Galassia Leo II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Leo II
Galassia sferoidale
LG Leo II (26422781005).jpg
Galassia Leo II
Scoperta
ScopritoreAlbert George Wilson
Robert G. Harrington
Data1950
Dati osservativi
(epoca J2000.0)
CostellazioneLeone
Ascensione retta11h 13m 29,2s
Declinazione+22° 09′ 17″
Distanza690.000 ± 70.000 anni luce a.l.
(210.000 ± 20.000 parsec [2][3] pc)
Magnitudine apparente (V)12,6
Dimensione apparente (V)12,0 × 11,0 minuti d'arco
Redshift-87 ± 5 km/s
Caratteristiche fisiche
TipoGalassia sferoidale
ClasseE0 pec[1]
Altre designazioni
Leo B, UGC 6253, PGC 34176, DDO 93, Harrington-Wilson #2
Mappa di localizzazione
Galassia Leo II
Leo IAU.svg
Categoria di galassie sferoidali

Coordinate: Carta celeste 11h 13m 29.2s, +22° 09′ 17″

Leo II (o Leo B) è una galassia nana sferoidale del gruppo locale, parte del sottogruppo della Via Lattea, nella costellazione del Leone.

Leo II dista circa 701.000 anni luce dalla Terra, e ha un diametro di circa 4.200 anni luce.

È stata scoperta nel 1950 da Robert G. Harrington e Albert George Wilson, dall'Osservatorio di Monte Wilson e dall'Osservatorio Palomar in California.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ NASA/IPAC Extragalactic Database, su Results for Leo B. URL consultato il 18 novembre 2006.
  2. ^ I. D. Karachentsev, V. E. Karachentseva, W. K. Hutchmeier, D. I. Makarov, A Catalog of Neighboring Galaxies, in Astronomical Journal, vol. 127, 2004, pp. 2031-2068.
  3. ^ Karachentsev, I. D.; Kashibadze, O. G., Masses of the local group and of the M81 group estimated from distortions in the local velocity field, in Astrophysics, vol. 49, nº 1, 2006, pp. 3-18.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari