Bosforo orientale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bosforo orientale
Босфор Восточный.jpg
Parte di Mar del Giappone
Stato Russia Russia
Circondario federale Estremo Oriente
Soggetto federale Territorio del Litorale
Coordinate 43°04′N 131°54′E / 43.066667°N 131.9°E43.066667; 131.9
Dimensioni
Lunghezza km
Larghezza (minima) 0,8 km
Profondità massima 50 m
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Bosforo orientale
Bosforo orientale

Il Bosforo orientale (in russo: Босфор Восточный?, Bosfor Vostočnyj) è uno stretto del mar del Giappone situato all'interno del golfo di Pietro il Grande, in Russia. Si trova nel Territorio del Litorale (Circondario federale dell'Estremo Oriente) ed è ricompreso nella città di Vladivostok.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il Bosforo orientale separa la penisola di Murav'ëv-Amurskij dalle isole Russkij e Elena e collega le acque del golfo dell'Amur a quelle dell'Ussuri. Il confine occidentale dello stretto è costituito dalla linea che collega capo Tokarevskij, l'estremo punto meridionale della penisola di Škot (полуостров Шкота) dove si trova un faro[1][2], a capo Larionov (мыс Ларионова)[3], sull'isola di Elena, ed è il punto più stretto del canale. Il confine orientale è disegnato dalla linea che congiunge capo Basargin (мыс Басаргина)[4] con l'isola di Skryplëv e capo Karazin (мыс Каразина), sull'isola Russkij. Lo stretto è lungo 9 km e solo 800 m nel punto minimo. La profondità massima è di 50 m.

Il Bosforo orientale è attraversato dal più lungo ponte strallato del mondo: il ponte dell'isola Russkij[5], inaugurato nel 2012, che va dalla penisola Nazimova[6] a capo Novosil'cev (мыс Новосильцев).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ МАЯК ТОКАРЕВСКОГО
  2. ^ Маяк Токаревский (Владивосток)
  3. ^ Mys Larionova
  4. ^ Prende il nome dall'ammiraglio e geografo Vladimir Grigor'evič Basargin [1]
  5. ^ Aperto il ponte sul Bosforo orientale a Vladivostok, su italian.ruvr.ru. URL consultato il 15 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 15 marzo 2014).
  6. ^ Полуостров Назимова

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Mappa K-52-12 - Rilevata nel 1972-83. Pubblicata nel 1990.
  Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia