Erkki Liikanen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Erkki Liikanen
Erkki Liikanen at Bank of Finland seminar, 2016 01.jpg

Commissario europeo
per il Bilancio
, il Personale e l'Amministrazione
Durata mandato 1995 –
16 settembre 1999
Presidente Jacques Santer, Manuel Marin
Predecessore Peter Schmidhuber (Bilancio)
Karel van Miert (Personale e Amministrazione)
Successore Michaele Schreyer (Bilancio)
Neil Kinnock (Riforma amministrativa)

Commissario europeo
per le Imprese
e
la Società dell'Informazione
Durata mandato 16 settembre 1999 –
11 luglio 2004
Presidente Romano Prodi
Predecessore Martin Bangemann
Successore Olli Rehn

Governatore
della Banca di Finlandia
In carica
Inizio mandato 12 luglio 2004
Predecessore Matti Vanhala
Successore -

Dati generali
Partito politico Partito Socialdemocratico Finlandese

Erkki Liikanen (Mikkeli, 19 settembre 1950) è un politico finlandese, esponente del Partito Socialdemocratico.

Negli anni Ottanta è stato segretario del Partito Socialdemocratico e ministro. Dal 1990 al 1994 è stato capo di missione presso l'Unione europea e dal 1995 al 2004 commissario europeo. Dal 2004 è governatore della Banca di Finlandia e nel 2012 ha presieduto il gruppo di esperti per la riforma della struttura del settore bancario dell'Unione europea.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Liikanen si laureò in scienze politiche presso l'Università di Helsinki nel 1975[1].

Nel 1972 fu eletto per la prima volta membro del Parlamento, di cui fece parte ininterrottamente fino al 1990[1]. Fu vicepresidente della commissione parlamentare per l'agricoltura e le foreste tra il 1977 e il 1979, presidente della commissione per gli affari esteri tra il 1983 e il 1987 e vicepresidente del consiglio parlamentare di supervisione della Banca di Finlandia tra il 1983 e il 1987[1]. Nel 1978, 1982 e 1988 fu eletto membro del collegio elettorale incaricato di scegliere il Presidente della Repubblica[1]. Tra il 1980 e il 1989 Liikanen fu prima membro e poi presidente del consiglio di supervisione del gruppo industriale Outokumpu[1].

Tra il 1981 e il 1987 Liikanen fu segretario generale del Partito Socialdemocratico[1].

Nel 1987 Liikanen fu nominato ministro delle finanze[1]. Svolse l'incarico fino al 1990[1].

Commissario europeo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1990 Liikanen fu nominato ambasciatore e capo della rappresentanza permanente della Finlandia presso l'Unione europea[1]. Dopo l'ingresso della Finlandia nell'Unione europea il 1º gennaio 1995, Liikanen fu nominato commissario europeo della Finlandia. Tra il 1995 e il 1999 fu nelle commissioni Santer e Marin[1]. Tra il 1999 e il 2004 fu nella Commissione Prodi[1].

Governatore della Banca di Finlandia[modifica | modifica wikitesto]

L'11 luglio 2004 Liikanen si dimise dall'incarico di commissario europeo, con alcuni mesi di anticipo rispetto alla scadenza naturale della Commissione, e il giorno successivo assunse l'incarico di governatore della Banca di Finlandia[1]. Il 16 gennaio 2012 è stato nominato dalla Commissione europea presidente del gruppo di esperti ad alto livello per la riforma della struttura del settore bancario dell'Unione europea[2]. Il gruppo ha pubblicato il suo rapporto finale il 2 ottobre 2012[3].

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Rapporto Liikanen.

Dal luglio 2008 presiede la Croce Rossa finlandese[1].

Liikanen è sposato e ha due figli[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n (EN) Curriculum vitae di Erkki Liikanen (PDF), Banca di Finlandia. URL consultato il 28 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 15 giugno 2012).
  2. ^ (EN) Creation of a high-level expert group on reforming the structure of the EU banking sector, Commissione europea, 16 gennaio 2012. URL consultato il 28 novembre 2012.
  3. ^ (EN) High-level expert group on reforming the structure of the EU banking sector, Final report (PDF), Commissione europea, 2 ottobre 2012. URL consultato il 28 novembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN311425641 · LCCN (ENn2016019394 · GND (DE173254098