Hater (Korn)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hater
Hater.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaKorn
Tipo albumSingolo
Pubblicazione19 giugno 2014
Durata3:55
Album di provenienzaThe Paradigm Shift: World Tour Edition
GenereNu metal
EtichettaProspect Park, Caroline Records
ProduttoreDon Gilmore
Registrazione2014, Buck Owens' Studios, Bakersfield (California)
FormatiDownload digitale, CD
Korn - cronologia
Singolo precedente
(2013)
Singolo successivo
(2016)

Hater è un singolo del gruppo musicale statunitense Korn, l'unico estratto dall'undicesimo album in studio The Paradigm Shift: World Tour Edition e pubblicato il 19 giugno 2014.[1]

La canzone[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uno dei brani inediti inseriti nella riedizione di The Paradigm Shift, ed è stato descritto dal frontman Jonathan Davis attraverso la seguente dichiarazione:[1]

« Tutti hanno qualcuno che prova odio verso di te, perché hai qualcosa che loro bramano. È davvero, come, il primo brano empower che abbia mai scritto. Il testo è: «Non puoi abbattermi/Ho già avuto la mia vita stravolta/Cavalco una spirale che va sempre più giù/Ma continuo a volare, continuo a combattere/Non mi abbatterai mai più» È come se fosse il testo più positivo che abbia mai scritto. E tutti coloro che lo ascoltano gli piace, e penso che [il brano] abbia intenzione di dare alle persone che sono state derise da [altre] persone [...] una cosa come "Vaffanculo! Non me ne frega un cazzo di ciò che pensi. Non me ne frega un cazzo di ciò che dici. Sei solo un fottuto nemico." »

Hater è stato reso disponibile per l'ascolto a partire dal 20 giugno 2014, attraverso il canale YouTube del gruppo,[2] per poi essere stato pubblicato per il download digitale a partire dal 1º luglio dello stesso anno.[1]

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip, diretto e prodotto da David Yarovesky, è stato pubblicato il 21 agosto 2014 ed è composto in gran parte da filmati inviati dai fan del gruppo nel quale raccontano le loro storie riguardanti gli attacchi di bullismo subiti.[3][4]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Hater – 3:55

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2014) Posizione
massima
Stati Uniti (mainstream rock)[5] 5
Stati Uniti (rock)[6] 45
Stati Uniti (rock airplay)[7] 35

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Gary Graff, Korn Announces New Tracks, Live Material on Expanded 'Paradigm Shift' Release, Billboard, 17 giugno 2014. URL consultato il 9 agosto 2015.
  2. ^ Filmato audio Korn, Korn - "Hater" from the forthcoming The Paradigm Shift: World Tour Edition, su YouTube, 20 giugno 2014. URL consultato il 9 agosto 2015.
  3. ^ Filmato audio Korn, koRn - Hater, su YouTube, 21 agosto 2014. URL consultato il 9 agosto 2015.
  4. ^ (EN) Be A Part of the "Hater" Music Video, Korn, 31 luglio 2014. URL consultato il 9 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2014).
  5. ^ (EN) Korn - Chart history (Mainstream Rock Songs), Billboard. URL consultato il 24 gennaio 2016.
  6. ^ (EN) Korn - Chart history (Hot Rock Songs), Billboard. URL consultato il 24 gennaio 2016.
  7. ^ (EN) Korn - Chart history (Rock Airplay), Billboard. URL consultato il 24 gennaio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Heavy metal Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal