In the Lonely Hour

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
In the Lonely Hour
ArtistaSam Smith
Tipo albumStudio
Pubblicazione26 maggio 2014
Durata32:47
Dischi1
Tracce10 (standard)
14 (deluxe)
GenerePop
Soul
EtichettaCapitol Records
ProduttoreJimmy Napes, Steve Fitzmaurice, Fraser T Smith, Two Inch Punch, Eg White, Komi
Registrazione2014
FormatiCD, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroItalia Italia
(vendite: 25 000+)
Colombia Colombia
(vendite: 10 000+)
Germania Germania
(vendite: 100 000+)
Norvegia Norvegia
(vendite: 15 000+)
Paesi Bassi Paesi Bassi
(vendite: 25 000+)
Spagna Spagna
(vendite: 20 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia (4)
(vendite: 280 000+)
Austria Austria
(vendite: 15 000+)
Canada Canada (2)
(vendite: 160 000+)
Danimarca Danimarca (5)[1]
(vendite: 100 000+)
Messico Messico
(vendite: 90 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (4)
(vendite: 60 000+)
Polonia Polonia (2)
(vendite: 40 000+)
Regno Unito Regno Unito (6)
(vendite: 1 800 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (2)
(vendite: 2 000 000+)
Sudafrica Sudafrica
(vendite: 50 000+)
Svezia Svezia (2)[2]
(vendite: 80 000+)
Svizzera Svizzera
(vendite: 20 000+)
Sam Smith - cronologia
Album precedente
(2013)
Logo
Logo del disco In the Lonely Hour
Singoli
  1. Lay Me Down
    Pubblicato: 15 febbraio 2013
  2. Money on My Mind
    Pubblicato: 16 febbraio 2014
  3. Stay with Me
    Pubblicato: 17 aprile 2014
  4. I'm Not the Only One
    Pubblicato: 31 agosto 2014
  5. Like I Can
    Pubblicato: 7 dicembre 2014
  6. Lay Me Down (rilancio)
    Pubblicato: 3 febbraio 2015

In the Lonely Hour è il primo album in studio del cantautore britannico Sam Smith, pubblicato il 26 maggio 2014 dalla Capitol Records. L'album è stato certificato 6 volte platino in Regno Unito, vendendo solo in quel Paese più di un milione di copie. Venne anticipato dai singoli di successo Money on My Mind e Stay with Me; quest'ultimo raggiunse la vetta di oltre 20 paesi mondiali, fra cui gli Stati Uniti. Il terzo estratto, I'm Not the Only One, ha raggiunto la numero tre nella classifica britannica e la numero cinque di quella americana e ha riscontrato un discreto successo in numerosi Paesi europei e oceanici. L'edizione deluxe dell'album raccoglie cinque tracce bonus, fra queste: un inedito in acustica del brano Latch dei Disclosure registrato da solista e la collaborazione in La La La di Naughty Boy, anch'esso singolo di forte impatto globale.

Il 6 dicembre 2014 sono state annunciate le nomination ai Grammy Awards 2015 e In the Lonely Hour si è procurato varie candidature, trionfando infine nella categoria miglior album pop vocale. Ha venduto globalmente circa 12 milioni di copie.

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

Harriet Gibsone autrice per la rivista The Guardian ha firmato una recensione non pienamente positiva: "l'anno scorso, Sam Smith aveva dichiarato al The Observer di aver voluto scrivere un album per coloro che non sono mai stati innamorati. Per non averlo mai provato di persona, è stato molto appassionato nel dar voce a quei derelitti. Nonostante il suo album di debutto ci sguazzi a pieno nella tristezza, dimentica che il vero dramma è molto più del fare rima tra le parole dolore e pioggia - è infatti anche un'emozione rabbiosa, instabile. Dove l'LP sbaglia è nel suo accomodamento: Smith ha una voce bella, espressiva ma non ha abbastanza brutalità per "farne un Adele" né abbastanza vacuità per emulare Frank Ocean".[3]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Money on My Mind – 3:12
  2. Good Thing – 3:21
  3. Stay with Me – 2:52
  4. Leave Your Lover – 3:08
  5. I'm Not the Only One – 3:59
  6. I've Told You Now – 3:30
  7. Like I Can – 2:47
  8. Life Support – 2:53
  9. Not in That Way – 2:52
  10. Lay Me Down – 4:13
Edizione Deluxe
  1. Restart – 3:52
  2. Latch (Acoustic Version) – 3:43
  3. La La La (Naughty Boy feat. Sam Smith) – 3:40
  4. Make It to Me – 2:40
Tracce bonus di Google Play
  1. In the Lonely Hour (Acoustic) – 2:54
  2. Nirvana (Acoustic) – 3:45
Tracce bonus di Target
  1. Restart – 3:52
  2. Latch (Acoustic Version) – 3:43
  3. La La La (Naughty Boy feat. Sam Smith) – 3:40
  4. Reminds Me of You – 3:14
  5. Stay with Me (featuring Mary J. Blige) – 2:52
  6. In the Lonely Hour (Acoustic)
In the Lonely Hour (Edizione Drowning Shadows) - tracce bonus
  1. Restart – 3:52
  2. Latch (Acoustic) – 3:43
  3. La La La (Naughty Boy feat. Sam Smith) – 3:40
  4. Make It to Me – 2:40
  5. Drowning Shadows – 4:13
  6. Love Is a Losing Game – 2:57
  7. Nirvana – 3:22
  8. How Will I Know – 3:52
  9. Omen (Acoustic) – 3:25
  10. Latch (feat. Disclosure) (Live from Madison Square Garden) – 8:06
  11. Stay with Me (Darkchild Remix feat. Mary J. Blige) – 2:53
  12. I'm Not the Only One (Remix featuring A$AP Rocky) – 3:43
  13. Lay Me Down (Red Nose Version) (feat. John Legend) – 3:39

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DA) Certificeringer, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 1º maggio 2019.
  2. ^ (EN) Veckolista Album, vecka 19, Sverigetopplistan. URL consultato il 10 maggio 2019.
  3. ^ Harriet Gibsone, Sam Smith: In the Lonely Hour review – likable but unconvincing sad songs, su the Guardian.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica