Io, me & Irene

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Io, me & Irene
Io, me & Irene.jpg
Jim Carrey in una scena del film
Titolo originaleMe, Myself and Irene
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2000
Durata116 min
Generecommedia
RegiaPeter Farrelly, Bobby Farrelly
SceneggiaturaMike Cerrone, Bobby Farrelly, Peter Farrelly
ProduttorePeter Farrelly, Bobby Farrelly, Bradley Thomas
Produttore esecutivoTom Schulman, Charles B. Wessler
Casa di produzione20th Century Fox, Conundrum Entertainment
FotografiaMark Irwin
MontaggioChristopher Greenbury
Effetti specialiRobert Vasquez
MusicheLee Scott, Pete Yorn
ScenografiaSidney J. Bartholomew Jr., Arlan Jay Vetter, Scott Jacobson
CostumiPamela Withers
TruccoJim Beinke, Cindy J. Williams, Tony Gardner
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Moi moi-meme et irene multi.PNG
Logo ufficiale del film

Io, me & Irene (Me, Myself & Irene) è un film del 2000 diretto da Peter e Bobby Farrelly con protagonisti Jim Carrey e Renée Zellweger.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Charlie Baileygates presta servizio anima e corpo nella polizia del Rhode Island, è felicemente fidanzato con Layla e presto la sposa. Nonostante la promessa di eterno amore, tuttavia, la donna, il giorno stesso delle nozze, comincia una relazione extraconiugale con l'autista afroamericano molto intelligente e affetto da nanismo che li aveva condotti nella loro nuova casa: il frutto di questo rapporto sarà un parto multiplo dal quale nascono tre gemelli Jamal, Lee e Shonté Jr. che, seppure darà la prova a Charlie dell'infedeltà della moglie, farà finta che tutta la sua vita privata stia andando a gonfie vele.

L'agente viene lasciato poco dopo dalla moglie e, al posto di reagire, si tiene tutto dentro reprimendo rabbia e frustrazione a tal punto che un giorno, tutta questa repressione, gli provocherà uno sdoppiamento di personalità dando vita al suo alter ego di nome Frank, il quale si manifesterà solo in eventi in cui Charlie è sotto pressione. Frank e Charlie, seppur fisicamente siano la stessa persona, presentano molte differenze caratteriali: il primo è premuroso, impacciato e fin troppo buono; il secondo invece è scatenato, molto comico ed attaccabrighe.

Un giorno, ad un posto di blocco, viene fermata una donna trentenne di nome Irene P. Waters, la quale verrà portata successivamente in centrale per accertamenti dal momento che a suo carico risulta una denuncia per omissione di soccorso. Irene, da quel momento, si rende conto che il suo ex fidanzato Dickie (uomo malavitoso) sta cercando di incastrarla al suo posto e viene, quindi, sottoposta ad un interrogatorio.

Dall'interrogatorio emergono molte informazioni compromettenti e, vista la presenza di infiltrati nella polizia, i due agenti che interrogano Irene vengono uccisi e lei, nascondendosi per tempo e sopravvivendo alla carneficina, scappa da Charlie, che l'aveva accompagnata a Massena (New York) e che le aveva, inoltre, lasciato l'indirizzo della pensione in cui alloggiava.

Dopo aver raccontato a Charlie l'accaduto, i due si danno quindi alla fuga, ma la tensione accumulata dagli ultimi eventi provoca una nuova manifestazione di Frank; nelle varie tappe i due cominciano a conoscersi meglio e a piacersi, incontrano un albino di nome Casper (che Frank soprannomina sarcasticamente "Mozzarella") e fuggono dalla polizia corrotta che dà loro la caccia. Con il tempo Charlie impara a contenere Frank, capendo di poter avere il sopravvento solamente con un po' di forza di volontà.

Il viaggio giunge così alla fine: Charlie e Irene vengono braccati da un agente, che viene poi investito da Frank durante un ultimo sfogo; l'ex di Irene la trova e la trascina verso un fiume per ucciderla, ma Charlie li insegue, perdendo poi un pollice per uno sparo e tuffandosi nel fiume per salvarla, mentre il criminale viene ucciso da Casper. Tornati nel Rhode Island, Charlie chiede a Irene di sposarlo tramite una scenografia realizzata dai tre figli e da Casper.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora di questo film è un vero e proprio tributo agli Steely Dan. Buona parte di brani, infatti, sono cover della band di Donald Fagen e Walter Becker.

  1. Highway Patrol - Junior Brown
  2. Breakout - Foo Fighters
  3. Do It Again - Smash Mouth
  4. Deep Inside Of You - Third Eye Blind
  5. Totalimmortal - The Offspring (AFI cover)
  6. The World Ain't Slowin' Down - Ellis Paul
  7. Any Major Dude Will Tell You - Wilco
  8. Only A Fool Would Say That - Ivy
  9. Can't Find The Time To Tell You - Hootie & the Blowfish
  10. Bodhisattva - Brian Setzer Orchestra
  11. Bad Sneakers - The Push Stars
  12. Reelin' In The Years - Marvelous 3
  13. Strange Condition - Pete Yorn
  14. Barrytown - Ben Folds Five
  15. Razor Boy - Billy Goodrum
  16. Where He Can Hide - Tom Wolfe

Oltre a queste contenute nel CD, nel film sono presenti anche le canzoni Fire Like This degli Hardknox, Hem of Your Garment dei Cake e I'd Like That degli XTC.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Prodotto con un budget di 51 milioni di dollari,[1] il film debuttò al primo posto del botteghino nordamericano con un incasso di oltre 24 milioni nel suo primo weekend.[1] Divenne un successo finanziario, incassando 90.570.999 nei soli Stati Uniti e 58.700.000 all'estero, per un totale di 149.270.999 in tutto il mondo.[1] il film usci nelle sale statunitensi il 23 giugno 2000 e in italia l’8 settembre dello stesso anno

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film ricevette critiche miste. Il sito Rotten Tomatoes gli ha dato una valutazione pari a 47% basandosi su 99 recensioni, con un punteggio medio di 5.4/10. Il consenso recita: "Nonostante le capacità comiche di Jim Carrey strappino qualche risata, Io, me & Irene manda avanti una trama stanca e insoddisfacente".[2] Su Metacritic ha invece un punteggio di 49 basato su 35 recensioni.[3]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Io, me & Irene, su Box Office Mojo, Amazon.com. URL consultato il 4 novembre 2018. Modifica su Wikidata
  2. ^ (EN) Io, me & Irene, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 4 novembre 2018. Modifica su Wikidata
  3. ^ (EN) Io, me & Irene, su Metacritic, Red Ventures. URL consultato il 4 novembre 2018. Modifica su Wikidata

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema