Insidious (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Insidious
Insidious.JPG
Rose Byrne e Patrick Wilson in una scena del film.
Titolo originaleInsidious
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2010
Durata102 min
Rapporto2,35 : 1
Genereorrore, thriller
RegiaJames Wan
SoggettoLeigh Whannell
SceneggiaturaLeigh Whannell
ProduttoreOren Peli, Steven Schneider, Jason Blum
Produttore esecutivoBrian Kavanaugh-Jones
Casa di produzioneFilmDistrict, Stage 6 Films, Alliance Films, IM Global, Haunted Movies
Distribuzione (Italia)Filmauro
FotografiaJohn R. Leonetti
MontaggioJames Wan, Kirk Morri
MusicheJoseph Bishara
ScenografiaAaron Sims
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

« Non è la casa, è vostro figlio »

(Tag-line del film)

Insidious è un film del 2010 diretto da James Wan, su una sceneggiatura di Leigh Whannell.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia Lambert si è trasferita in una nuova casa. Vivono una vita normale, finché Dalton, il figlio maggiore, una mattina inspiegabilmente non si sveglia trovandosi di fatto in uno stato di coma. Dopo il manifestarsi di inquietanti eventi, la madre Renai si rende conto che la casa è infestata e convince il marito Josh a trasferirsi in un'altra casa. Le manifestazioni soprannaturali continuano anche nella nuova casa, quindi la coppia, con l'appoggio di Lorraine, madre di Josh, contatta Elise, una medium amica di famiglia. La medium spiega ai Lambert che non è la casa ad essere posseduta, ma il ragazzo. Dalton ha una straordinaria dote, cioè essere un viaggiatore, può allontanarsi con il suo corpo astrale dal corpo fisico per esplorare universi durante il sonno, ma si è spinto troppo oltre perdendosi nell'Altrove, un luogo abitato da spiriti e demoni, che ora vogliono impossessarsi del corpo del bambino.

Dopo una seduta spiritica in cui la medium contatta Dalton, e viene a scontrarsi con il demone, i coniugi scoprono da Lorraine e da Elise che la dote di Dalton è ereditata da suo padre Josh. Quando Josh era bambino, Lorraine aveva contattato Elise perché in tutte le foto scattategli, era presente un fantasma, una donna con una candela. Da allora Josh ha paura di venire fotografato.

Elise spiega a Josh che è l'unico che può salvare Dalton entrando nell'Altrove. La medium fa entrare in trance Josh, che inizia il suo viaggio nell'Altrove, dove trova Dalton e si incammina con lui verso casa per rientrare nei rispettivi corpi. Nel frattempo la casa si popola di fantasmi e demoni, a causa del collegamento creato tra i due mondi.

Raggiunta la casa, Dalton corre per raggiungere il suo corpo e finalmente si sveglia, mentre Josh prima di rientrare nel suo corpo, incontra lo spettro che lo inseguiva da bambino, una vecchia signora col velo.

Mentre Dalton, Renai e Lorraine sono in cucina, Josh ed Elise rimangono in salotto a darsi i saluti. Stringendogli la mano la medium nota qualcosa di strano e insospettita gli scatta una foto. L'uomo, furioso, la uccide strangolandola. Renai va in salotto e trova il corpo senza vita della donna e inizia a chiamare disperatamente il marito, che non risponde. Renai vede a terra una macchina fotografica, e nel vedere la foto le si gela il sangue: non vede Josh ma lo spettro che si era impossessato di lui: Josh, invece di raggiungere velocemente il proprio corpo, si era fermato ad affrontare la donna velata, che nel frattempo è riuscita a possedere il suo corpo.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata interamente girata a Los Angeles nei primi mesi del 2010. Inizialmente il film era intitolato The Further, poi cambiato in The Astral, prima di essere intitolato definitivamente Insidious.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato presentato in anteprima al Toronto International Film Festival il 14 settembre 2010. L'uscita nelle sale cinematografiche statunitensi è avvenuta il 1º aprile 2011. In Italia il film è uscito nelle sale il 28 ottobre 2011, a cura della Filmauro.

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

In Italia il film ha incassato circa 2.000.000 di euro, mentre a livello globale 97.009.150 di dollari, di cui 13.271.464 solo nel weekend d'apertura.

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Oltre i confini del male: Insidious 2.

Nel 2013 è stato realizzato un sequel intitolato Oltre i confini del male: Insidious 2 diretto da James Wan ed interpretato nuovamente da Patrick Wilson e Rose Byrne.

Nel 2015 è stato realizzato il terzo capitolo della serie, Insidious 3 - L'inizio, che rappresenta un prequel dei primi due capitoli. Nel terzo film tornano come attori Lin Shaye, Leigh Whannell e Angus Sampson, nei ruoli della medium e dei due aiutanti.

Il 2018 vedrà l'uscita di un ulteriore prequel, intitolato Insidious - L'ultima chiave.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Dopo i titoli di coda c'è una brevissima scena aggiuntiva, in cui si vede lo spirito della donna velata spegnere una candela.
  • Nella scena in cui Josh si trattiene a scuola e avvisa Renai per telefono che farà tardi, sulla lavagna alle sue spalle è possibile vedere disegnato il volto del bambolotto usato da Jigsaw nella saga di film Saw. Sotto di esso è visibile anche un otto, proprio il numero del capitolo che costituirebbe un eventuale nuovo film della saga, essendo questa composta da sette lungometraggi. Chiara strizzata d'occhio ai fan delle serie.
  • Lo sceneggiatore Leigh Whannell e il regista James Wan hanno dichiarato di essersi ispirati ai film di Dario Argento per l'utilizzo e la predominanza nelle varie scene del colore rosso.[senza fonte]
  • L'attore che interpreta il demone, Joseph Bishara, è anche il compositore delle musiche del film.
  • La maschera indossata dalla medium è una probabile citazione del fumetto SANDMAN di Neil Gaiman e nelle sue versioni precedenti (soprattutto nella versione con Wesley Dodds come Alter ego).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN222764619 · LCCN: (ENn2016016612
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema