Il silenzio dei prosciutti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il silenzio dei prosciutti
Antoniomotel.jpg
Ezio Greggio nei panni di Antonio Motel
Titolo originaleThe Silence of the Hams
Paese di produzioneStati Uniti d'America, Italia
Anno1994
Durata81 min
Rapporto1.85:1
Generecomico, commedia
RegiaEzio Greggio
SoggettoEzio Greggio,
SceneggiaturaEzio Greggio
ProduttoreEzio Greggio e Julie Corman
Casa di produzioneSilvio Berlusconi Communications
MontaggioRobert Barrere
MusicheParmer Fuller
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il silenzio dei prosciutti (The Silence of the Hams) è un film comico del 1994 scritto, diretto ed interpretato da Ezio Greggio.

Il titolo in italiano è la traduzione letterale di quello originale in inglese The Silence of the Hams, un gioco di parole che si richiama a The Silence of the Lambs, letteralmente "il silenzio degli agnelli", titolo originale del film distribuito in Italia come Il silenzio degli innocenti, di cui è in parte una parodia, assieme al film Psyco.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'agente dell'FBI Jo Dee Fostar è impegnato a dare la caccia a un pericoloso serial killer, che ha ucciso più di 120 uomini in un mese. Colui che lo aiuterà a scovare il maniaco omicida è il Dottor Animal Cannibal Pizza, un criminale psicopatico rinchiuso nel Manicomio di Hollywood. La fidanzata di Jo Dee Fostar ruba 400.000 dollari al suo datore di lavoro e si nasconde in un albergo di periferia, gestito da Antonio Motel. Lì troverà la morte, sotto la doccia, per mano di un'anziana signora. L'FBI, non sapendo che pesci prendere, arresta persone a caso, tra cui, alcuni personaggi pubblici. La sorella di Jane, Lily, per trovare la sorella contatta Jo, il quale torna dal Dr. Animal Cannibal Pizza, che, in cambio della concessione ad aprire una pizzeria, rivela il nome del presunto assassino. Jo e Lily trovano il motel e lì c'è una serie di colpi di scena: Antonio si rivela essere in realtà sua madre e anche Jo rivela un'identità nascosta. Anche gli altri presenti sono travestiti e compare anche Jane, che non era morta, con i soldi.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Data di uscita[modifica | modifica wikitesto]

Alcune date di uscita internazionali nel corso degli anni sono state:

Home video[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni novanta il film uscì in VHS. L'unica versione DVD è stata distribuita nella Repubblica Ceca, intitolata Mlčení šunek, in lingua inglese.[4]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il silenzio dei prosciutti ha avuto un'accoglienza negativa da parte della critica e ha ottenuto un punteggio di 0% sul sito Rotten Tomatoes basato su otto recensioni.[5]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

  • Si è classificato al 60º posto tra i primi 100 film di maggior incasso della stagione cinematografica italiana 1993-1994.[6]
  • Si è classificato al 28º posto tra i primi 40 film più noleggiati negli Stati Uniti d'America nel primo fine settimana di marzo del 1995.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il silenzio dei prosciutti, in L'Unità, nº 59, 1994, p. 26.
  2. ^ Silenzio parlano i prosciutti, in La Stampa, nº 63, 1994, p. 20.
  3. ^ (EN) The Silence of the Hams (1994), rottentomatoes.com. URL consultato l'11 ottobre 2015.
  4. ^ Mlčení šunek / Silenzio dei prosciutti, Il (1994). URL consultato il 10 aprile 2017.
  5. ^ (EN) The Silence of the Hams. URL consultato il 10 aprile 2017.
  6. ^ Stagione 1993-94: i 100 film di maggior incasso, hitparadeitalia.it. URL consultato l'11 ottobre 2015.
  7. ^ (EN) Top Video Rentals for week ending march 4,1995, in Billboard, vol. 107, nº 9, 1995, p. 72.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema