Edoardo Matania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Edoardo Matania (Napoli, 31 agosto 1847Napoli, 17 dicembre 1929) è stato un pittore e illustratore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Edoardo Matania fu un pittore di impianto naturalista e, similmente ad altri artisti contemporanei, svolse per problemi economici l'attività di illustratore di copertine per l'editore Bideri, e collaborò con L'illustrazione italiana di Emilio Treves. Per lo stesso Treves ha inoltre illustrato l'opera Garibaldi e i suoi tempi di Jessie White Mario(1884) e la "Storia del Risorgimento Italiano" di Francesco Bertolini (1889); mentre per Sonzogno ha realizzato l'iconografia de La Gerusalemme liberata del Tasso

Dalla sua unione con la sorella di Alberto Della Valle nasce Fortunino Matania, altro valido pittore ed illustratore, con il quale illustrerà La vita e il regno di Vittorio Emanuele II di Giuseppe Massari, i cui 350 bozzetti originali saranno oggetto di una mostra dedicata, tenutasi dal 16 febbraio 1901 alla Galleria nazionale d'arte moderna di Roma.

Edoardo Matania è stato autore di numerosissime incisioni di tema risorgimentale, e fu tra i pittori impressionisti napoletani chiamati ad affrescare le volte del Caffè Gambrinus di Napoli.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

La nipote Clelia Matania, figlia del figlio Fortunino, diventerà una nota attrice di rivista e di cinema, lavorando a fianco di figure come Totò e Delia Scala in numerosissime pellicole.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN81836342 · GND: (DE137677782 · ULAN: (EN500053809