Hesperornis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Esperornite
Stato di conservazione: Fossile
Hesperornis regalis (1).jpg
Scheletro di H. regalis, in posizione di nuoto
Intervallo geologico
Cretaceo superiore
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Hesperornithiformes
Famiglia Hesperornithidae
Genere Hesperornis
Marsh, 1872
Specie
  • Hesperornis altus
  • Hesperornis crassipes
  • Hesperornis gracilis
  • Hesperornis montana
  • Hesperornis regalis
  • Hesperornis rossicus

L'esperornite (gen. Hesperornis Marsh, 1872) era un uccello ora estinto, fossile del tardo Cretaceo (da 84,9 a 66,043 milioni d'anni fa, dal Santoniano al Maastrichtiano), i cui resti sono stati rinvenuti in Nordamerica, in Europa e in Asia.[1]

Di grandi dimensioni (superava un metro di lunghezza), questo uccello primitivo era adattato straordinariamente alla vita acquatica: il corpo era lungo e affusolato, dotato di due zampe posteriori poderose e probabilmente dotate di membrane interdigitali con le quali si spostava velocemente in acqua. Il collo allungato sosteneva un cranio munito di becco dentato, per mezzo del quale l'esperornite arpionava i pesci che gli capitavano a tiro. Le "ali" erano ridotte a semplici moncherini, ed erano virtualmente inutilizzabili.

Molti fossili di questo uccello sono stati rinvenuti nel Kansas, nei terreni cretacei di Niobrara. A quel tempo, circa 85 milioni di anni fa, l'interno del Nordamerica era costituito da un vero e proprio oceano, che separava le due estremità del continente. Questo oceano era abitato da rettili marini di dimensioni gigantesche, come Elasmosaurus, Brachauchenius e i mosasauri, per i quali l'esperornite era una potenziale preda.

La specie di gran lunga più conosciuta di esperornite è Hesperornis regalis, tipica del Kansas, ma altre specie sono state rinvenute in tutto il Nordamerica e in Asia. Altre forme simili, riunite nell'ordine degli esperornitiformi, sono conosciute fino alla fine del Cretaceo: da citare Asiahesperornis, Baptornis e Parahesperornis.

Nel 2016, i paleontologi Martin, Rothschild e Burnham hanno descritto un nuovo esemplare proveniente da Pierre Shale, in South Dakota. L'esemplare presentava segni di una ferita da morso guarita, che i paleontologi hanno identificato come un fallito attacco di un plesiosauro polycotylidae, (forse un Dolichorhynchops).[2]

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

  • L'esperornite compare sia nella serie britannica Primeval dove li definicono uccelli grossi e spaventosi ma allo stesso tempo molto stupidi, sia nel documentario Mostri del mare.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ †Hesperornis Marsh 1872 (bird), fossilworks.org. URL consultato il 23 aprile 2015.
  2. ^ Larry D. Martin, Bruce M. Rothschild and David A. Burnham, Hesperornis escapes plesiosaur attack, in Cretaceous Research, in press, 2016, DOI:10.1016/j.cretres.2016.02.005.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]