Doll Domination

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Doll Domination
ArtistaPussycat Dolls
Tipo albumStudio
Pubblicazione23 settembre 2008
(vedi sotto)
Durata62:41 (Edizione Standard)
85:40 (Deluxe Edition)
Dischi1
Tracce16
Genere[1]Contemporary R&B
Pop
EtichettaA&M, Interscope, Polydor
ProduttoreR. Kelly, Timbaland, Rodney Jerkins, Dr. Dre, Polow da Don, Sean Garrett, Danja, Fernando Garibay, Ron Fair, Jonas Jeberg, Cutfather.
Registrazione2007 - 2008
Certificazioni
Dischi d'oroArabia Saudita Arabia Saudita[2]
(Vendite: 3.000+)
Francia Francia[3]
(Vendite: 50.000+)
Germania Germania[4]
(Vendite: 100.000+)
Regno Unito Regno Unito[5]
(Vendite: 100.000+)
Svizzera Svizzera[6]
(Vendite: 15.000+)
Dischi di platinoAustralia Australia[7]
(Vendite: 70.000+)
Belgio Belgio[8]
(Vendite: 30.000+)
Canada Canada[9]
(Vendite: 80.000+)
Irlanda Irlanda[10]
(Vendite: 15.000+)
Russia Russia[11]
(Vendite: 10.000+)
Pussycat Dolls - cronologia
Album precedente
(2005)
Album successivo
Singoli
  1. When I Grow Up
    Pubblicato: 27 maggio 2008
  2. Whatcha Think About That
    Pubblicato: 9 settembre 2008
  3. I Hate This Part
    Pubblicato: 7 ottobre 2008
  4. Jai Ho! (You are my Destiny)
    Pubblicato: 23 febbraio 2009
  5. Bottle Pop
    Pubblicato: 6 marzo 2009
  6. Hush Hush
    Pubblicato: 12 maggio 2009

Doll Domination è il secondo album del gruppo femminile statunitense, Pussycat Dolls. L'album è stato pubblicato in diversi Paesi il 23 settembre, tra cui gli Stati Uniti; ha inoltre debuttato alla posizione numero 4 della Billboard 200, vendendo 79.000 copie nella prima settimana[12].

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le tracce del disco sono state prodotte e/o scritte, tra gli altri, da R. Kelly, Timbaland, Ne-Yo, Scott Storch, Rodney Jerkins, Kara DioGuardi, Stefanie Ridel, ecc.

Ognuna delle Dolls canta una canzone da solista in un altro disco contenuto nell'edizione deluxe dell'album. Come con il precedente album, PCD, è Nicole Scherzinger l'unica del gruppo ad avere contribuito alla composizione di alcuni brani, è inoltre sempre lei la voce principale, con l'unica eccezione di Melody Thornton che occasionalmente partecipa come seconda voce.

Sono inoltre presenti anche tre canzoni che erano state scritte per l'album da solista della Scherzinger: Her Name Is Nicole, progetto temporaneamente accantonato.[13]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 maggio 2008 le Pussycat Dolls hanno eseguito il loro nuovo singolo "When I Grow Up" al Jimmy Kimmel Live![14], nuovamente il 1º giugno agli MTV Movie Awards e una terza volta a So You Think You Can Dance il 12 giugno.

La leader del gruppo Nicole Scherzinger è apparsa al programma Pussycat Dolls Present: Girlicious, cantando la canzone "Just Say Yes". Quest'ultima doveva essere inclusa nell'album da solista della cantante, in seguito è girata la voce che sarebbe stata inserita in Doll Domination, ma in realtà la canzone non è mai stata pubblicata.

Le Pussycat Dolls si sono anche esibite ad un Wal-Mart Souncheck cantando cinque canzoni, tra cui I Hate This Part e Don't Cha[15].

World Domination Tour[modifica | modifica wikitesto]

Le Pussycat Dolls, per promuovore l'album, si sono imbarcate in un tour mondiale partito il 18 gennaio. Il tour ha raggiunto l'Europa, in America, invece, le Dolls si esibiscono nel numero di apertura di ogni spettacolo del tour di Britney Spears The Circus Starring: Britney Spears. A maggio si sposteranno in Australia e poi in Asia. Durante le tappe nel Regno Unito, le Pussycat Dolls sono state affiancate da Lady Gaga che le seguirà anche in Australia; nel corso delle altre date europee del tour era presente Ne-Yo per l'esibizione di apertura.

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Il primo singolo, When I Grow Up, è stato pubblicato il 10 luglio 2008; "When I Grow Up" ha raggiunto la posizione numero 9 della Billboard Hot 100, la seconda in Australia e la terza nel Regno Unito. È stata pubblicata il 9 settembre 2008 per il mercato americano la canzone "Whatcha Think About That", alla quale partecipa Missy Elliott. La canzone è stata diffusa su ITunes in contemporanea all'uscita mondiale del disco. È in seguito diventato il singolo meno riuscito del gruppo, essendo anche l'unico singolo a non essere entrato nella Billboard Hot 100.
Inoltre è stato pubblicato come doppio singolo la ballata "I Hate This Part", ma solo per il mercato europeo.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. When I Grow Up – 4:05 (Rodney Jerkins, Theron & Timothy Thomas, J. McCarty & P. Samwell-Smith)
  2. Bottle Pop (feat. Snoop Dogg) – 3:30 (Sean Garrett, Fernando Garibay & Nicole Scherzinger)
  3. Whatcha Think About That (feat. Missy Elliott) – 3:48 (Jamal Jones, Esther Dean, Missy Elliott & Mickael Furnon)
  4. I Hate This Part – 3:38 (Wayne Hector, Lucas Secon, Jonas Jeberg & M. Hansen)
  5. Takin' Over the World – 3:34 (J. Woodard, T. Gouche, D. Farris, M. Sims, E. Chisolm & D. Groover)
  6. Out of This Club – 4:08 (R. Kelly, J. Jones)
  7. Who's Gonna Love You – 3:59 (N. Scherzinger, J. Jones & K. DioGuardi)
  8. Happily Never After – 4:48 (Shaffer Smith & Shea Taylor)
  9. Magic – 3:41 (Timothy Mosley, Jerome "J-Roc" Harmon, E. Lewis, B. Muhammad, P. J. Que Smith & C. Nelson)
  10. Halo – 5:24 (T. Mosley, J. Harmon, E. Lewis, B. Muhammad, P. J. Que Smith & C. Nelson)
  11. In Person – 3:35 (T. Mosley, J. Harmon, E. Lewis, B. Muhammad, P. J. Que Smith & C. Nelson)
  12. Elevator – 3:41 (R. Jerkins & C. Johnson)
  13. Hush Hush – 3:48 (I. Wroldsen, A. Romdhane, J. Larossi & N. Scherzinger)
  14. Love the Way You Love Me – 3:20 (C. Hollis, J. Woodard, K. DioGuardi & K. Livingston)
  15. Whatchamacallit – 4:19 (T. Mosley, J. Harmon, E. Lewis, B. Muhammad, P. J. Que Smith & C. Nelson)
  16. I'm Done – 3:18 (S. Ridel, T.L. James, A. Huff)
Edizione deluxe
  1. If I Was a Man – 3:31 (Ridel, Miriam Nervo, Olivia Nervo)
  2. Space – 3:07 (A. Frampton, J. Jones, J. Kugell & J. Pennock)
  3. Don't Wanna Fall In Love – 3:21 (J. Child)
  4. Played – 3:19 (S. Diamond & R. Nevil)
  5. Until U Love U – 3:38 (D. Warren)

Tracce bonus[modifica | modifica wikitesto]

# Canzone Artista partecipante Produttori e scrittori Durata
1. "Baby Love (J.R. Rotem Remix)" will.i.am Nicole Scherzinger, William Adams, Kara DioGuardi & Keith Harris 3:58
2. "Lights, Camera, Action" New Kids on the Block Polow da Don 3:46
3. "Perhaps, Perhaps, Perhaps" Osvaldo Farrés, Joe Davis 2:14
4. "When I Grow Up (Junior Caldera Remix)" R. Jerkins, Theron & Timothy Thomas, J. McCarty & P. Samwell-Smith 3:30

Re-release[modifica | modifica wikitesto]

Le Pussycat Dolls hanno prodotto due album dopo la pubblicazione di Doll Domination:

Doll Domination 2.0[modifica | modifica wikitesto]

In un'intervista pubblicata su Billboard ad aprile, Nicole Scherzinger aveva dichiarato che l'album sarebbe stato ripubblicato con delle nuove tracce[16]. Tutte le nuove canzoni sono state pubblicate su iTunes prima dell'effettiva pubblicazione del disco. Doll Domination 2.0 includerà, oltre alla tracklist originale, "Jay Ho! (You Are My Destiny)", "Top of the World" e "Painted Windows". La canzone "Hush Hush" verrà sostituita dalla versione eseguita durante il tour.

Doll Domination - the Mini Collection[modifica | modifica wikitesto]

Doll Domination - the Mini Collection è il titolo di una ripubblicazione di Doll Domination 2.0. Il disco è stato pubblicato esclusivamente nel Regno Unito il 27 aprile del 2009, ed il contenuto è lo stesso di Doll Domination 2.0, solamente registrato in versione "sintetizzata".

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Jai Ho! (You Are My Destiny) (con A. R. Rahman)–3:46
  2. When I Grow Up – 4:04
  3. Whatcha Think About That (con Missy Elliott) – 3:48
  4. Painted Windows – 3:34
  5. I Hate This Part – 3:39
  6. Hush Hush – 4:14

Versione australiana[modifica | modifica wikitesto]

  1. "When I Grow Up"
  2. "I Hate This Part"
  3. "Hush Hush" (Up-tempo Remix, remix del Tour)
  4. "Halo"
  5. Bottle Pop" (featuring Snoop Dogg)
  6. "Takin' Over the World"
  7. "I'm Done"

Tracce bonus[modifica | modifica wikitesto]

  1. "Painted Windows"
  2. "Top of the World"
  3. "Jai Ho! (You Are My Destiny)" (featuring A.R. Rahman)

Versione internazionale[modifica | modifica wikitesto]

  1. "When I Grow Up"
  2. "Bottle Pop" (featuring Snoop Dogg)
  3. "Whatcha Think About That" (featuring Missy Elliott)
  4. "I Hate This Part"
  5. "Takin' Over The World"
  6. "Out Of This Club" (featuring R. Kelly & Polow da Don)
  7. "Who's Gonna Love You"
  8. "Happily Never After"
  9. "Magic"
  10. "Halo"
  11. "In Person"
  12. "Elevator"
  13. "Hush Hush"
  14. "Love The Way You Love Me"
  15. "Whatchamacallit"
  16. "I'm Done"
  17. "Jai Ho! (You Are My Destiny) [Featuring A.R. Rahman]"
  18. "Top Of The World"
  19. "Painted Windows"

Traccia bonus: versione tedesca[modifica | modifica wikitesto]

  1. "Takin' Over the World" (Remix We Love to Entertain You, del canale televisivo Pro7)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2008) Posizione
massima
Australia[17] 4
Austria[18] 16
Belgio (Fiandre)[19] 17
Belgio (Vallonia)[20] 22
Canada[21] 3
Europa[21] 8
Finlandia[22] 38
Francia[23] 16
Germania[24] 10
Irlanda[25] 6
Italia[26] 57
Messico[27] 55
Nuova Zelanda[28] 8
Paesi Bassi[29] 24
Polonia[30] 32
Portogallo[31] 25
Regno Unito[32] 4
Russia[33] 1
Spagna[34] 38
Svizzera[35] 7
U.S. Billboard 200[21] 4

Date di pubblicazione di Doll Domination[modifica | modifica wikitesto]

Data Regione
19 settembre 2008 Paesi Bassi[36]
Germania
Irlanda[37]
20 settembre 2008 Australia[38]
22 settembre 2008 Regno Unito
Italia[39]
Nuova Zelanda[38]
Hong Kong[39]
23 settembre 2008 Stati Uniti[39]
Spagna
Canada
Portogallo[39]
25 settembre 2008 Thailandia
26 settembre 2008 Taiwan[40]
29 settembre 2008 Francia[41]
Brasile[42]
Messico
15 ottobre 2008 Giappone
2 novembre 2008 Venezuela
21 novembre 2008 Italia[43]
  • 5 In Italia sono state pubblicate entrambe le versioni sia digitalmente che nei negozi di dischi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ DOLL DOMINATION - PUSSYCAT DOLLS, Rockol, 31 gennaio 2009. URL consultato il 4 marzo 2018.
  2. ^ https://web.archive.org/web/20131021203829/http://www.ifpi.org/content/section_news/mid_east_2010.html
  3. ^ DISQUES D'OR 2009 TRI.xls
  4. ^ Bundesverband Musikindustrie: Gold-/Platin-Datenbank
  5. ^ Certified Awards
  6. ^ The Official Swiss Charts and Music Community
  7. ^ http://www.aria.com.au/pages/ARIACharts-Accreditations-2009Albums.htm
  8. ^ ultratop.be - ULTRATOP BELGIAN CHARTS
  9. ^ Gold and Platinum Search[collegamento interrotto]
  10. ^ The Irish Charts - All there is to know, su irishcharts.ie. URL consultato il 7 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 4 settembre 2012).
  11. ^ [1] Copia archiviata, su 2m-online.ru. URL consultato il 22 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2009).
  12. ^ Yahoo Music
  13. ^ [2]
  14. ^ Copia archiviata, su pcdmusic.com. URL consultato il 9 aprile 2009 (archiviato dall'url originale il 5 maggio 2009).
  15. ^ Walmart Soundcheck - Watch Pussycat Dolls Interviews, Live Performances, Music Videos Archiviato il 17 novembre 2010 in Internet Archive.
  16. ^ Information Not Found | Billboard.com
  17. ^ australian-charts.com - The Pussycat Dolls - Doll Domination
  18. ^ The Pussycat Dolls - Doll Domination - austriancharts.at
  19. ^ ultratop.be - The Pussycat Dolls - Doll Domination
  20. ^ ultratop.be - The Pussycat Dolls - Doll Domination
  21. ^ a b c https://www.billboard.com/#/album/pussycat-dolls/doll-domination-2-0/1184355
  22. ^ finnishcharts.com - The Pussycat Dolls - Doll Domination
  23. ^ lescharts.com - The Pussycat Dolls - Doll Domination
  24. ^ Die ganze Musik im Internet: Charts, News, Neuerscheinungen, Tickets, Genres, Genresuche, Genrelexikon, Künstler-Suche, Musik-Suche, Track-Suche, Ticket-Suche - musicline.de, su musicline.de. URL consultato il 13 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 10 ottobre 2010).
  25. ^ GFK Chart-Track, su chart-track.co.uk. URL consultato il 6 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 7 agosto 2017).
  26. ^ FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana - Classifiche Archiviato l'11 gennaio 2014 in Internet Archive.
  27. ^ mexicancharts.com - The Pussycat Dolls - Doll Domination Archiviato il 31 gennaio 2012 in Internet Archive.
  28. ^ charts.org.nz - The Pussycat Dolls - Doll Domination
  29. ^ dutchcharts.nl - The Pussycat Dolls - Doll Domination
  30. ^ Copia archiviata, su olis.onyx.pl. URL consultato il 7 ottobre 2009 (archiviato dall'url originale il 28 febbraio 2008).
  31. ^ portuguesecharts.com - The Pussycat Dolls - Doll Domination
  32. ^ Chart Stats - Pussycat Dolls - Doll Domination
  33. ^ Сайт не существует, su 2m-online.ru. URL consultato il 13 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2009).
  34. ^ spanishcharts.com - The Pussycat Dolls - Doll Domination
  35. ^ The Pussycat Dolls - Doll Domination - hitparade.ch
  36. ^ ABC Manager 5, su universalmusic.nl. URL consultato il 28 settembre 2008 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2009).
  37. ^ Solo l'edizione Standard è stata messa in vendita nei negozi; la versione Deluxe è avviabile solo come download
  38. ^ a b Australian Collector's Edition (venduta anche in Nuova Zelanda) fu pubblicata e venduta nei negozi e digitalmente. Appena le copie vengono tutte vendute, si procede con la vendita dell'edizione Standard.
  39. ^ a b c d Pubblicate entrambe le versioni sia digitalmente che nei negozi
  40. ^ 玫瑰大眾購物網 - 我最大 (雙CD超大精裝)
  41. ^ The Pussycat Dolls: l'opus repoussé au 29 septembre
  42. ^ Pubblicata solo la versione Standard; non ci sono pianificazioni per la pubblicazione della versione Deluxe
  43. ^ [3]. Pubblicazione fisica

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica