Giganta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giganta
UniversoUniverso DC
Lingua orig.Lingua inglese
Alter egoDott.ssa Doris Zeul
AutoreWilliam Moulton Marston
EditoreDC Comics
1ª app.estate 1944
1ª app. inWonder Woman Vol. 1[1], n. 9
SessoFemmina
Abilità
  • Capacità di aumentare le proprie dimensioni a 35 metri di altezza e la propria forza fisica
  • Conoscenza nei campi medici
Affiliazione

Giganta, in cui vero nome è Doris Zeul, è un personaggio dei fumetti della DC Comics, creato da William Moulton Marston, pubblicata dalla DC Comics. La sua prima apparizione è in Wonder Woman (Vol. 1[1]) n. 9 (estate 1944).

Ha esordito come una super-criminale, nemica di Wonder Woman, dotata di super-forza. In apparizioni successive, le è stata attribuita la facoltà di aumentare le proprie dimensioni fisiche fino a diventare una gigantessa.

Il personaggio è stato utilizzato anche in adattamenti animati quali I Superamici e Justice League.

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Giganta è stata introdotta come nemica di Wonder Woman, apparendo in Wonder Woman (Vol. 1) n.9. In questa storia, uno scienziato chiamato Professor Zool evolve artificialmente una scimmia di nome Giganta in una perfida donna dai capelli rossi. La macchina dell'evoluzione va in tilt e in qualche modo riporta il mondo in un'era precedente. Giganta si unisce a una tribù primitiva per attaccare Wonder Woman, ma viene sconfitta. Quando il mondo arriva alla Golden Age, Giganta causa problemi incoraggiando una ribellione, che Wonder Woman ferma. Quando il mondo torna alla normalità, Giganta viene catturata da Wonder Woman e portata a Paradise Island per essere riabilitata.

Nel numero 28 si unisce a una rivolta dei prigionieri detenuti sull'isola, iniziata dalla schiavista saturniana Eviless, diventando così un membro della squadra criminale Villainy Inc.. Aiuta poi l'atlantidea Queen Clea a causare problemi. Giganta non è più comparsa nei fumetti fino al 1966, in Wonder Woman (Vol. 1) n.163.[2]

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Giganta è, in realtà, la dottoressa Doris Zeul[3], che soffre di una letale malattia del sangue. Cattura Wonder Woman e progetta di mettere la propria essenza vitale nel corpo di Wonder Woman utilizzando una macchina sperimentale. Interrotta da Wonder Girl a metà dell'esperimento, la sua coscienza finisce in un gorilla di nome Giganta. Nel disperato tentativo di riportare la propria mente in un corpo umano, Zeul il gorilla rapisce – inducendola in stato comatoso – una forzuta del circo di nome Olga, che ha l'abilità di cambiare dimensioni[4], e usa la macchina per trasferire con successo la sua mente in quel corpo, mantenendo il nome "Giganta".

Dopo la sua trasformazione, Giganta si allea con Queen Clea e la Villainy Inc., nel tentativo di conquistare il mondo perduto di Skartaris.[5]. La Villainy Inc. viene battuta da Wonder Woman, ma Giganta entra in altre organizzazioni criminali, tra cui la Società segreta dei supercriminali.[6]

Come elemento della Società, partecipa alla "Battaglia di Metropolis", confrontandosi con Elasti-Girl, il membro dei Doom Patrol in grado di cambiare dimensioni. La Società, alla fine, perde la battaglia.[7] Quando Diana Prince fece notare che l'intelligenza di Giganta era inversamente proporzionale alle sue dimensioni,[8] i suoi colleghi del Dipartimento degli Affari Metaumani la corressero, lasciando intendere che Giganta aveva superato questa limitazione, mantenendo la sua intelligenza nonostante la dimensione.[9]

Dopo la fine del decreto della terra di nessuno, e l'inizio della ricostruzione di Gotham, inizierà una relazione con Nightwing (Dick Grayson), destinata a finire male per la vita troppo diversa dei due.

Successivamente Dick inizierà una relazione anche con la Cacciatrice (Helena Bertinelli), ma anche questa finirà male per i caratteri troppo diversi dei due.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ (EN) Mike's Amazing World of DC Comics-The DC Indexes, Dcindexes.com. URL consultato il 16 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2007).
  3. ^ Wonder Woman (Vol. 2) n.127
  4. ^ Wonder Woman (Vol. 3) n.1.
  5. ^ Wonder Woman(Vol.2) numeri 179-183
  6. ^ Infinite Crisis, raccolta in volume.
  7. ^ Infinite Crisis n.7
  8. ^ Wonder Woman (Vol. 3) n.2
  9. ^ Wonder Woman Annual n.1
DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics