Raffaele Armenise

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Esame di un quadro nello studio di un pittore

Raffaele Armenise (Bari, 20 marzo 1852Malgrate, 14 gennaio 1925) è stato un pittore e incisore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si trasferì dalla città natale a Napoli nel 1869 ed ivi frequentò l'Istituto di Belle Arti, dove fu allievo di Domenico Morelli, Filippo Palizzi e Federico Maldarelli.

Si dedicò alla pittura di genere in costume ed i suoi dipinti ad olio rappresentarono soprattutto scene di vita popolare. Fu anche autore di incisioni su rame, litografie e disegni a penna di estrema finezza, spesso realizzati come illustrazione di libri e riviste dell'epoca.

Decorò, assieme al collega Giuseppe Aprea[1], il teatro Petruzzelli di Bari, di cui si occupò di affrescare la cupola; lavori che, tuttavia, andarono perduti nell'incendio del 26 ottobre 1991.

Nel 1881 si stabilì a Milano. Nei pressi di Lecco, si fece costruire una grandiosa villa oggi nota come Palazzo Ciribelli.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paola Pietrini, La Bella, Vincenzo, in Dizionario biografico degli italiani, vol. 62, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2004. URL consultato l'8 gennaio 2021.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Armènise, Raffaele, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 29 ottobre 2018.
Controllo di autoritàVIAF (EN2317734 · ISNI (EN0000 0000 6703 1427 · SBN IT\ICCU\SBLV\199752 · Europeana agent/base/143654 · LCCN (ENnr90012355 · ULAN (EN500017430 · BAV (EN495/81919 · WorldCat Identities (ENlccn-nr90012355