Isola di Stenin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Isola di Stenin
(RU) Остров Стенина
Stenina island.png
Geografia fisica
LocalizzazioneMare del Giappone
Coordinate42°43′15″N 131°30′45″E / 42.720833°N 131.5125°E42.720833; 131.5125
Dimensioni2,4 × 0,9 km
Altitudine massima144,3 m s.l.m.
Geografia politica
StatoRussia Russia
Circondario federaleEstremo Oriente
KrajTerritorio del Litorale
RajonChasanskij rajon
Cartografia
Mappa di localizzazione: Circondario federale dell'Estremo Oriente
Isola di Stenin
Isola di Stenin
voci di isole della Russia presenti su Wikipedia

L'isola di Stenin (in russo: Остров Стенина?) è un'isola russa che fa parte dell'arcipelago Rimskij-Korsakov; si trova nella parte occidentale del golfo di Pietro il Grande, nel mar del Giappone, nell'Estremo Oriente russo. Appartiene amministrativamente al Chasanskij rajon, del Territorio del Litorale ed è inclusa nella Riserva della biosfera marina dell'Estremo Oriente (Дальневосточный морской биосферный заповедник)[1]. Si trova 53 km a sud-ovest di Vladivostok.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

È lunga circa 5 km e larga 0,9 km, e ha una superficie di circa 2,4 km². L'altezza massima è di 144,3 m s.l.m. La superficie dell'isola è collinosa e ricoperta di boschi di latifoglie e arbusti. Le coste dell'isola sono rocciose, scoscese e di colore rossastro, con la presenza di scogliere, e vi sono faraglioni a distanza ravvicinata.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'isola è stata scoperta nel 1851 da baleniere francesi e l'anno successivo è stata descritta dal brigantino Caprice della Marina francese. Nel 1854 è stata tracciata su una mappa inglese con il nome di Redcliff (che significa "scogliera rossa"), e nella sua traduzione russa Krasnyj Utes (Красный Утес) è rimasta sulle mappe russe fino al 1880. I russi hanno visitato l'isola per la prima volta nel 1854. Nel 1862-1863, tutte le isole dell'arcipelago sono state studiate in dettaglio da una spedizione guidata dall'ufficiale di marina Vasilij Matveevič Babkin. Nel 1880 ci fu una spedizione guidata da Alexei C. Stenin che diede il suo nome all'isola[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]