Ginocentrismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il ginocentrismo (dal latino medievale gyno e greco gynL , gynaikós ) è la pratica, consapevole o meno, di porre l'essere umano femminile o un punto di vista femminile come centrale nella visione personale del mondo. In questo sistema, le percezioni, i bisogni e i desideri delle donne hanno la priorità. Il punto di vista femminile è la modalità di riferimento attraverso cui tutti gli oggetti vengono analizzati. [1]

Il suo contrario, in relazione con l'uomo, è denominato androcentrismo. [2]

Talvolta, il termine ha connotazione dispregiativa ed è associato al sessismo e alla misandria.[3]

Alcuni movimenti mascolinisti identificano nel ginocentrismo uno dei principali ostacoli al raggiungimento della parità di genere.[4]

Il movimento MGTOW, invece, ritiene che il ginocentrismo sia uno dei fattori principali di contrasto della libertà ed indipendenza maschile.[5][6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nicholson, Linda J. The second wave: a reader in feminist theory Routledge, 1997 ISBN 978-0-415-91761-2 p147
  2. ^ Definição de ginocentrismo, su mundorealista.com. URL consultato il 6 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 26 marzo 2015).
  3. ^ Il Bisessismo di ieri è il Ginocentrismo di oggi, in Antisessismo, 26 aprile 2017. URL consultato il 14 settembre 2018.
  4. ^ (EN) Gynocentrism – why so hard to kill?, in A Voice for Men, 4 maggio 2015. URL consultato il 14 settembre 2018.
  5. ^ (EN) Glossary | MGTOW, su www.mgtow.com. URL consultato il 14 settembre 2018.
  6. ^ (EN) MGTOW/ Men's issues Glossary, in Shedding of the Ego, 11 aprile 2015. URL consultato il 14 settembre 2018.