Gran Premio motociclistico di Spagna 1987

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spagna GP di Spagna 1987
406º GP della storia del Motomondiale
2ª prova su 15 del 1987
Circuito de Jerez (1985-1992).svg
Data 26 aprile 1987
Nome ufficiale XXXVII Gran Premio de España
Circuito Circuito di Jerez de la Frontera
Percorso 4,218 km
Circuito permanente
Risultati
Classe 500
361º GP nella storia della classe
Distanza 22 giri, totale 130,064 km
Pole position Giro veloce
Stati Uniti Eddie Lawson Australia Wayne Gardner
Yamaha in 1'50,69 Honda
Podio
1. Australia Wayne Gardner
Honda
2. Stati Uniti Eddie Lawson
Yamaha
3. Regno Unito Ron Haslam
Elf-Honda
Classe 250
368º GP nella storia della classe
Distanza 25 giri, totale 105,45 km
Pole position Giro veloce
Italia Luca Cadalora Germania Martin Wimmer
Yamaha in 1'52,20 Yamaha
Podio
1. Germania Martin Wimmer
Yamaha
2. Italia Luca Cadalora
Yamaha
3. Spagna Juan Garriga
Yamaha
Classe 125
352º GP nella storia della classe
Distanza 22 giri, totale 92,796 km
Pole position Giro veloce
Italia Domenico Brigaglia Italia Domenico Brigaglia
Moto AGV in 1'57,59 Moto AGV
Podio
1. Italia Fausto Gresini
Garelli
2. Italia Domenico Brigaglia
Moto AGV
3. Italia Paolo Casoli
Moto AGV
Classe 80
25º GP nella storia della classe
Distanza 18 giri, totale 75,924 km
Pole position Giro veloce
Spagna Jorge Martínez Spagna Àlex Crivillé
Derbi in 2'02,79 Derbi
Podio
1. Spagna Jorge Martínez
Derbi
2. Spagna Àlex Crivillé
Derbi
3. Spagna Julián Miralles
Derbi
Classe sidecar
Distanza 22 giri
Pole position Giro veloce
Svizzera Rolf Biland Svizzera Rolf Biland
LCR-Krauser LCR-Krauser
Podio
1. Regno Unito Steve Webster
LCR-Krauser
2. Francia Alain Michel
LCR-Krauser
3. Svizzera Alfred Zurbrügg
LCR-Yamaha

Il Gran Premio motociclistico di Spagna 1987 fu il secondo appuntamento del motomondiale 1987.

Si svolse il 26 aprile 1987 sul nuovo circuito di Jerez de la Frontera e registrò la vittoria di Wayne Gardner nella classe 500, di Martin Wimmer nella classe 250, di Fausto Gresini nella classe 125 e di Jorge Martínez nella classe 80[1][2]; tra i sidecar si impose l'equipaggio Steve Webster/Tony Hewitt.

Classe 500[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il secondo posto nella gara inaugurale della stagione, prima vittoria del 1987 per l'australiano Wayne Gardner che si porta in testa alla classifica provvisoria; alle sue spalle giungono il campione mondiale in carica Eddie Lawson e il britannico Ron Haslam. Continua l'assenza del campione mondiale del 1985, lo statunitense Freddie Spencer, cosa per cui comincia a diffondersi la voce di un possibile licenziamento da parte della Honda[2].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Australia Wayne Gardner Honda 56.02.07 2 15
2 Stati Uniti Eddie Lawson Yamaha 56.25.62 1 12
3 Regno Unito Ron Haslam Elf-Honda 56.51.16 6 10
4 Regno Unito Niall Mackenzie Honda 56.52.76 3 8
5 Stati Uniti Kevin Schwantz Suzuki 57.12.54 11 6
6 Stati Uniti Randy Mamola Yamaha 57.14.88 9 5
7 Giappone Tadahiko Taira Yamaha 57.16.28 5 4
8 Giappone Shungi Yatsushiro Honda 57.20.33 7 3
9 Regno Unito Roger Burnett Honda 57.42.11 17 2
10 Nuova Zelanda Richard Scott Honda 57.47.11 15 1
11 Italia Pierfrancesco Chili Honda 10
12 Svizzera Marco Gentile Fior 1 giro 19
13 Francia Thierry Rapicault Fior 1 giro 20
14 Italia Alessandro Valesi Honda 1 giro 16
15 Regno Unito Simon Buckmaster Honda 1 giro 25
16 Spagna Daniel Amatriaín Honda 1 giro 23
17 Svizzera Wolfgang von Muralt Suzuki 1 giro 24
18 Svizzera Bruno Kneubühler Honda 1 giro 26
19 Paesi Bassi Maarten Duyzers Honda 2 giri 28
20 Francia Louis-Luc Maisto Honda 2 giri 27
21 Regno Unito Tony Carey Suzuki 4 giri 30

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Motivo Griglia
Stati Uniti Mike Baldwin Yamaha 12
Italia Fabio Biliotti Honda 22
Germania Gerold Fisher Honda 29
Regno Unito Kenny Irons Suzuki 13
Regno Unito Robert McElnea Yamaha 4
Spagna Jose Parra Suzuki 31
Belgio Didier de Radiguès Cagiva 21
Germania Gustav Reiner Honda 18
Francia Raymond Roche Cagiva 14
Francia Christian Sarron Yamaha 8

Non qualificato[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto
Venezuela Larry Moreno Vacondio Suzuki

Classe 250[modifica | modifica wikitesto]

Dopo due prove la classifica provvisoria vede in testa il tedesco Martin Wimmer, vincitore della gara davanti al compagno di squadra Luca Cadalora (campione mondiale in carica della classe 125) e allo spagnolo Juan Garriga[2].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Germania Martin Wimmer Yamaha 47.41.00 2 15
2 Italia Luca Cadalora Yamaha 47.42.68 1 12
3 Spagna Juan Garriga Yamaha 47.53.39 3 10
4 Francia Dominique Sarron Honda 48.03.35 10 8
5 Francia Patrick Igoa Yamaha 48.08.88 4 6
6 Svizzera Jacques Cornu Honda 48.17.65 5 5
7 Francia Jean-Philippe Ruggia Yamaha 48.19.65 9 4
8 Germania Reinhold Roth Honda 48.19.94 6 3
9 Spagna Sito Pons Honda 48.22.93 14 2
10 Venezuela Carlos Lavado Yamaha 48.49.20 8 1
11 Francia Guy Bertin Honda 48.56.83 21
12 Germania Jochen Schmid Yamaha 48.55.72 18
13 Italia Maurizio Vitali Garelli 49.06.14 11
14 Francia Jean-Michel Mattioli Yamaha 49.12.37 15
15 Germania Manfred Herweh Honda 49.17.03 29
16 Italia Stefano Caracchi Honda 49.17.26 25
17 Germania Harald Eckl Honda 49.26.04 17
18 Belgio Stéphane Mertens Honda 49.28.28 19
19 Italia Massimo Matteoni Honda 49.28.61 23
20 Francia Alain Bronec Honda 49.30.94 34
21 Francia Jean Foray Yamaha 49.32.73 33
22 Francia Philippe Pagano Honda 49.33.79 31
23 Belgio René Delaby Yamaha 49.35.90 26
24 Francia Hervé Duffard Honda 49.38.42 30
25 Australia Paul Lewis EMC 50.30.65 36

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

Per l'ottavo di litro si tratta della gara inaugurale della stagione, non essendo stata presente nel GP del Giappone; la vittoria è stata del già campione mondiale del 1985 Fausto Gresini che ha preceduto altri cinque piloti italiani con Domenico Brigaglia al secondo posto e Paolo Casoli al terzo[2].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Italia Fausto Gresini Garelli 43.25.97 2 15
2 Italia Domenico Brigaglia Moto AGV 43.26.31 1 12
3 Italia Paolo Casoli Moto AGV 43.28.99 3 10
4 Italia Bruno Casanova Garelli 44.01.34 5 8
5 Italia Pier Paolo Bianchi MBA 44.09.22 4 6
6 Italia Ezio Gianola Honda 44.27.43 6 5
7 Austria August Auinger MBA 44.27.84 7 4
8 Svizzera Thierry Feuz MBA 44.53.20 17 3
9 Italia Claudio Macciotta MBA 44.57.60 9 2
10 Austria Mike Leitner MBA 45.07.08 21 1
11 Finlandia Johnny Wickström Tunturi 45.07.56 22
12 Venezuela Ivan Troisi MBA 45.09.00 24
13 Germania Hubert Abold Honda 45.16.20 10
14 Francia Jean-Claude Selini MBA 45.39.52 11
15 Francia Paul Bordes MBA 1 giro 19
16 Finlandia Jussi Hautaniemi MBA 1 giro 23
17 Spagna Fernando Gonzales Cobas 1 giro 34
18 Regno Unito Robin Milton MBA 1 giro 28
19 Francia Jacques Hutteau MBA 1 giro 33
20 Spagna Joaquin Alos MBA 1 giro 35
21 Cecoslovacchia Peter Balaz MBA 1 giro 27
22 Svezia Håkan Olsson Starol 1 giro 30
23 Danimarca Thomas Møller-Pedersen MBA 1 giro 26
24 Regno Unito Robin Appleyard MBA 2 giri 32
25 Algeria Bady Hassaine MBA 2 giri 36
26 Spagna Juan Fombuena MBA 4 giri 31

Classe 80[modifica | modifica wikitesto]

Anche per la classe di minor cilindrata si è trattato della prima presenza dell'anno; in questo caso il podio è stato monopolizzato da piloti spagnoli, con il più esperto Jorge Martínez che ha preceduto gli esordienti Àlex Crivillé e Julian Miralles, tutti equipaggiati da moto spagnole Derbi[1].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Spagna Jorge Martínez Derbi 37.16.36 1 15
2 Spagna Àlex Crivillé Derbi 37.17.20 3 12
3 Spagna Julian Miralles Derbi 37.17.70 5 10
4 Germania Gerhard Waibel Krauser 37.17.89 4 8
5 Spagna Luis Miguel Reyes Autisa 37.21.38 2 6
6 Spagna Manuel Herreros Derbi 37.46.71 8 5
7 Regno Unito Ian McConnachie Krauser 38.17.61 11 4
8 Germania Richard Bay Ziegler 38.20.34 9 3
9 Austria Josef Fischer Krauser 38.36.31 16 2
10 Germania Hubert Abold Krauser 38.41.40 7 1
11 Spagna Juan Ramón Bolart Krauser 38.43.17 13
12 Spagna Herri Torrontegui JJ Cobas 38.47.44 23
13 Spagna Felix Rodríguez JJ Cobas 38.53.59 15
14 Italia Paolo Priori Krauser 39.02.56 26
15 Germania Jörg Seel Seel 39.04.07 27
16 Italia Salvatore Milano Krauser 39.12.46 22
17 Spagna Javier Armui Autisa 1 giro 25
18 Paesi Bassi Wilco Zeelenberg Casal 1 giro 17
19 Finlandia Raimo Lipponen Krauser 1 giro 20
20 Spagna Joaquin Alos Yamaha 1 giro 32
21 Germania Thomas Engl Deizisau 1 giro 30
22 Belgio Serge Julin Casal 1 giro 36
23 Svizzera Reiner Koster Kroko 1 giro 33
24 Belgio Chris Baert Seel 3 giri 31

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Motivo Griglia
Svizzera Stefan Dörflinger Krauser 6
Brasile Alex Barros Arbizu 14
Francia Paul Bordes RB 21
Spagna Javier Debon Autisa 24
Svizzera René Dünki Krauser 19
Regno Unito Stuart Edwards Casal 37
Spagna Juan Esteve Autisa 28
Germania Rainer Kunz Kroko 10
Spagna Jose Saez Casal 34
Germania Günter Schirnhofer Krauser 12
Portogallo Hernando Sande Silva Casal 35
Paesi Bassi Theo Timmer Casal 29

Non partito[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Motivo Griglia
Paesi Bassi Hans Spaan MBA 18

Non qualificati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto
Spagna Elias Durendez Autisa
Regno Unito Dennis Batchelor Krauser
Spagna Javier Navarro Huvo
Francia Jean-François Verdier Derbi

Classe sidecar[modifica | modifica wikitesto]

La prima gara stagionale delle motocarrozzette va a Steve Webster-Tony Hewitt, che precedono con ampio margine Alain Michel-Jean-Marc Fresc e i fratelli Zurbrügg, quest'ultimi al loro primo podio nel motomondiale. Si ritirano invece il campione in carica Egbert Streuer, per una caduta del passeggero Bernard Schnieders, e l'equipaggio autore della pole Rolf Biland-Kurt Waltisperg, che non ha potuto completare la gara per problemi ai freni[3][4].

Arrivati al traguardo (posizioni a punti)[5][modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1 Regno Unito Steve Webster Regno Unito Tony Hewitt LCR-Krauser 42'29"09 15
2 Francia Alain Michel Francia Jean-Marc Fresc LCR-Krauser +45"20 12
3 Svizzera Alfred Zurbrügg Svizzera Martin Zurbrügg LCR-Yamaha +56"28 10
4 Regno Unito Derek Bailey Regno Unito Brian Nixon LCR-Yamaha +1'04"91 8
5 Regno Unito Steve Abbott Regno Unito Shaun Smith Windle-Yamaha +1'08"54 6
6 Regno Unito Derek Jones Regno Unito Simon Birchall LCR-Yamaha +1'44"16 5
7 Svizzera Markus Egloff Svizzera Urs Egloff LCR-Yamaha +1'54"79 4
8 Giappone Yoshisada Kumagaya Regno Unito Brian Barlow Windle-Yamaha +1'55"89 3
9 Svizzera René Progin Svizzera Yvan Hunziker Seymaz-Krauser +1 giro 2
10 Giappone Masato Kumano Germania Ovest Andreas Räcke LCR-Yamaha 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (ES) Viva la quinta del biberon, su hemeroteca.mundodeportivo.com, 27 aprile 1987. URL consultato il 9 maggio 2016.
  2. ^ a b c d Cadalora battuto da Wimmer - Spencer forse sarà licenziato, La Stampa, 27 aprile 1987. URL consultato il 9 maggio 2016.
  3. ^ (FR) Cornu: nouvelle confiance, La Liberté, 27 aprile 1987, p. 31. URL consultato il 26 novembre 2017.
  4. ^ (NL) Schnieders tuimelt uit Asser zijspan, Nieuwsblad van het Noorden, 27 aprile 1987, p. 19. URL consultato il 26 novembre 2017.
  5. ^ Tabella dei risultati su racingmemo.free, su racingmemo.free.fr. URL consultato il 28 dicembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 1987
Flag of Japan.svg Flag of Spain.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of Austria.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of San Marino.svg Flag of Portugal.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of Argentina.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1986
Gran Premio motociclistico di Spagna
Altre edizioni
Edizione successiva:
1988