Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Gran Turismo (videogioco 2009)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gran Turismo
videogioco
Titolo originale グランツーリスモ
Piattaforma PlayStation Portable
Data di pubblicazione 1º ottobre 2009
Genere Simulatore di guida
Sviluppo Polyphony Digital
Pubblicazione Sony Computer Entertainment
Ideazione Kazunori Yamauchi
Serie Gran Turismo
Modalità di gioco Giocatore singolo, multiplayer
Supporto UMD, download
Fascia di età ACB: G
CERO: A
ESRB: E
PEGI: 3
USK: 0
Preceduto da Gran Turismo 5 Prologue
Seguito da Gran Turismo 5

Gran Turismo (グランツーリスモ Guran Tsūrisumo?, precedentemente conosciuto anche come Gran Turismo 4 Mobile, Gran Turismo PSP, Gran Turismo Mobile e Gran Turismo Portable) è un simulatore di guida per PlayStation Portable sviluppato da Polyphony Digital e pubblicato da Sony Computer Entertainment il 1º ottobre 2009.

Il gioco fu annunciato alla conferenza Sony dell'Electronic Entertainment Expo del 2004, la stessa conferenza in cui fu annunciata la console PlayStation Portable. Dopo 5 anni di indiscrezioni e speculazioni, è stato presentato nuovamente all'E3 il 2 giugno 2009 con una demo giocabile. Il videogioco è stato uno dei titoli di lancio della PSP Go.

Dettagli[modifica | modifica wikitesto]

Gran Turismo è disponibile sia come UMD nei negozi che come gioco scaricabile online dal PlayStation Store dal 1º ottobre 2009 in tutto il mondo.[1]

Nel gioco sono presenti 800 automobili e 35 piste derivate da Gran Turismo 4, con oltre 60 configurazioni (si vocifera però che nel gioco siano nascoste altre 100 auto, e grazie a dei codici sono stati trovati 3 tracciati funzionanti aggiuntivi, non inclusi nell'elenco, provenienti dai precedenti episodi di Gran Turismo[2]). Le partite in multiplayer sono possibili grazie alla connessione WLAN della PSP in modalità Ad-Hoc. Nelle gare singole sono presenti, oltre al giocatore, solamente altri 3 avversari (a differenza dei classici 5 dei capitoli precedenti su PlayStation e PS2).

Una novità di questo titolo è la possibilità di scambiare le auto tra i giocatori. Tutti i veicoli del gioco possono essere ottenuti solo mediante lo scambio tra i giocatori. Macchine differenti hanno diverse regole di scambio, e alcune di esse devono essere guadagnate.[3]

Per l'ennesima volta manca un sistema di danni alle vetture (esattamente come le versioni Playstation 1, 2, e gli assaggi proposti per la 3). La guida però è molto simulativa e il comportamento delle vetture varia molto a seconda della pista e dell'auto scelta. Inoltre sono stati riprodotti tutti gli abitacoli completi di specchietti retrovisori.

Versioni speciali[modifica | modifica wikitesto]

Sono uscite anche due Special Edition di Gran Turismo per la PSP. La prima è Gran Turismo PSP Collector's Edition, una versione del gioco che include una vettura in esclusiva, la potentissima Bugatti Veyron 16.4 nera, ufficialmente la macchina di serie più potente al mondo. Oltre a questo il gioco è venduto in uno speciale box e conta cinque speciali artwork della Bugatti Veyron. La seconda Special Edition è invece la Gran Turismo Edition PlayStation Portable, una versione speciale della console PSP 3000 impreziosita con ornamenti di GT in stile Titanium. Inoltre, all'interno della confezione, si trova un buono esclusivo per scaricare dal PlayStation Network una fantastica Corvette ZR1 bianca. Entrambe le Special Edition sono state disponibili in contemporanea alla versione standard del gioco, del 1º ottobre 2009, giorno in cui è stata pubblicata la nuova PSP go, si era annunciato che chi registrava la console prima del 10 ottobre 2009, poteva scaricare il gioco gratuitamente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Intervista a Kazunori Yamauchi, padre di Gran Turismo, blogs.edmunds.com, 2 giugno 2009. URL consultato il 3 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 21 marzo 2012).
  2. ^ Hidden tracks in Gran Turismo PSP - YouTube
  3. ^ Anteprima di Gran Turismo PSP, psp.ign.com, 2 giugno 2009. URL consultato il 3 giugno 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]