Francesco Testi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Francesco Testi (Verona, 4 novembre 1978) è un attore italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ex giocatore di pallavolo di serie B, Testi è costretto ad abbandonare lo sport agonistico in seguito ad un infortunio. Testi diventa un volto popolare presso il grande pubblico italiano nel 2007, anno in cui partecipa alla settima edizione del reality show di Canale 5 Grande fratello, venendo eliminato nel corso della settima puntata con il 54% dei voti.

Nel 2009 debutta come attore, recitando nel ruolo di un conte nella terza stagione della fiction Caterina e le sue figlie[1][2]. La notorietà arriva con il ruolo di Giancarlo Fontamara nella miniserie del 2010 Il peccato e la vergogna, che lo vede al fianco di Gabriel Garko e Manuela Arcuri.[3]

Nel 2011 ottiene il suo ruolo più importante insieme all'altro Gieffino Raniero Monaco di Lapio, ovvero da protagonista in Sangue caldo, miniserie di Canale 5, nuovamente insieme a Manuela Arcuri.

Nel 2012 è tra i protagonisti della fiction L'onore e il rispetto 3, al fianco di Gabriel Garko e Alessandra Martines, interpretando il ruolo del commissario Renè Rolla. Sempre nel 2012 è protagonista, al fianco di Sabrina Ferilli, della miniserie tv Rai Né con te né senza di te, dove interpreta il ruolo del conte Pietro.

Nel 2013 è tra i protagonisti della fiction Baciamo le mani - Palermo New York 1958, con Virna Lisi e Sabrina Ferilli.

Nel 2014 torna a interpretare il ruolo di Giancarlo Fontamara nella seconda stagione de Il peccato e la vergogna. È protagonista della fiction Furore - Il vento della speranza.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la storia del legame con Sabrina Ferilli, Francesco Testi ha trovato la serenità con l'attrice lituana Giulia Rebel, che lo ha affiancato in Il peccato e la vergogna e L'onore e il rispetto.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mediaset.it - Caterina e le sue figlie 3
  2. ^ Caterina e le sue figlie su MoviePlayer
  3. ^ Il peccato e la vergona su MyMovies

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]