Divinità delle acque

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Una divinità delle acque è un dio o una dea della mitologia che vengono associati con l'acqua o i vari corpi idrici (come mari e fiumi). Le divinità dell'acqua sono relativamente comuni in ambito mitologico e sono state considerate generalmente più importanti tra le civiltà in cui il mare, l'oceano o un grande fiume era più importante per la loro storia. Un altro aspetto importante del culto delle divinità dell'acqua erano le sorgenti o i pozzi sacri.

Mitologie[modifica | modifica wikitesto]

Azteca[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia azteca.
  • Tlaloc - il dio del tuono, della pioggia e dei terremoti.
  • Chalchiuhtlicue - dea dell'acqua, dei laghi, dei fiumi, dei mari e delle acque orizzontali e delle tempeste (associata successivamente al battesimo).
  • Huixtocihuatl - dea del sale e dell'acqua salata.
  • Opochtli - dio della caccia e della pesca[1].
  • Tlaloque, dèi delle gocce d'acqua aiutanti di Tlaloc.
  • Tlaloquetotontli, divinità fluviali figlie di Tlaloc e Chalchiuhtlicue; ognuna era posta a guardia di un corso d'acqua. Hanno una sorella di nome Huixtocihuatl[2]

Ainu[modifica | modifica wikitesto]

  • "Repun Ka" - Kamuy-spirito dell'orca e del mare

Cananea[modifica | modifica wikitesto]

Celtica[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia celtica.

Cinese[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia cinese.
  • Wang Yuanpu (Dong Wanggong, re orientale) - Re del Palazzo dei mari orientali.
  • Gong Gong - dio dell'acqua che è responsabile per le grandi inondazioni, insieme al suo socio, Xiang Yao
  • Mazu-Dea dei Mari - la dea dell'acqua e protettrice della gente di mare.
  • Guo Pu - immortale del Regno dell'Acqua.
  • Ao Guang - Re Drago del Mare Orientale
  • Ao Qin - Re Drago del Mare Meridionale
  • Ao Run - Re Drago del Mare Occidentale
  • Ao Shun - Re Drago del Mare del Nord
  • Hebo - dio del fiume Giallo
  • Ehuang e Nuying - Dee del fiume Xiang

Egizia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Religione egizia.
  • Hapy - il dio delle inondazioni annuali del Nilo.
  • Anuqet - dea nilotica e nutrice dei campi.
  • Nefti - la dea dei fiumi.
  • Khnum - dio nilotico.
  • Sobek - dio nilotico, raffigurato come un coccodrillo o un uomo con la testa di un coccodrillo.
  • Tefnut - dea dell'acqua e della fertilità.

Ewe / Fon[modifica | modifica wikitesto]

  • Agwe - un loa del mare.
  • Mami Wata - un loa delle acque.
  • Clermeil - un loa di fiume solitamente raffigurato come un uomo bianco.
  • Pie - un loa di lago e fiume

Fijiana[modifica | modifica wikitesto]

  • Daucina - dio della marineria
  • Dakuwaqa - un dio dalle sembianze di squalo

Filippina[modifica | modifica wikitesto]

Finlandese[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia finlandese.
  • Ahti - divinità delle profondità marine e dei pesci.
  • Iku-Turso - un mostro marino malevolo.
  • Vedenemo (Ved-ava) - una dea delle acque.
  • Vellamo - la moglie di Ahti, dea del mare, dei laghi e delle tempeste.

Giapponese[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia giapponese.

Greca[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia greca.
  • Aphros e Bythos - Divinità marine dette Ittiocentauri che personificano la schiuma del mare (Aphros) e la profondità del mare (Bythos)
  • Briareo/Aegaeon (capra di mare) - Uno degli Ecatonchiri
  • Acheloo - Dio dell'omonimo fiume greco.
  • Akheilos - Spirito del mare a forma di squalo.
  • Alfeo - Il dio del fiume Alfeo in Arcadia.
  • Anfitrite - dea minore del mare calmo e consorte di Poseidone.
  • Anapo - dio dell'acqua della Sicilia orientale.
  • Brizo - la dea dei marinai la quale forniva indicazioni precise in sogno sulla pesca e sulla navigazione. Per via di questa particolarità si pensava che fosse anche una dea protettrice della navigazione.
  • Carcinus - un granchio gigante che si alleò con l'Idra di Lerna contro Eracle. Quando morì, Hera lo mise nel cielo come la costellazione del Cancro.
  • Ceto - dea dei pericoli del mare e dei mostri marini.
  • Cariddi - un mostro marino e lo spirito della marea.
  • Cimopolea - una figlia di Poseidone e moglie di Briareo, dea delle onde di tempesta.
  • Delphinos - il dio o signore dei delfini, Poseidone lo pose in cielo come costellazione di Delfino.
  • Doride - dea della generosità del mare e moglie di Nereo.
  • Eidothea - profetica ninfa del mare e figlia di Proteo (mitologia).
  • Elettra, una delle Oceanine, consorte di Taumante.
  • Euribia - divinità del dominio dei mari. Era la dea della padronanza sul mare, che presiedeva perlopiù a ciò che lo influenzava che al mare stesso, come il vento, i tempi stagionali e il sorgere delle costellazioni[3].
  • Galene - dea del mare calmo.
  • Glauco - dio marino dei pescatori.
  • Gorgoni - tre spiriti del mare mostruosi di nome Steno, Euriale e Medusa, figlie di Forco e di Ceto.
  • Graie - tre antichi spiriti del mare che personificava la schiuma bianca del mare; avevano in condivisione un occhio e un dente tra loro. Sorelle delle Gorgoni.
  • Ippocampo - il "cavallo del mare".
  • Ladone - un serpente marino dalle cento teste che custodiva il tratto più occidentale del mare, e le mele d'oro dell'isola delle Esperidi.
  • Leucotea - una dea del mare che era preposta ad aiutare i marinai in difficoltà.
  • Nerito - consorte marino di Afrodite nonché amato di Poseidone.
  • Nereo - il vecchio uomo di mare e il dio della ricchezza, dei frutti del mare e del pesce.
  • Le Ninfe Naiadi, Nereidi e Oceanine.
  • Oceano - Titano del fiume che circonda la Terra, la fonte di ogni acqua dolce presente sul pianeta.
  • Pan - divinità patrona della pesca.
  • Palaemon - un giovane dio del mare che aiutava i marinai in difficoltà.
  • Forco - dio dei pericoli nascosti degli abissi marini.
  • Ponto - dio primordiale del mare, padre dei pesci e di altre creature del mare.
  • Poseidone - re del mare e signore degli dei del mare; ma anche dio dei fiumi, delle tempeste, delle inondazioni e della siccità, dei terremoti e dei cavalli. Il suo equivalente romano è Nettuno (divinità).
  • Potamoi - divinità dei fiumi, padri delle Naiadi e fratelli delle Oceanine nonché figli di Oceano e Teti.
  • Proteo - un profetica vecchio dio del mare mutaforma, custode dei sigilli di Poseidone.
  • Psamate - dea della spiagge di sabbia.
  • Scilla - una Nereide trasformata in un mostro marino.
  • Le Sirene - tre ninfe del mare che attiravano i marinai incontro alla morte con il loro canto.
  • I Telchini - esseri marini nativi dell'isola di Rodi; gli dei li uccisero quando si rivolsero alla magia del male.
  • Teti - Titanessa delle fonti di acqua dolce, e la madre dei fiumi (Potamoi), delle sorgenti, dei corsi d'acqua, delle fontane e delle nuvole.
  • Thalassa - la dea primordiale del mare.
  • Taumante - il dio delle meraviglie del mare e padre dei Arpie e l'arcobaleno dea Iris
  • Teti - sovrana delle Nereidi che ha presieduto alla deposizione delle uova della vita acquatica nel mare, madre di Achille.
  • Triteia - figlia di Tritone e compagna di Ares, madre di Melanippo[4].
  • Tritone - divinità dalla coda di pesce, figlio e banditore di Poseidone.
  • Tritoni - spiriti dalla coda di pesce al seguito di Poseidone.

Hawaiana[modifica | modifica wikitesto]

  • Kanaloa - dio del mare, è simboleggiato dal calamaro o dal polpo, ed è tipicamente associato con Kanea (la più alta delle quattro principali divinità della religione hawaiana). È anche il nome di un vulcano estinto vulcano nelle Hawaii.
  • Kamohoalii - dio dalle sembianze di squalo.
  • Nāmaka (o Nā-maka-o-Kahaʻ i) - dea del mare.
  • Ukupanipo - dio-squalo che controlla la quantità di pesce sufficiente per esser catturato dal pescatore.

Indù/vedica[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia indiana.

Igbo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Odinani.
  • Idemili, un Alusi-spirito del fiume.
  • Ogbuide, un Alusi del lago.
  • Urashi, un Alusi del fiume.

Incas[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia inca.
  • Paryaqaqa, dio dell'acqua e dei temporali di montagna[5].
  • Paricia - dio che ha inviato un diluvio nel tentativo di uccidere gli esseri umani che non lo rispettavano adeguatamente. Forse un altro nome per il Pachacamac (mitologia) (il dio creatore ctonio).

Inuit[modifica | modifica wikitesto]

  • Aipaloovik - un dio marino malefico associato alla morte e alla distruzione.
  • Alignak - una divinità lunare e signore del tempo, dell'acqua, delle maree, delle eclissi e dei terremoti.
  • Arnapkapfaaluk - una temibile dea del mare.
  • Idliragijenget - dio del mare oceanico[6].
  • Nootaikok - dio che presiedeva agli iceberg e ai ghiacciai.
  • Sedna (mitologia) - la dea del mare.

Lusitana[modifica | modifica wikitesto]

Lituana[modifica | modifica wikitesto]

Maori[modifica | modifica wikitesto]

Mesopotamica[modifica | modifica wikitesto]

Nordica/Germanica[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitologia norrena.

Persiana/Zoroastriana[modifica | modifica wikitesto]

Romana[modifica | modifica wikitesto]

Slava[modifica | modifica wikitesto]

  • Perperuna (dea della pioggia nel pantheon slavo)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Biblioteca Porrúa. Imprenta del Museo Nacional de Arqueología, Historia y Etnología (a cura di), Diccionario de Mitología Nahua, México, 1905, p. 10, ISBN 978-9684327955.
  2. ^ (ES) Cecilio Agustín Robelo, Diccionario de Mitología Nahua, México, Biblioteca Porrua. Imprenta del Museo Nacional de Arqueología, Historia y Etnología, 1905, p. 571, 572, 573, ISBN 978-9684327955.
  3. ^ (EN) Eurybia, Theoi Greek Mythology. URL consultato il 21 settembre 2011.
  4. ^ Triteia: Sea nymph of Triteia in Achaea, Theoi.com.
  5. ^ Steven Kaplan, Indigenous Responses to Western Christianity, New York and London, 1995, p. 68-69
  6. ^ Steven E. Steinbock, These Words upon Our Hearts: A Lexicon of Judaism and World Religions, Urj Press, p. 44, ISBN 978-0-8074-0785-1.
Religioni Portale Religioni: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di religioni