Segue 1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Segue1
Galassia
Scoperta
ScopritoreSloan Digital Sky Survey
Anno2006
Dati osservativi
(epoca J2000)
CostellazioneLeone
Ascensione retta10h 07m 04s
Declinazione12° 47′ 30″
Distanza75000 a.l.
(22992 pc)
Magnitudine apparente (V)+14,7
Dimensione apparente (V)4,5 arc min
Caratteristiche fisiche
TipoGalassia
Dimensioni10 a.l.
(3 pc)
Magnitudine assoluta (V)-2
Mappa di localizzazione
Segue 1
Leo IAU.svg
Categoria di galassie

Coordinate: Carta celeste 10h 07m 04s, +12° 47′ 30″

Segue 1 è una piccola galassia satellite della nostra Via Lattea; possiede poche stelle visibili, ma ha una grande densità di materia oscura, così la sua gravità è circa 1000 volte maggiore di quanto si potrebbe dedurre solo dalla sua luminosità. Segue 1 è l'esempio più estremo di galassia di materia oscura conosciuta.[1]

Segue 1 è una delle tante galassie quasi invisibili scoperte dallo Sloan Digital Sky Survey; queste galassie possiedono un tasso di materia oscura maggiore della materia visibile di 100 o 1000:1, rendendole così difficili da scorgere. Per contro, la Via Lattea ha un tasso di materia oscura di 10:1.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nearby Galaxy Nearly Invisible, Space.com. URL consultato il 7 febbraio 2009.
  2. ^ Astronomers Find a Galaxy Stuffed With Dark Matter, in Discover Magazine Blogs, 19 settembre 2008. URL consultato il 22 settembre 2008.
Oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari