Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Isola di Elena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Isola di Elena
Остров Елены
Geografia fisica
LocalizzazioneMar del Giappone
Coordinate43°03′45″N 131°49′50″E / 43.0625°N 131.830556°E43.0625; 131.830556Coordinate: 43°03′45″N 131°49′50″E / 43.0625°N 131.830556°E43.0625; 131.830556
ArcipelagoArcipelago dell'imperatrice Eugenia
Superficie1,45 km²
Dimensioni1,7 × 0,95 km
Altitudine massima99 m s.l.m.
Geografia politica
NazioneRussia Russia
Circondario federaleDistretto Federale dell'Estremo Oriente
KrajLitorale Litorale
RajonFrunzenskij
Cartografia
Russky island topographic map-ru.svg
Mappa di localizzazione: Distretto Federale dell'Estremo Oriente
Isola di Elena
Isola di Elena
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Isola di Elena
Isola di Elena
voci di isole della Russia presenti su Wikipedia

L'isola di Elena (in russo Остров Елены, ostrov Eleny) è un'isola russa che fa parte dell'arcipelago dell'imperatrice Eugenia ed è bagnata dal mar del Giappone.

Amministrativamente appartiene al Frunzenskij rajon di Vladivostok, nel Territorio del Litorale, che è parte del Distretto Federale dell'Estremo Oriente.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

L'isola è situata nella parte settentrionale del golfo di Pietro il Grande a poche centinaia di metri dalla costa meridionale della penisola di Murav'ëv-Amurskij (полуостров Муравьёва-Амурского, poluostrov Murav'ëva-Amurskogo), e 6,5 km circa a sud del centro di Vladivostok. È bagnata a ovest dal golfo dell'Amur, a sud dalle acque della baia Novik, a nord dallo stretto del Bosforo orientale (пролив Босфор Восточный, proliv Bosfor Vostočnyj) che la separa dalla terraferma, e a est dal piccolo canale che la divide dall'isola Russkij.

L'isola di Elena è in realtà un'isola artificiale, creata dall'uomo nel 1898. In precedenza era l'estremità nord-occidentale della penisola Sapërnyj (полуостров Сапёрный), ovvero la parte orientale dell'isola Russkij.[1] Misura poco meno di 1,7 km[2] di lunghezza e 950 m[2] di larghezza nei punti più ampi; ha una superficie di circa 1,45 km² e un'altitudine massima di 99 m s.l.m.
A est, dirimpetto al borgo chiamato Kanal sull'isola Russkij, si trova un piccolo agglomerato di case. Tuttavia l'isola non ha una popolazione residente, sebbene durante l'estate sia regolarmente visitata da turisti e villeggianti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il piccolo canale che separa Elena da Russkij.

L'isola è stata creata nel 1898 a seguito dello scavo del canale a scopo commerciale e per facilitare i trasporti tra Vladivostok e Russkij. Fu così chiamata in onore della figlia del proprietario di una fabbrica di laterizi situata sull'isola Russkij, i cui resti sono ancora oggi visibili. Dal 1930 al 1986 sull'isola di Elena erano installate parti per trasmissioni radio e fino al 1996 l'accesso a essa fu limitato.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (RU) Остров Елены как памятник разрухе (L'isola di Elena: monumento alla rovina), su ng.ru. URL consultato il 2 marzo 2012.
  2. ^ a b Dati approssimativi, calcolati utilizzando Google Earth.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]