Adrian von Mynsicht

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Adrian von Mynsicht

Adrian von Mynsicht (16031638) è stato un alchimista tedesco.

Medico del Duca Adolph Friedrick di Mecklenburg è considerato lo scopritore del tartaro emetico, conte palatino e poeta laureato. Aveva una passione per i mutamenti di nome, quando si laureò in medicina lo fece col nome di Tribudenius. Scrisse varie opere mediche tra cui il Thesaurus et Armamentarium Medico-Chymicum pubblicato per la prima volta ad Amburgo nel 1631 con cui si pubblicò in appendice l'Aureo Secolo.[1]

Suoi sono alcuni simboli incisi presenti sulla porta magica a Roma, unico resto della famosa Villa del Marchese Palombara, che possono essere facilmente rintracciati tra le illustrazioni dei libri di alchimia e filosofia esoterica che circolavano nella seconda metà del Seicento, e che presumibilmente erano in possesso dei frequentatori del circolo di Villa Palombara. In particolare il disegno sul frontone, con i due triangoli sovrapposti e le iscrizioni in latino, compare quasi esattamente uguale sul frontespizio del libro Aureum Seculum Redivivum di Henricus Madatanus (anagramma di Adrian von Mynsicht).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paolo Lucarelli, prefazione a Tre trattati tedeschi di alchimia del XVII secolo, pag. 17, Roma, Mediterranee, 2005.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN100202730 · ISNI (EN0000 0001 1856 5462 · SBN UFIV086643 · CERL cnp01313511 · LCCN (ENn00122752 · GND (DE117624756 · BNE (ESXX1045001 (data) · BNF (FRcb10726308t (data) · J9U (ENHE987007284995105171 · WorldCat Identities (ENlccn-n00122752
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie