Coro degli Angeli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo coro angelico, vedi Gerarchia degli angeli.
Coro degli Angeli
Paese d'origineItalia Italia
GenerePop
Musica etnica
Periodo di attività musicale1978 – 1991
2003 – 2006
Album pubblicati5
Studio4
Live1

Il Coro degli Angeli è una formazione sarda, per la precisione di Sassari e Porto Torres.

Il gruppo nasce nel 1982: dal Sole Nero che cambia il nome in "Coro degli Angeli" (nome voluto da Mogol). La band è formata da Andrea Poddighe (voce), Antonio Poddighe (voce), Nando Esposito (basso), Giampaolo Conchedda (batteria), Pietro Fara (pianoforte), Gigi Camedda (voce, tastiera), Gino Marielli (voce, chitarra) e Andrea Parodi (voce).

Nel 1979 vince il concorso nazionale (indetto dall'etichetta discografica RCA Italiana) "Cento Città" col nome Sole Nero e subito dopo avviene l'incontro con Gianni Morandi, che vuole il gruppo sardo al suo fianco dal 1979 sino al 1983 in tutte le sue tournée in Italia e all'estero, tra cui Asia, Stati Uniti d'America, Canada, Russia, Ucraina, Lettonia, Uzbekistan e Svizzera, suonando tra l'altro nel 1981 al Madison Square Garden di New York, a Boston, a Philadelphia e al Maple Leaf Garden di Toronto, poi nel 1983 a Kiev, Mosca, Rostov, Riga e Taskent.

Il Coro degli Angeli è stato considerato dalla critica nazionale il miglior gruppo vocale d'Europa.(Articolo di Giancarlo Granziero, Gianni l'eterno in Il Gazzettino, 20 luglio 1983, pp. 21).

Ad Anzano del Parco presso lo studio Il Mulino, sotto la direzione di Mogol e prodotto da Gianni Morandi, viene inciso nel 1982, il primo album che si intitola Canzoni di Mogol Battisti, con arrangiamenti di Celso Valli e mixato agli Stone Castle Studios del castello di Carimate. Il disco contiene tra le più belle canzoni dei due grandi artisti arrangiate con intrecci vocali formidabili, tanto da far scomodare Battisti in persona, il quale manda loro un telegramma di complimenti[senza fonte], e riscuote un discreto successo a livello nazionale.

Nel 1982 presso il Teatro Petruzzelli di Bari in diretta su RAI 2 e su Radio Rai, partecipano ad Azzurro 1982, vincendo la manifestazione nella squadra di Morandi e partecipando poi su Rai 1 a tutte le 11 puntate della trasmissione "Tutti insieme".

Prima scissione del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

A fine 1983, i fratelli Poddighe, vanno via dalla band, e riutilizzando il vecchio nome Sole Nero, si uniscono al gruppo dei sassaresi Solimar, che da quel momento cambiano nome appunto in Sole Nero, (questi avvicendamenti, all'inizio portarono una leggera confusione tra gli impresari musicali e i fans, su chi fosse realmente il gruppo che avesse suonato con Gianni Morandi), quindi per quattro anni, fino al 1987, Andrea Parodi resta l'unico cantante solista del Coro degli Angeli che nel 1984 incide un disco in sardo dal titolo Misterios, e nel 1985 registra a Milano ,sotto la produzione di Mogol, i brani Johhny e Breack down, oltre all'album Shangay sempre cantato in lingua inglese da Andrea Parodi, con i testi di Jennifer Martin.

Seconda scissione[modifica | modifica wikitesto]

A fine estate 1987, malumori interni fanno sì che Andrea Parodi debba lasciare il gruppo, ma una telefonata di Mogol che vorrebbe un trio di coristi, da far da sottofondo musicale nei ristoranti per la nazionale cantanti, da il pretesto per la nascita dei Tazenda, giacché Andrea Parodi, Marielli e Camedda, accettano la proposta e pongono le basi per la loro nuova avventura. Fara, Esposito e Conchedda registrano alla Tekno Record sei brani di Pietro Fara, e nel 1989 con il rientro dei fratelli Poddighe nel Coro degli Angeli, il gruppo incide un nuovo album dal titolo Sempre Battisti, riarrangiando altre 9 canzoni del grande autore. Nel 1990 la band entra nuovamente in sala d'incisione per un nuovo disco, questa volta di brani inediti, dal titolo Ma dove sei America con testi di Antonio Strinna.

Terza scissione[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottobre del 1991 il nucleo storico della band, decide di comune accordo di abbandonare: Pietro Fara e Nando Esposito andranno a suonare a Londra, Giampaolo Conchedda sarà batterista con Piero Marras, e i fratelli Antonio e Andrea Poddighe continueranno da soli.

Undici anni dopo, nel 2003 Andrea Poddighe decide con il fratello Antonio e con Nando Esposito di rimettere in piedi il Coro degli Angeli, incidendo nel 2004 un singolo dal titolo Io no!, brano nel quale canta anche Gianni Morandi, infine, nel 2006 il gruppo si scioglie definitivamente.

Formazione storica[modifica | modifica wikitesto]

Musicisti che hanno collaborato con Il Coro degli Angeli:

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giancarlo Granziero, Gianni l'eterno, in Il Gazzettino, 20 luglio 1983, pp. 21.
Controllo di autoritàVIAF (EN447154380961330291167
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica