Kingpin (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kingpin
Kingpin (film).png
I protagonisti
Titolo originale Kingpin
Paese di produzione USA
Anno 1996
Durata 113 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Bobby Farrelly, Peter Farrelly
Soggetto Barry Fanaro, Mort Nathan
Sceneggiatura Barry Fanaro, Mort Nathan
Fotografia Mark Irwin
Montaggio Christopher Greenbury
Musiche Chan Kinchla, Freedy Johnston, David Wakeling
Scenografia Sydney J. Bartholomew jr.
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Kingpin è un film del 1996, diretto dai fratelli Farrelly. È la loro seconda opera dopo Scemo & + scemo.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il protagonista è un giocatore di bowling di nome Roy Munson, che diventa campione dello Stato dell'Iowa nel 1979. Subito dopo aver ottenuto questo titolo perde una mano interrompendo così la propria carriera, e si dedica (con una protesi di gomma) a vendere articoli da bowling. Successivamente incontra Ishmael, un giovane amish con un talento innato per il bowling, e cerca di convincerlo a seguirlo nel circuito professionistico e ad usare il proprio talento per rendere entrambi ricchi.

Commento[modifica | modifica sorgente]

In Italia il film è uscito direttamente in video. È una pellicola satirica e ricca di umorismo, che si può leggere come una cinica critica del mondo moderno, insidioso e governato dal denaro, in cui gli unici puri risultano essere i freak protagonisti della vicenda.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Come in molti dei suoi film, tutte le battute di Bill Murray sono improvvisate.
  • Bill Murray fece davvero tre strike di fila nella scena in cui il suo personaggio fa lo stesso. La sua reazione e quella della folla alle sue spalle sono autentiche.
  • Il film contiene alcune citazioni cinematografiche in forma di parodia:

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema