The Young Bucks

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Young Bucks
Young Bucks Smash 2013.jpg
MembriMatt Jackson
Nick Jackson
AltezzaMatt (178 cm)
Nick (178 cm)
Peso combinato159 kg kg
Debutto8 agosto 2004
FederazioniNJPW
ROH
Chikara
PWG
Progetto Wrestling

Gli Young Bucks sono un tag-team di wrestling attivo nella All Elite Wrestling (AEW), formato dai fratelli Matt Jackson e Nick Jackson.

Hanno debuttato l'8 agosto 2004 e hanno sempre lavorato in coppia nella Chikara, nella Pro Wrestling Guerrilla e nella Ring of Honor; con il passaggio alla Total Nonstop Action Wrestling sono diventati i Generation Me e hanno adottato i nomi Max e Jeremy Buck. Abbandonata la TNA i due hanno continuato a lottare sia nella scena indipendente come in Chikara ma sono attualmente sotto contratto con la New Japan Pro Wrestling e la ROH, dove hanno vinto diversi titoli. I due fratelli hanno militato a lungo nel Bullet Club e fanno parte della The Elite assieme all'amico Kenny Omega.

In due occasioni, nel 2014 e nel 2016, hanno detenuto contemporaneamente i titoli di coppia ROH, PWG e IWGP Junior Heavyweight.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Pro Wrestling Guerrilla[modifica | modifica wikitesto]

Faida con la Dynasty (2007–2008)[modifica | modifica wikitesto]

Matt (a sinistra) e Nick (a destra) fanno il loro ingresso nel ring nel 2008.

Gli Young Bucks debuttarono per la Pro Wrestling Guerrilla il 10 giugno 2007, nel corso di uno show a Burbank, in California, perdendo contro Chris Bosh e Scott Lost. Il 31 agosto, si iscrissero all'annuale Battle of Los Angeles, sconfiggendo Phoenix Star e Zokre oltre ai Los Luchas. Nel corso dello show, i fratelli incontrarono il wrestler in forze nella Dragon Gate USA e Satoshi Oji, che si occupava del reclutamento dei talenti per la Dragon Gate appunto. Entrambi i selezionatori rimasero impressionati dalle abilità sul quadrato del duo. Fu così organizzato un incontro per il 5 gennaio 2008 all'evento All Star Weekend 6, contro l'esperto duo giapponese di Naruki Doi e Masato Yoshino. Come prevedibile, i fratelli persero, ma dettero dimostrazione ancora una volta della loro bravura. Il preludio al push, vennero subito lanciati nell'orbita dei PWG World Tag Team Championship detenuti dai membri della Dinasty, Scott Lost e Joey Ryan, ma furono sconfitti il 27 gennaio. Nei mesi successivi, persero un incontro valido per le qualificazioni del DDT4 contro i Los Luchas, che avanzarono quindi nel torneo. Chiamati dalla Dragon Gate, uscirono dal territorio americano per un primo tour. Tornati da questa esperienza, riuscirono a battere i membri della Dinasty il 6 luglio 2008, durante l'evento Life During Wartime, dedicato al quinto anniversario di nascita della PWG.

PWG World Tag Team Champions (2008–2010)[modifica | modifica wikitesto]

Gli Young Bucks posano sul ring prima di un incontro. Foto del 2009.

Il 31 agosto, sconfissero i membri della Age of the Fall, Jimmy Jacobs e Tyler Black, vincendo i PWG World Tag Team Championship. Uno degli show più importanti, ricordato anche da molti fans, fu il DDT4 di quell'anno, dove gli Young Bucks furono chiamati a difendere le cinture da poco conquistate per tre volte consecutive la stessa sera, prima contro Dustin e Brandon Cutler, poi contro Kenny Omega e Chuck Taylor e infine contro Bryan Danielson e Roderick Strong nella finale. Nel corso dello stesso evento, il loro fratello minore fece il suo debutto appena diciannovenne con il ring name di Malachi. Il 1º giugno 2009, entrarono nella storia come campioni più longevi della storia della PWG. Contestualmente, iniziarono un tour in giro per il mondo, e i fans della PWG volevano invece l'esclusiva, non piaceva loro l'idea che portassero le cinture di coppia della federazione in giro per i tour. Dopo sedici mesi di imbattibilità, furono sconfitti da Human Tornado e El Generico. Nonostante la vittoria, però, i due non ricevettero mai un'opportunità per le cinture e persero addirittura lo status di primi sfidanti contro Omega e Taylor, che andarono all'assalto delle corone il 4 ottobre, senza successo.

Gli Young Bucks erano ormai i dominatori assoluti della categoria tag team e alla Battle of Los Angeles 2009, mantennero le cinture contro Kevin Steen ed El Generico, dopo l'incontro effettuarono un turn heel alleandosi con Brian Kendrick e attaccando il neolaureato campione PWG Kenny Omega. Nel 2010, i fratelli firmarono con la Total Nonstop Action Wrestling, ma continuarono ad apparire in PWG ancora per un periodo. Approfittarono di queste apparizioni per dichiarare quelli che poi sarebbero stati i futuri loro ring names in TNA, Max e Jeremy, i Generation Me. Abbandonato Brian Kendrick, lo affrontarono con quest'ultimo che faceva coppia con Paul London, in una vecchia coppia già nota ai fans per i trascorsi in WWE. La PWG si rifiutava però di annunciarli come i Generation Me e continuava quindi negli incontri a definirli come gli Young Bucks. Il 27 febbraio 2010, arrivarono alla loro ventesima difesa del titolo con successo battendo Super Dragon e Davey Richards. La trentesima difesa arrivò invece il 10 aprile dello stesso anno, quando a perdere furono i Briscoe Brothers. Al DDT4 2010, gli Young Bucks annunciarono di voler bissare l'impresa dell'anno precedente, difendendo le cinture per tre volte di fila nella stessa sera nel corso dei round del torneo. Alle eliminatorie, si sbarazzarono di Johnny Goodtime e Jerome Robinson, poi anche dei Cutler Brothers nella semifinale. A sorpresa, la coppia formata da El Generico e Paul London, li sconfisse in finale, portandosi a casa non solo la coppa del DDT4 2010, ma anche i titoli di coppia. Dopo ben 616 giorni di regno, finiva la storica parentesi dei fratelli come PWG Tag Team Champions. Fu poi dichiarato che durante la finale del torneo, Nick aveva subito una commozione cerebrale.

Varie faide (2010–2012)[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 luglio, in occasione dello show per il settimo anniversario, i Bucks ottengono la rivincita per i titoli di coppia nel primo tag team Guerrilla Warfare match della storia, in una contesa a tre che comprendeva anche i Cutler Brothers. Generico e London mantennero i titoli. Alla Battle of Los Angeles 2010, i due fratelli si trovano subito nel primo round a combattere uno contro l'altro, ma invece di lottare, si fanno squalificare entrambi effettuando un superkick combinato sull'arbitro, Rick Knox. Hanno poi una breve rivalità con i Cutler, vinta dai Bucks nei vari incontri disputati. Al DDT4 del 2011, era in palio non solo la coppa del torneo, ma anche lo status di primi sfidanti alle cinture. Nel primo round, sconfissero Brandon Gatson e Willie Mack, poi ancora Davey Richards ed Eddie Edwards in semifinale e infine Akira Tozawa e Kevin Steen in finale, vincendo per la seconda volta il DDT4. Andarono così nuovamente contro i campioni, tuttavia London venne sostituito da Ricochet perché London quella sera non fu in grado di partecipare allo show per problemi personali. Gli Young Bucks vinsero e dettero inizio al loro secondo regno. Il 27 maggio, batterono i RockNES Monsters (Johnny Goodtime e Johnny Yuma). Dopo aver difeso le corone contro quest'ultimi, a sorpresa venne deciso che le avrebbero difese anche contro Austin Aries e Roderick Strong, ma i Bucks prevalsero ancora. Battuti sia Joey Ryan e 2 Cold Scorpio, sia Adam Cole e Kyle O'Reilly, intervennero nell'incontro tra Kevin Steen ed El Generico aiutando quest'ultimo a vincere il PWG World Championship. Fu così che iniziò la rivalità con Steen che trovò in Super Dragon un ottimo alleato e strapparono le cinture ai fratelli in un Guerrilla Warfare Match il 10 dicembre 2010.

Dopo aver perso le cinture, iniziarono una rivalità contro i Super Smash Bros. (Player Uno e Stupefied). Il 17 marzo, i Bucks persero il loro primo match contro i nuovi rivali. Il 21 aprile, vinsero per la terza volta il DDT4. Seguirono poi una serie di sconfitte contro i Super Smash Bros. che nel frattempo avevano conquistato i titoli di coppia, una di queste in un Ladder Match che comprendeva anche i Future Shock.

The Mount Rushmore of Wrestling (2013–2018)[modifica | modifica wikitesto]

Parteciparono al DDT4 2013 sconfiggendo prima gli Inner City Machine (Rich Swann e Ricochet), poi Brian Cage e Michael Elgin conquistando per la terza volta i PWG World Tag Team Championship. Da campioni, andarono poi ad affrontare Kevin Steen ed El Generico vincendo per la terza volta anche il DDT4. Il 23 marzo, difesero le cinture contro i DojoBros, Eddie Edwards e Roderick Strong, poi ancora in un Ladder Match contro i DojoBros e gli Inner Circle Machine Guns. Insieme ad Adam Cole e Kevin Steen, formarono poi una stable chiamata "The Mount Rushmore of Wrestling". Il 19 ottobre, ebbero la meglio su Candice LeRae e Joey Ryan, e il 28 marzo 2014, su Chuck Taylor e Trent Baretta. Persero le cinture il 27 luglio 2014 in un Guerrilla Warfare contro LeRae e Ryan.

Dopo quasi un anno di assenza dai ring della PWG, a sorpresa gli Young Bucks tornarono e sconfissero Andrew Everett e Trevor Lee, vincendo il PWG Tag Titles per la quarta volta. Dopo l'incontro, insieme a Strong e al rientrante Super Dragon, formarono i Mount Rushmore 2.0. Il 24 luglio, batterono Angélico e Jack Evans, poi ancora Johnny Gargano e Tommaso Ciampa l'11 dicembre. Alla fine dello show, tornò anche Adam Cole per unirsi ai Mount Rushmore 2.0.

Dragon Gate (2008–2009)[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 maggio 2008, in quel di Tokyo, i Bucks debuttarono nella Dragon Gate, venendo però sconfitti da Susumu Yokosuka e Ryo Saito. Fecero due grossi tour con la compagnia, uno della durata esatta di uin mese dal 14 maggio appunto, fino al 14 giugno, l'altro dal 9 agosto fino al 28. A settembre, tornarono negli Stati Uniti per prendere parte al primo show della federazione negli Stati Uniti, qui fallirono l'assalto all'Open the Twin Gate Championship detenuti da Saito e Yokosuka. Il terzo tour ebbe inizio il 15 aprile 2009, fino al 5 maggio. Il 3 maggio difesero le cinture PWG contro i nipponici Shingo Takagi e Akira Tozawa, per la prima volta le cinture PWG erano state difese in Giappone. Il loro miglior match di tutto il tour lo disputarono l'ultimo giorno, quando ad Aichi, nella Prefectural Gym del posto, i fratelli fecero squadra con Ryoma perdendo contro Akira Tozawa, Kenshin Chikano e Anthony W. Mori.

World Wrestling Entertainment/WWE (2008, 2011)[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 febbraio 2008, Matt Jackson fece da jobber a SmackDown perdendo contro Chuck Palumbo in poco tempo. Il 17 ottobre 2008, sempre a SmackDown, perse contro Big Show che lo scaraventò contro un tavolo nell'occasione. Il 28 ottobre, ai tapins ECW, gli Young Bucks comparvero con Triple H e Shawn Michaels in un segmento. Nel 2011, ebbero un provino con la federazione di Stamford, durante i tapings in programma in quell'occasione a San Diego. Non è tuttavia mai stato offerto ad oggi un contratto dalla WWE agli Young Bucks.

Dragon Gate USA (2009–2010, 2012-2013)[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso del primo PPV della Dragon Gate USA "Enter the Dragon", gli Young Bucks sconfissero Cima e Susumu Yokosuka, mentre al secondo PPV, "Untouchable", che ha avuto luogo il 6 settembre, persero nel main event contro i Real Hazard, Ruo Saito e Genki Horiguchi. Continuarono le loro apparizioni in PPV, a "Freedom Night" il 28 novembre, lottarono entrambi in singolo nel torneo valido per l'Open the Freedom Gate Championship, che fu vinto da Gran Akuma. Dopo la firma del contratto con la TNA, continuarono comunque a lottare per la DGUSA, e a Fearless, persero contro Naruki Doi e Masato Yoshino. Sebbene la TNA non fosse molto soddisfatta delle loro continue apparizioni nel circuito indipendente, le federazioni arrivarono ad un accordo, consentendo loro apparizioni limitate. Comunque, a marzo lottarono il loro ultimo incontro in DGUSA, lottando un 6-man tag team match valido per gli Open the Ultimate Gate Titles insieme a Jack Evans contro Cima, Gamma e Dragon Kid, e a vincere furono quest'ultimi.

Dopo un'assenza di due anni, tornarono nella promotion il 27 gennaio 2012, sconfiggendo Chuck Taylor e Scorpio Sky. Ancora un altro anno di assenza e il 25 gennaio 2013, batterono Sami Callihan e Arik Cannon. Il 6 aprile, vinsero gli Open the United Gate Championship battendo AR Fox e Cima. Il 2 giugno, li mantennero contro Eita e Tomahawk T.T., due lottatori della federazione affiliata Evolve. Dopo aver battuto Rich Swann e Ricochet, persero i titoli il 16 novembre contro i Bravado Brothers.

Ring of Honor (2009–2018)[modifica | modifica wikitesto]

Gli Young Bucks sul ring prima dello Showdown of the Sun nel 2012.

Matt e Nick debuttarono nella Ring of Honor all'arena di Filadelfia il 29 e 30 maggio 2009, vincendo il giorno prima contro Sal Rinauro e Brandon Day e quello dopo contro Silas Young e Bobby Fish. A Glory By Honor VIII ottennero una delle vittorie più importanti all'epoca della loro carriera, quando riuscirono a sopraffare i cinque volte campioni di coppia ROH, i Briscoe Brothers. A Final Battle 2009, il 19 dicembre, sconfissero anche gli allora campioni di coppia Kevin Steen e El Generico. Successivamente, firmarono un contratto con la Total Nonstop Action Wrestling quindi nel gennaio 2010 lottarono il loro ultimo incontro battendo gli American Wolves, Davey Richards ed Eddie Edwards. Prima di concludere il loro primo periodo nella ROH, sfidarono i Briscoe per le cinture, ma persero.

Circa sei mesi dopo, la ROH annunciò sul sito ufficiale il ritorno degli Young Bucks, con il ring name che usavano in TNA, Generation Me. Sconfissero il 23 luglio ancora gli American Wolves e il giorno dopo i Kings of Wrestling, Claudio Castagnoli e Chris Hero, detentori delle cinture di coppia. Dopo un altro anno di assenza, tornarono a lottare in un dark match il 26 giugno, prima di Best in the World, vincendo contro Adam Cole e Kyle O'Reilly e i Bravados in un Triple Treath. A Final Battle 2011, vinsero un Tag Team Gauntlet conquistandosi il diritto di sfidare i campioni di coppia in qualsiasi evento. Scelsero lo show per il decimo anniversario della ROH, dove a prevalere furono però i campioni Briscoe Brothers. Lottarono il loro ultimo incontro il 3 agosto 2012, perdendo contro Caprice Coleman e Cedric Alexander nel primo round del torneo per incoronare i nuovi campioni di coppia.

Il 12 luglio 2013, venne nuovamente annunciato il ritorno degli Young Bucks, e sconfissero il 3 agosto gli Adrenaline Rush (ACH e TaDarius Thomas). A Manhattan Mayhem V, persero contro i Forever Hooligans (Alex Koslov e Rocky Romero). L'8 marzo 2014, sconfissero Bobby Fish e Kyle O'Reilly conquistando i ROH World Tag Team Championship, che persero il 17 maggio sempre contro Fish e O'Reilly. Il 28 ottobre, la ROH annunciò la firma di un contratto di esclusiva da parte degli Young Bucks.

New Japan Pro-Wrestling (2013-2019)[modifica | modifica wikitesto]

I Bucks hanno debuttato in Giappone nel 2013 rappresentando il Bullet Club. Sin dagli inizi sono stati inseriti nel giro dei titoli e hanno ottenuto una popolarità sempre maggiore.

All Elite Wrestling (2019-presente)[modifica | modifica wikitesto]

Nick e Matt insieme a Cody Rhodes, hanno fondato un nuova nuova federazione, la All Elite Wrestling (AEW) ed a maggio andrà in scena il primo evento chiamato Double or Nothing dove affronteranno i Lucha Brothers, ovvero Pentagon Jr. e Rey Fénix.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • "Mr. Instant Replay" (Matt)
  • "Slick Nick" (Nick)

Managers[modifica | modifica wikitesto]

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

  • MMMBop degli Hanson (circuiti indipendenti)
  • Generation Me di Dale Oliver (TNA)
  • Shot'em dei [Q]Brick (come membri del Bullet Club)
  • Double Barrel di Yonosuke Kitamura (NJPW)
  • War of Nerves dei Blue Sun (ROH)

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Gli Young Bucks con i titoli di coppia ROH e IWGP.

Alternative Wrestling Show

  • AWS Tag Team Championship (1)

Dragon Gate USA

Chikara

Empire Wrestling Federation

DDT Pro-Wrestling

  • Ironman Heavymetalweight Championship (1)

Future Stars of Wrestling

  • FSW Tag Team Championship (1)

House of Glory

  • HOG Tag Team Championship (1)
  • HOG Tag Team Championship Tournament (2013)

Family Wrestling Entertainment

  • FWE Tag Team Championship (1)

High Risk Wrestling

  • Sole Survivor Tournament (2006) - Nick Jackson

Insane Wrestling League

  • IWL Tag Team Championship (3)

Lucha Libre AAA Worldwide

Pro Wrestling Destination

  • PWD Tag Team Championship (1)

Squared Circle Wrestling (Syracuse, New York)

Squared Circle Wrestling (Toronto, Ontario)

  • SCW Tag Team Championship (1)

New Japan Pro Wrestling

  • IWGP Tag Team Championship (1)
  • IWGP Junior Heavyweight Tag Team Championship (7)
  • NEVER Openweight 6-Man Tag Team Championship (3 - due con Kenny Omega, uno con Marty Scurll)
  • Super Jr. Tag Tournament (2013)

Pro Wrestling Guerrilla

Ring of Honor

Pro Wrestling Illustrated

  • 66° nella classifica dei 500 migliori wrestler singoli su PWI 500 (2015) - Matt Jackson
  • 67° nella classifica dei 500 migliori wrestler singoli su PWI 500 (2015) - Nick Jackson

SoCal Uncensored

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Matt Jackson, Herbert Meltzer Driver, Twitter, 2 luglio 2017. URL consultato il 3 luglio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling