Isola di Škot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Isola di Škot
Остров Шкота
Dotovaya inlet.jpg
Veduta della baia Dotovaja nel nord-ovest di Škot.
Geografia fisica
LocalizzazioneMar del Giappone
Coordinate42°56′N 131°50′E / 42.933333°N 131.833333°E42.933333; 131.833333
ArcipelagoArcipelago dell'imperatrice Eugenia
Superficie2,6 km²
Dimensioni2,1 × 1,8 km
Altitudine massima146,6 m s.l.m.
Geografia politica
NazioneRussia Russia
Circondario federaleEstremo Oriente
Kraj  Litorale
RajonFrunzenskij
Cartografia
Russky island topographic map-ru.svg
Mappa di localizzazione: Circondario federale dell'Estremo Oriente
Isola di Škot
Isola di Škot
voci di isole della Russia presenti su Wikipedia

L'isola di Škot (in russo Остров Шкота, ostrov Škota) è un'isola russa che fa parte dell'arcipelago dell'imperatrice Eugenia ed è bagnata dal mar del Giappone.

Amministrativamente appartiene al Frunzenskij rajon di Vladivostok, nel Territorio del Litorale, che è parte del Circondario federale dell'Estremo Oriente.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

L'isola è situata nella parte settentrionale del golfo di Pietro il Grande a circa cento metri dalla costa meridionale dell'isola Russkij con la quale forma la baia Novyj Džigit (бухта Новый Джигит), e 20 km a sud del centro di Vladivostok. È bagnata interamente dalle acque del golfo dell'Ussuri.

L'isola di Škot ha una forma rettangolare irregolare, con un'ampia insenatura, la baia Dotovaja (бухта Дотовая), nella parte occidentale. Misura circa 2,1 km[1] di lunghezza e 1,8 m[1] di larghezza nei punti più ampi, per una superficie di 2,6 km². L'altitudine massima è di 146,6 m s.l.m. nella parte sud-orientale. Da qui digrada dolcemente verso la costa settentrionale e occidentale. L'estremità nord è una sottile striscia di terra ghiaiosa che termina in un braccio di mare di 100 m di lunghezza e poco profondo, tanto che Škot può essere raggiunta a guado dall'isola Russkij.
Nel versante nord-ovest scorre un ruscello che si getta nella baia Dotovaja, ad est invece si trovano solo pochi e piccoli corsi d'acqua.
L'isola è quasi totalmente coperta da un denso bosco di latifoglie, fatta eccezione per i prati del nord-est affacciati sul mare aperto, e i terreni incolti dell'estremità settentrionale.

Capo Majačnyj

Nel nord si trova un piccolo agglomerato di case. Tuttavia l'isola non ha una popolazione residente, sebbene durante l'estate sia regolarmente visitata da turisti e villeggianti. Il punto più meridionale è chiamato capo Majačnyj (мыс Маячный) per la presenza di un faro. Una strada semisommersa dalla vegetazione attraversa l'isola da nord a sud.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'isola è stata così chiamata in onore del capitano della corvetta America Nikolaj Jakovlevič Škot che esplorò il Territorio del Litorale attorno alla metà del XIX secolo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dati approssimativi, calcolati utilizzando Google Earth.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Mappa nautica russa K-52-12 - Rilevata nel 1972-83. Pubblicata nel 1990.