Gran Premio motociclistico d'Olanda 1987

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paesi Bassi GP d'Olanda 1987
411º GP della storia del Motomondiale
7ª prova su 15 del 1987
TT Circuit Assen 1984-2001.svg
Data 27 giugno 1987
Nome ufficiale Grote Prijs van Nederland der K.N.M.V. - 57e Dutch TT
Luogo TT Circuit Assen
Percorso 6,049 km
Clima Variabile
Risultati
Classe 500
366º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 122,68 km
Pole position Giro veloce
Australia Wayne Gardner Stati Uniti Eddie Lawson
Honda in 2'12,33 Yamaha
Podio
1. Stati Uniti Eddie Lawson
Yamaha
2. Australia Wayne Gardner
Honda
3. Stati Uniti Randy Mamola
Yamaha
Classe 250
373º GP nella storia della classe
Distanza 18 giri, totale 110,412 km
Pole position Giro veloce
Venezuela Carlos Lavado Germania Anton Mang
Yamaha in 2' 18,65 Honda
Podio
1. Germania Anton Mang
Honda
2. Germania Reinhold Roth
Honda
3. Spagna Sito Pons
Honda
Classe 125
356º GP nella storia della classe
Distanza 16 giri, totale 98,144 km
Pole position Giro veloce
Italia Bruno Casanova Italia Fausto Gresini
Garelli in 2' 25,34 Garelli
Podio
1. Italia Fausto Gresini
Garelli
2. Italia Bruno Casanova
Garelli
3. Italia Paolo Casoli
Moto AGV
Classe 80
30º GP nella storia della classe
Distanza 12 giri, totale 73,608 km
Pole position Giro veloce
Svizzera Stefan Dörflinger Spagna Jorge Martínez
Krauser in 2'32.83 Derbi
Podio
1. Spagna Jorge Martínez
Derbi
2. Spagna Manuel Herreros
Derbi
3. Svizzera Stefan Dörflinger
Krauser
Classe sidecar
Pole position Giro veloce
Svizzera Rolf Biland Paesi Bassi Egbert Streuer
LCR-Krauser LCR-Yamaha in 2'32"07
Podio
1. Paesi Bassi Egbert Streuer
LCR-Yamaha
2. Regno Unito Steve Webster
LCR-Krauser
3. Francia Alain Michel
LCR-Krauser

Il Gran Premio motociclistico d'Olanda fu il settimo appuntamento del motomondiale 1987; si è trattato della 57ª edizione del Gran Premio motociclistico d'Olanda, 39ª valida per il motomondiale dalla sua istituzione nel 1949.

Si svolse sabato 27 giugno 1987 sul circuito di Assen e corsero tutte le classi oltre ai sidecar. I vincitori furono Wayne Gardner in classe 500, Anton Mang in classe 250, Fausto Gresini in classe 125 e Jorge Martínez in classe 80[1][2]; tra i sidecar si è imposto l'equipaggio Egbert Streuer/Bernard Schnieders.

Classe 500[modifica | modifica wikitesto]

La gara è stata molto disturbata dalla pioggia ed è stata effettuata in tre parti con il risultato finale ottenuto dalla somma dei tempi. La vittoria è stata dello statunitense Eddie Lawson davanti all'australiano Wayne Gardner e all'altro statunitense Randy Mamola. La classifica provvisoria del campionato vede Gardner precedere Mamola di 19 punti e Lawson di 21[1][2].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Stati Uniti Eddie Lawson Yamaha 50.12.91 3 15
2 Australia Wayne Gardner Honda 50.19.58 1 12
3 Stati Uniti Randy Mamola Yamaha 50.25.90 7 10
4 Regno Unito Robert McElnea Yamaha 50.29.34 5 8
5 Regno Unito Ron Haslam Elf-Honda 50.51.22 4 6
6 Belgio Didier de Radiguès Cagiva 50.56.25 10 5
7 Regno Unito Roger Burnett Honda 50.58.14 13 4
8 Regno Unito Kenny Irons Suzuki 51.16.00 17 3
9 Italia Pierfrancesco Chili Honda 51.54.33 12 2
10 Australia Kevin Magee Yamaha 52.13.02 2 1
11 Regno Unito Ray Swann Honda 52.36.17 27
12 Regno Unito Simon Buckmaster Honda 53.07.93 31
13 Svizzera Marco Gentile Fior 53.16.52 20
14 Giappone Shungi Yatsushiro Honda 53.32.28 15
15 Italia Fabio Barchitta Honda 53.34.79 36
16 Germania Gerold Fisher Honda 53.37.12 37
17 Regno Unito Steve Manley Suzuki 54.28.75 29
18 Giappone Tadahiko Taira Yamaha 1 giro 9
19 Jugoslavia Silvo Habat Honda 1 giro 33
20 Francia Hervé Guilleux Fior 2 giri 23
21 Svizzera Bruno Kneubühler Honda 2 giri 30
22 Spagna Daniel Amatriaín Honda 2 giri 32

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Motivo Griglia
Germania Manfred Fischer Honda 19
Regno Unito Alan Jeffrey Suzuki 21
Regno Unito Niall Mackenzie Honda 11
Paesi Bassi Henk van der Mark Honda 26
Svizzera Wolfgang von Muralt Suzuki 16
Regno Unito Mark Phillips Suzuki 24
Paesi Bassi Rob Punt Suzuki 34
Francia Christian Sarron Yamaha 6
Nuova Zelanda Richard Scott Yamaha 14
Austria Karl Truchsess Honda 25
Italia Alessandro Valesi Honda 22
Francia Raymond Roche Cagiva 8
Paesi Bassi Koos van Leyen Honda 28

Non partiti[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Motivo Griglia
Italia Marco Papa Honda 18
Italia Fabio Biliotti Honda 25

Non qualificati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto
Venezuela Larry Moreno Vacondio Suzuki
Paesi Bassi Maarten Duyzers Honda
Germania Andreas Leuthe Honda
Paesi Bassi Hennie Boerman Honda
Austria Josef Doppler Honda

Classe 250[modifica | modifica wikitesto]

Il pilota tedesco Anton Mang ha ottenuto la quarta vittoria dell'anno, precedendo il connazionale Reinhold Roth e lo spagnolo Sito Pons. La classifica provvisoria del campionato vede ora i due piloti tedeschi affiancati, seguiti dallo spagnolo[1].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Germania Anton Mang Honda 41.47.20 2 15
2 Germania Reinhold Roth Honda 41.53.65 5 12
3 Spagna Sito Pons Honda 42.00.34 4 10
4 Spagna Carlos Cardús Honda 42.14.34 7 8
5 Germania Martin Wimmer Yamaha 42.21.24 8 6
6 Venezuela Ivan Palazzese Yamaha 42.21.56 18 5
7 Svizzera Jacques Cornu Honda 42.21.89 3 4
8 Spagna Juan Garriga Yamaha 42.22.16 9 3
9 Francia Patrick Igoa Yamaha 42.26.59 11 2
10 Venezuela Carlos Lavado Yamaha 42.33.19 1 1
11 Germania Manfred Herweh Honda 42.37.17 12
12 Francia Guy Bertin Honda 42.40.07 16
13 Belgio Stéphane Mertens Honda 42.45.25 6
14 Regno Unito Donnie McLeod Honda 42.45.47 15
15 Italia Luca Cadalora Yamaha 42.46.19 10
16 Austria Hans Lindner Honda 42.51.36 23
17 Andorra Javier Cardelús JJ Cobas 42.53.92 14
18 Germania Jochen Schmid Yamaha 42.54.13 17
19 Germania Harald Eckl Honda 42.54.49 27
20 Spagna Alberto Puig JJ Cobas 42.54.74 26
21 Francia Jean-Michel Mattioli Yamaha 42.55.27 19
22 Paesi Bassi Cees Doorakkers Honda 42.56.06 24
23 Svizzera Urz Luzi Honda 42.56.31 29
24 Paesi Bassi Patrick van den Goorbergh Honda 42.59.91 25
25 Francia Jean Foray Chevallier 43.12.25 22
26 Francia Jean-Philippe Ruggia Yamaha 43.19.47 21
27 Regno Unito Gary Cowan Honda 43.32.47 31
28 Belgio René Delaby Yamaha 43.36.43 33
29 Italia Massimo Matteoni Honda 43.36.70 28
30 Austria Andreas Preining Rotax 44.11.50 36

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

Continua inarrestabile il dominio di Fausto Gresini che è a punteggio pieno in classifica generale con 5 vittorie in 5 gare disputate. Sul podio di Assen altri due piloti italiani, Bruno Casanova e Paolo Casoli[1]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Italia Fausto Gresini Garelli 39.00.97 2 15
2 Italia Bruno Casanova Garelli 39.01.26 1 12
3 Italia Paolo Casoli Moto AGV 39.34.67 3 10
4 Austria August Auinger MBA 39.42.86 4 8
5 Italia Pier Paolo Bianchi MBA 39.57.15 7 6
6 Austria Mike Leitner MBA 40.02.56 6 5
7 Italia Corrado Catalano MBA 40.12.67 14 4
8 Spagna Andrés Sánchez Ducados 40.17.01 10 3
9 Francia Jean-Claude Selini MBA 40.19.25 12 2
10 Svizzera Thierry Feuz MBA 40.20.32 9 1
11 Finlandia Johnny Wickström Tunturi 40.26.79 11
12 Germania Adi Stadler MBA 40.27.09 16
13 Belgio Olivier Liégeois Assmex 40.34.05 19
14 Italia Ezio Gianola Honda 40.46.65 21
15 Germania Norbert Peschke Seel 40.47.34 26
16 Svezia Håkan Olsson Starol 40.47.59 29
17 Italia Claudio Macciotta MBA 41.01.47 20
18 Svizzera Peter Sommer MBA 41.10.92 18
19 Spagna Manuel Hernández Beneti 41.19.98 17
20 Finlandia Esa Kytölä MBA 41.20.40 22
21 Regno Unito Robin Appleyard MBA 41.44.39 36
22 Spagna Fernando Gonzales Cobas 1 giro 31
23 Cecoslovacchia Peter Balaz MBA 1 giro 34

Classe 80[modifica | modifica wikitesto]

Anche nella classe di minor cilindrata del mondiale si profila un vincitore quasi certo del titolo mondiale: lo spagnolo Jorge Martínez con la vittoria nei Paesi Bassi ottiene la quinta vittoria che, unita ad un secondo posto nelle 6 gare fin qui disputate, gli consente di avere un vantaggio di 38 punti sul diretto inseguitore, il connazionale e compagno di squadra Manuel Herreros giunto anche in questo caso alle sue spalle nella gara. Al terzo posto della gara lo svizzero Stefan Dörflinger e in quella generale il tedesco Gerhard Waibel[1].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Spagna Jorge Martínez Derbi 31.02.52 2 15
2 Spagna Manuel Herreros Derbi 31.24.93 8 12
3 Svizzera Stefan Dörflinger Krauser 31.25.99 1 10
4 Spagna Luis Miguel Reyes Autisa 31.39.72 7 8
5 Spagna Julián Miralles Derbi 31.42.37 9 6
6 Ungheria Karoly Juhasz Krauser 31.44.09 27 5
7 Germania Hubert Abold Krauser 31.48.34 6 4
8 Regno Unito Ian McConnachie Krauser 32.10.82 3 3
9 Germania Peter Öttl Krauser 32.12.96 18 2
10 Germania Günter Schirnhofer Krauser 32.28.24 26 1
11 Germania Reiner Scheidhauer Seel 32.36.16 17
12 Germania Heinz Paschen Casal 32.36.75 23
13 Germania Stefan Prein Casal 32.37.15 25
14 Svizzera René Dünki Krauser 32.39.30 19
15 Svizzera Reiner Koster Kroko 32.39.73 22
16 Paesi Bassi Bert Smit Minarelli 32.42.77 16
17 Jugoslavia Janez Pintar Eberhardt 32.43.72 30
18 Paesi Bassi Wilco Zeelenberg Casal 32.52.61 33
19 Germania Ralf Waldmann ERK 32.55.50 14
20 Paesi Bassi Jos van Dongen Krauser 32.55.74 35
21 Germania Rainer Kunz Kroko 33.11.98 12
22 Brasile Alex Barros Arbizu 33.15.36 11
23 Paesi Bassi Theo Timmer Casal 33.11.98 29
24 Jugoslavia Alojz Pavlič Seel 1 giro 31

Classe sidecar[modifica | modifica wikitesto]

Sotto la pioggia Egbert Streuer e Bernard Schnieders ottengono la loro prima vittoria nel motomondiale sul circuito di casa, dominando la gara. Secondo posto per Steve Webster-Tony Hewitt, che consolidano la loro leadership in classifica; i loro principali concorrenti, Michel-Fresc, si piazzano terzi[3][4].

In classifica Webster è primo con 50 punti, davanti a Michel a 42, Streuer a 39 e Biland a 23.

Arrivati al traguardo (posizioni a punti)[5][modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1 Paesi Bassi Egbert Streuer Paesi Bassi Bernard Schnieders LCR-Yamaha 41'13"86[3][6] 15
2 Regno Unito Steve Webster Regno Unito Tony Hewitt LCR-Krauser +23"75 12
3 Francia Alain Michel Francia Jean-Marc Fresc LCR-Krauser +31"93 10
4 Svizzera Rolf Biland Svizzera Kurt Waltisperg LCR-Krauser +40"46 8
5 Germania Ovest Rolf Steinhausen Germania Ovest Bruno Hiller Busch-Yamaha +1'05"55 6
6 Svizzera Alfred Zurbrügg Regno Unito Simon Birchall LCR-Yamaha +1'09"48 5
7 Regno Unito Steve Abbott Regno Unito Shaun Smith Windle-Yamaha +1'18"35 4
8 Germania Ovest Bernd Scherer Germania Ovest Wolfgang Gess BRS-Yamaha +1'37"37 3
9 Regno Unito Barry Brindley Regno Unito Graham Rose Windle-Yamaha +1'51"79 2
10 Paesi Bassi Theo van Kempen Paesi Bassi Geral de Haas LCR-Yamaha +2'07"29 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (ES) Aspar acaricia el titulo, El Mundo Deportivo, 28 giugno 1987. URL consultato l'11 maggio 2016.
  2. ^ a b Moto in Olanda: La 125 a Gresini, Lawson nella mezzo litro, La Stampa, 28 giugno 1987. URL consultato l'11 maggio 2016.
  3. ^ a b (FR) Mamola a passé Lawson en vain (La Liberté), 29 giugno 1987, p. 23. URL consultato il 24 febbraio 2019.
  4. ^ (NL) Asser duo wil na TT-succes ook wereldtitel (Nieuwsblad van het Noorden), 29 giugno 1987, p. 13. URL consultato il 27 novembre 2017.
  5. ^ (FR) Tabella dei risultati su racingmemo.free, su racingmemo.free.fr. URL consultato il 30 dicembre 2016.
  6. ^ (NL) Uitslagen TT (Nieuwsblad van het Noorden), 29 giugno 1987, p. 14. URL consultato il 27 novembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 1987
Flag of Japan.svg Flag of Spain.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of Austria.svg Flag of Yugoslavia (1946-1992).svg Flag of the Netherlands.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of San Marino.svg Flag of Portugal.svg Flag of Brazil (1968–1992).svg Flag of Argentina.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1986
Gran Premio motociclistico d'Olanda
Altre edizioni
Edizione successiva:
1988