George Ripley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

George Ripley (14151490) è stato un alchimista inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver viaggiato per l'Europa, George Ripley torna in Inghilterra nel 1478, dove si dedica alla pratica di alchimista e alle realizzazione di diverse opere teoriche.

Opera[modifica | modifica wikitesto]

George Ripley è influenzato dalla dottrina alchemica attribuita a Raimondo Lullo, sia nel Testamento che nella Cantilena, e all'insegnamento lulliano di Guido di Montanor.

I suoi lavori più importanti sono il Liber duodecim portarum e la Pupilla alchemiae, dedicata ai paralleli fra la religione cristiana e l'alchimia.

Sul modello di quella di Lullo, Ripley compone una Cantilena, nella quale opera una codificazione sistematica delle figure alchemiche ormai declinate esclusivamente come simboli anziché come indicazioni operative.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni delle Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Georgii Riplaei, Omnia Opera Alchemica, Cassel, 1649.

Studi generali[modifica | modifica wikitesto]

  • Opere vol. xii Carl Gustav Jung, Boringhieri, Torino.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN122334648 · ISNI (EN0000 0001 1931 0154 · GND (DE118788922 · BNF (FRcb126351922 (data) · CERL cnp00874931
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie