Ares (DC Comics)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ares
UniversoUniverso DC
Lingua orig.Inglese
AutoreWilliam Moulton Marston
EditoreDC Comics
1ª app.estate 1942
1ª app. inWonder Woman Vol. 1[1] n. 1
Interpretato daDavid Thewlis
Voci orig.
Voci italiane
SpecieDio
SessoMaschio
Poteri
  • Forza e resistenza sovrumane
  • Immortalità
  • Invulnerabilità
  • Mutaforma
  • Emissione di energia
  • Capacità telecinetiche
  • Potenziamento tramite rabbia e rancore degli uomini
  • Capacità di evocare armi a proprio piacimento
  • Teletrasporto
  • Fattore di guarigione

Ares è un personaggio immaginario dei fumetti creato da William Moulton Marston, pubblicato dall'editore statunitense DC Comics.

Basato sull'analoga figura mitologica greca, è il dio della guerra e avversario principale di Wonder Woman.

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio è esordito in Wonder Woman (Vol. 1) n. 1, del 1942. Nel numero successivo riapparve con l'equivalente nome del dio romano Marte, nome che avrebbe mantenuto fino al febbraio 1987, quando lo scrittore George Pérez avrebbe ripristinato il nome greco, come parte del rilancio del personaggio di Wonder Woman.

Caratterizzazione del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Per garantire la continuità narrativa del fumetto, Ares è stato adeguato nel corso degli anni da diversi autori, facendogli assumere diverse personalità e nuove apparenze fisiche. La sua attuale incarnazione, negli ultimi anni, è apparsa in due forme: sia come un uomo muscoloso biondo in abiti contemporanei con gli occhi rossi e un busto segnato, che come un guerriero demoniaco greco vestito di armatura da battaglia in nero e blu, volto nascosto e casco da oplita.

Ares ha cercato di realizzare la sua visione della guerra eterna e dei conflitti nel mondo degli uomini. In opposizione ad Afrodite, dea dell'amore, ha cercato di realizzare una realtà contraria alla civiltà d'amore. Quando Ares scherniva Afrodite con il successo dei suoi piani, la dea dell'amore modellò dall'argilla una nuova razza di donne, le Amazzoni, che costruirono una città-stato chiamata Amazzonia.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Essendo un dio Ares è immortale e ha poteri magici immensi. Possiede una super-forza in grado di mettere in difficoltà esseri potenti come Wonder Woman e Superman. La sua armatura è praticamente indistruttibile e lo rende invulnerabile a qualsiasi tipo di attacco, l'unico modo per ferirlo è usando la magia o armi magiche. Grazie ai suoi poteri Ares è in grado di evocare armi a suo piacimento o di evocare un intero esercito dall'aldilà. Può anche emettere energia di enorme potenza riuscendo anche a spazzare via un'intera città con un colpo solo e possiede capacità telecinetiche illimitate. Come tutti gli dei può aumentare a piacimento le proprie dimensioni, accrescendo enormemente le proprie capacità, ed è anche un mutaforma riuscendo a trasformarsi in chiunque. In quanto dio della guerra tramite la rabbia e il rancore degli uomini può diventare sempre più forte, in grado di affrontare qualsiasi avversario. Ares è uno stratega formidabile con capacità guerriere impressionanti. Ares è in grado di teletrasportarsi ovunque anche fra i vari piani dimensionali e possiede un fattore di guarigione sovrumano riuscendo anche a guarire arti persi.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

  • Ares è anche l'antagonista principale nel film d'animazione direct-to-video Wonder Woman. In questa versione è leggermente diverso per il fatto che ha i capelli lunghi color platino, anche se indossa una variazione della sua armatura classica all'inizio del film.
  • Nel film del DC Extended Universe Wonder Woman il personaggio di Ares, interpretato da David Thewlis, riveste il ruolo di antagonista principale.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics