Galassia Nana Ursa Major II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nana dell'Orsa Maggiore II
Galassia sferoidale
Scoperta
Scopritore C. B. Zucker
Anno 2006
Dati osservativi
(epoca J2000.0)
Costellazione Orsa Maggiore
Ascensione retta 08h 51m 30,0s[1]
Declinazione +63° 07' 48"[1]
Distanza 98 000 a.l.
(30 000 pc)
Magnitudine apparente (V) 14,3
Caratteristiche fisiche
Tipo Galassia sferoidale
Classe dSph-Irr?
Altre designazioni
UMa II dSph, UMa II dwarf,[1] Ursa Major II dSph[1]
Categoria di galassie sferoidali

La Galassia Nana Ursa Major II è una galassia nana satellite della nostra Via Lattea; fu scoperta da C. B. Zucker ed altri collaboratori nel 2006.

Si tratta di una piccola galassia nana con dimensione di 250\times125 parsec; la sua magnitudine assoluta dell'oggetto è di appena -3,8, ossia meno luminosa di alcune stelle molto brillanti della naostra Galassia, come Canopo. La sua magnitudine complessiva è paragonabile a quella assoluta della stella Bellatrix, nella costellazione di Orione. Si trova a circa 97.800 anni luce dalla Terra. Un anno prima, nel 2005, è stata scoperta la Galassia Nana dell'Orsa Maggiore I.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d NASA/IPAC Extragalactic Database in Results for Ursa Major dSph. URL consultato il 6 aprile 2008.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Zucker, D. B.; Belokurov, V.; Evans, N. W.; Kleyna, J. T.; Irwin, M. J.; Wilkinson, M. I.; Fellhauer, M.; Bramich, D. M.; Gilmore, G.; Newberg, H. J.; Yanny, B.; Smith, J. A.; Hewett, P. C.; Bell, E. F.; Rix, H.-W.; Gnedin, O. Y.; Vidrih, S.; Wyse, R. F. G.; Willman, B.; Grebel, E. K.; Schneider, D. P.; Beers, T. C.; Kniazev, A. Y.; Barentine, J. C.; Brewington, H.; Brinkmann, J.; Harvanek, M.; Kleinman, S. J.; Krzesinski, J.; Long, D.; Nitta, A.; Snedden, S. A. 2006, The Astrophysical Journal, 650, L41-L44 (ADS entry [1])

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari