Galassia Nana del Drago

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Galassia Nana del Drago
Galassia nana ellittica
Galassia Nana del Drago
Galassia Nana del Drago
Scoperta
Scopritore Albert G. Wilson
Anno 1954
Dati osservativi
(epoca J2000.0)
Costellazione Dragone
Ascensione retta 17h 20m 12,4s
Declinazione +57° 54′ 55″
Distanza 260 mila ± 30 mila[1][2] a.l.
(80 mila ± 10 mila pc)
Magnitudine apparente (V) 10,9
Dimensione apparente (V) 35,5 × 24,5 minuti d'arco
Redshift -292 ± 21 km/s
Caratteristiche fisiche
Tipo Galassia nana ellittica
Classe E pec[3]
Magnitudine assoluta (V) -9,8
Altre designazioni
UGC 10822, PGC 60095, DDO 208.
Categoria di galassie nane ellittiche

La Galassia Nana del Drago è una galassia satellite della nostra Via Lattea.

La galassia si trova nella costellazione del Dragone ed è stata scoperta nel 1954 da Albert G. Wilson presso il Lowell Observatory, è una delle più deboli galassie nane conosciute. Fa parte del Gruppo Locale e dista circa 280.000 anni luce dal Sistema Solare.

Come quasi tutte le galassie nane contiene stelle di antica popolazione e una quantità insignificante di mezzo interstellare. [4]
Studi recenti indicano che potrebbe ospitare grandi quantità di materia oscura [5]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ I. D. Karachentsev, V. E. Karachentseva, W. K. Hutchmeier, D. I. Makarov, A Catalog of Neighboring Galaxies in Astronomical Journal, vol. 127, 2004, pp. 2031-2068.
  2. ^ Karachentsev, I. D.; Kashibadze, O. G., Masses of the local group and of the M81 group estimated from distortions in the local velocity field in Astrophysics, vol. 49, n. 1, 2006, pp. 3-18.
  3. ^ NASA/IPAC Extragalactic Database in Results for Draco Dwarf Spheroidal. URL consultato il 25 novembre 2006.
  4. ^ Draco Dwarf
  5. ^ Particle Dark Matter Constraints from the Draco Dwarf Galaxy

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari