Cipro (provincia romana)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cipro
Informazioni generali
Nome ufficiale (LA) Cyprus
Capoluogo Salamina,
da Costantino I, Costanza
Dipendente da Repubblica romana, Impero romano, Impero bizantino
Amministrazione
Forma amministrativa Provincia romana senatoria dal 22 a.C.
Evoluzione storica
Inizio 58 a.C. con Marco Porcio Catone Uticense
Fine 688
Causa Giustiniano II e Abd al-Malik raggiunsero un accordo per i successivi 300 anni
Preceduto da Succeduto da
Cipro fu governata congiuntamente da Arabi e Bizantini.
Cartografia
Cyprus SPQR.png
La provincia (in rosso cremisi) al tempo dell'imperatore Traiano

Cipro era una provincia romana che, al pari di Sicilia, Sardegna e Corsica e Britannia comprendeva come estensione un territorio solo insulare.

Statuto[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Province romane, diocesi (storia romana) e Governatori romani di Cipro.

Augusto nel 22 a.C. creò la provincia senatoria di Cipro che, dopo la riforma di Diocleziano, entrò a far parte della diocesi d'oriente. Le capitali furono prima Salamina, poi, quando Salamina fu distrutta da un terremoto sotto il regno di Costantino I, Costanza.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Cipro fu occupata prima dai Greci, poi dai Fenici, dai Persiani e, dopo la conquista di Alessandro Magno, dall'Egitto.

Conquista romana[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Conquista romana di Cipro.

L'isola fu invasa dal propretore Catone l'Uticense nel 58 a.C., dopo esser stata sottratta all'Egitto. All'epoca fu unita alla Cilicia ma nel 36 a.C. Marco Antonio la cedette a Cleopatra. Dopo la battaglia di Azio, nel 31 a.C., Cipro tornò con la Cilicia.

Nel 115-116 scoppiò una rivolta di Ebrei, guidata da Artemio, a sfondo messianico che fu repressa sanguinosamente (circa 240.000 morti). In seguito fu proibito ad ogni ebreo di mettere piede sull'isola. Una seconda rivolta scoppiò nel 333-334, quando Calogero, magister pecoris camelorum, si proclamò imperatore. Costantino inviò un esercito sotto il comando di Flavio Dalmazio, che sedò la rivolta ed uccise Calogero.

Cristianesimo[modifica | modifica wikitesto]

L'apostolo Paolo giunse a Cipro durante il suo primo viaggio e convertì molti abitanti. In seguito, dopo il Concilio di Efeso del 431, Cipro divenne una chiesa autocefala indipendente dal Patriarcato di Antiochia.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • C. D. Cobham, Excerpta Cypria: materials for a history of Cyprus, Cambridge, 1908
  • G. Hill, A History of Cyprus, volume 1, Cambridge, 1948
Antica Roma Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma