Clemente Grosso della Rovere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Clemente Grosso della Rovere O.F.M.Conv.
cardinale di Santa Romana Chiesa
Clementdelarovere.jpg
Coat of arms of the House of della Rovere.svg
Nato Savona, 1462 circa
Creato cardinale 29 novembre 1503 da papa Giulio II
Deceduto Roma, 18 agosto 1504

Clemente Grosso della Rovere (Savona, 1462Roma, 18 agosto 1504) fu un francescano italiano che divenne vescovo e cardinale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Antonio Grosso e Maria della Rovere, parente di papa Sisto IV e papa Giulio II, divenne religioso dell'Ordine dei frati minori conventuali e, il 27 ottobre 1483, venne eletto vescovo di Mende. Nel 1495 fu nominato rettore del Contado Venassino, carica che mantenne fino al 1502. Papa Giulio II lo elevò al rango di cardinale presbitero del titolo dei Santi XII Apostoli nel concistoro del 29 novembre 1503. Morì il 18 agosto 1504.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Remigio Ritzler, I cardinali e i papi dei Frati Minori Conventuali, in Miscellanea francescana, 71(1971) 55-57

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN89204787