
    • Sleeper hold
    • Tokko Lariat (Discus lariat)
    • Ura GTR (Spinning facelock lariat in un facebreaker) - 2017-presente
    • Ura Shouten (Overhead gutwrench backbreaker rack o un inverted front powerslam seguito da un reverse swinging side slam facebuster) – Innovata
    • Ushigoroshi (Fireman's carry neckbreaker)
    • Victory roll in un cross armbar
    • Sunset flip powerbomb, a volte dalla terza corda
  • Con Katsuyori Shibata
    • Mosse finali in coppia
      • Gattai Reverse Ushigoroshi (Inverted front powerslam di Goto in un facebreaker knee smash di Shibata)
  • Con Yoshi-Hashi
    • Mosse finali in coppia
      • GYR (Aided spinning facelock lariat in un facebreaker)
  • Soprannomi
    • "Aramusha"
    • "Shin Nihon Puroresu Aramusha" (In giapponese "feroce guerriero della New Japan Pro-Wrestling")
    • "Konton no Aramusha" (In giapponese "feroce guerriero del caos")
  • Musiche d'entrata
    • "Rock Me Wild" di Yonosuke Kitamura (2007-2012)
    • "Hadou" di Kazsin (2012–presente)
    • "Hadou (Long Prologue Ver.)" di Kazsin

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN314819783