Citrus × lumia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando gli smartphone Nokia, vedi Microsoft Lumia.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lumia
Castello, collezione degli agrumi 02.jpg
Citrus × lumia
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Sapindales
Famiglia Rutaceae
Sottofamiglia Aurantioideae
Tribù Citreae
Genere Citrus
Specie C. × lumia
Nomenclatura binomiale
Citrus × lumia
Risso & Poit.

La lumìa (Citrus × lumia Risso & Poit.) è un albero da frutto, appartenente al genere Citrus e alla famiglia delle Rutaceae. Il nome comune lumia si può riferire tanto alla pianta, quanto al suo frutto. Il frutto, molto profumato, è simile al limone, ma bernoccoluto, di pochissimo sugo e di soave sapore e molta scorza.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

La lumia è un albero che raggiunge dai 3 ai 6 metri di altezza, con fiori rosa.
Il frutto è giallo all'esterno ed incolore all'interno, di forma sferica fino ad ovale. La buccia può essere molto ruvida fino a liscia, più o meno foderata all'interno con una massa bianca spugnosa, detta albedo, non commestibile.
In clima favorevole, la lumia fiorisce e fruttifica due volte all'anno. La fioritura dura almeno due mesi ed il frutto maturo può poi attendere altri due mesi sull'albero prima di venir colto, il che favorisce una raccolta sistematica. La fioritura primaverile produce i frutti migliori, la cui raccolta dura poi tutto l'inverno, da novembre ad aprile o maggio. La seconda fioritura, alle volte forzata nelle piantagioni commerciali, avviene in agosto e settembre ed i frutti si possono raccogliere da maggio in poi, subito dopo quelli invernali. In condizioni favorevoli, un albero adulto può dare da 600 a 800 frutti all'anno.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Thomas Hanbury, Systematic catalogue of plant, 1889.
  • Comptes rendus hebdomadaires des séances de l'Académie des sciences, Gauthier-Villars, 1860.
  • Guida gastronomica d'Italia - Introduzione, 2003.
  • de Araújo E.F., de Queiroz L.P., Machado M.A., What is Citrus? Taxonomic implications from a study of cp-DNA evolution in the tribe Citreae (Rutaceae subfamily Aurantioideae), in Organisms Diversity & Evolution 2003; 3(1): 55-62.
  • Nicolosi E., Deng Z. N., Gentile A., La Malfa S., G. Continella, Tribulato E., Citrus phylogeny and genetic origin of important species as investigated by molecular markers., in TAG Theoretical and Applied Genetics 2000; 100(8): 1155-1166.
  • Raymond Lautié, Encyclopédie de naturopathie.
  • Dr Eric Ménat, Dictionnaire pratique de la diététique.
  • Patrice Bonneval, L'herboristerie.
  • AA.VV., L'aromathérapie exactement.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]