Egidio Miragoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Egidio Miragoli
vescovo della Chiesa cattolica
BISHOP egidio miragoli 02.jpg
Coat of arms of Egidio Miragoli.svg
In eo qui me confortat
 
TitoloMondovì
Incarichi attualiVescovo di Mondovì (dal 2017)
 
Nato20 luglio 1955 (64 anni) a Pandino
Ordinato presbitero23 giugno 1979 dal vescovo Paolo Magnani
Nominato vescovo29 settembre 2017 da papa Francesco
Consacrato vescovo11 novembre 2017 dal vescovo Maurizio Malvestiti
 

Egidio Miragoli (Pandino, 20 luglio 1955) è un vescovo cattolico italiano, dal 29 settembre 2017 vescovo di Mondovì.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Gradella, frazione di Pandino, in provincia di Cremona e diocesi di Lodi, il 20 luglio 1955.

Formazione e ministero sacerdotale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver compiuto gli studi presso il seminario diocesano di Lodi, frequenta la Pontificia Università Gregoriana a Roma, dove consegue il dottorato in diritto canonico.[1]

Il 23 giugno 1979 è ordinato presbitero dal vescovo Paolo Magnani, di cui è segretario.

Dal 1982 fino alla nomina episcopale è docente di diritto canonico negli studi teologici riuniti di Crema-Cremona-Lodi-Vigevano. Ricopre, inoltre, dal 1985 l'incarico di difensore del vincolo presso il tribunale diocesano, mentre dal 1988 quello di promotore di giustizia; lascia questi due incarichi nel 2003; dal 2007 è giudice del tribunale ecclesiastico regionale lombardo.[1]

Nel 1994 è nominato parroco della chiesa di santa Francesca Saverio Cabrini a Lodi.[1]

Ministero episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 settembre 2017 papa Francesco lo nomina vescovo di Mondovì[1]; succede a Luciano Pacomio, dimessosi per raggiunti limiti di età. L'11 novembre successivo riceve l'ordinazione episcopale[2], nella cattedrale lodigiana, dal vescovo di Lodi Maurizio Malvestiti, coconsacranti Luciano Pacomio, suo predecessore a Mondovì, e Paolo Magnani, vescovo emerito di Treviso. L'8 dicembre prende possesso canonico della diocesi.

Il 29 luglio 2019 papa Francesco lo nomina membro del Collegio per l'esame dei ricorsi in materia di delicta reservata, istituito presso la Congregazione per la dottrina della fede[3].

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Mons. Miragoli riceve lo zucchetto da mons. Maurizio Malvestiti il 29 settembre 2017.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Il sacramento della penitenza. Il ministero del confessore: indicazioni canoniche e pastorali, curatela. Milano, Àncora Editrice, 1999, ISBN 88-7610-764-9.
  • Il Consiglio pastorale diocesano secondo il Concilio e la sua attuazione nelle diocesi lombarde, tesi di dottorato, Roma, Pontificia università gregoriana, 2000, ISBN 88-7652-855-5.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN107609662 · ISNI (EN0000 0000 7762 5907 · SBN IT\ICCU\CFIV\057842 · GND (DE1130256936 · BNF (FRcb161853403 (data) · WorldCat Identities (EN107609662