Governatori romani della Dacia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La provincia della Dacia all'interno dell'Impero romano

Questa è la lista dei governatori romani conosciuti delle province delle tre Dacie, localizzata nei moderni stati di Romania, Ungheria e Bulgaria. Sino all'abbandono al tempo dell'imperatore Aureliano, tutti i governatori sono da intendere come Legati Augusti pro praetore.

Le province daciche[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Dacia (provincia romana).

Fu costituita a partire dalla fine del 106, inizi del 107 ed affidata ad un legatus Augusti pro praetore (governatore, ex-console), da cui dipendevano due legatus legionis (comandanti di legione) ed un procurator Augusti finanziario.

In un periodo compreso tra il 119 ed il 127 (sotto l'allora governatore Sesto Giulio Severo), l'imperatore Adriano divise la nuova provincia in due parti, la Dacia superiore e Dacia inferiore (comprendente i territori della Transilvania e dell'Oltenia).[1] Il comando generale era affidato ad un governatore di rango senatorio, che avesse in precedenza ricoperto il ruolo di pretore e alle cui dipendenze stava il legatus legionis della Legio XIII Gemina. Vi erano inoltre nella provincia Superiore un procurator Augusti finanziario e un procurator Augusti ducenario nella provincia Inferiore.

Sotto Marco Aurelio, o forse già Antonino Pio, la provincia fu unificata amministrativamente e militarmente (con il nome di Tres Daciae) ma divisa in tre nuove sotto-province: Dacia Porolissensis con capoluogo Porolissum (vicino a Moigrad, distretto di Sălaj); Dacia Apulensis con Apulum; e Dacia Malvensis con Malva (localizzazione ignota). Il comando generale fu affidato ad un legatus Augusti pro praetore (governatore, ex-console), da cui dipendevano due legatus legionis (comandanti di legione, di rango senatorio) e tre procuratores Augusti finanziari.[2]

Le tres Daciae avevano tuttavia una capitale comune, Ulpia Traiana Sarmizegetusa, e un'unica assemblea che discuteva gli affari provinciali, comunicava le lagnanze dei malcontenti e calcolava la ripartizione delle tassazioni.

Evoluzione delle province daciche
prima della
conquista romana
sarmati Iazigi Regno dei Daci
dal 102 al 105 Banato inglobato nella Mesia superiore Regno dei Daci Valacchia inglobato nella Mesia inferiore
dal 106/107 al 119 Dacia romana
dal 119 al 127? Banato ai sarmati Iazigi romano Dacia romana Valacchia ai sarmati Roxolani
dal 127? al 156? Banato ai sarmati Iazigi romano Dacia superior Dacia inferior Valacchia ai sarmati Roxolani
dal 156? al 256? Banato ai sarmati Iazigi romano Dacia Apulensis Dacia Porolissensis Dacia Malvenis Valacchia ai sarmati Roxolani
dal 256? al 271? Banato ai sarmati Iazigi romano Dacia Apulensis Tervingi? Dacia Malvenis Valacchia ai sarmati Roxolani

Lista di governatori[modifica | modifica wikitesto]

Lista dei Governatori romani delle tre Dacie
Anno Dacia
102-105/106? Gneo Pinario Emilio Cicatricula Pompeo Longino
106-107/109? Giulio Sabino?[3]
106/109-110/111 Decimo Terenzio Scauriano[3][4]
112-113 Avidio Nigrino[3]
114-114 Quinto Bebio Macro[3]
117/118 Gaio Giulio Quadrato Basso[3]
Anno Dacia superiore Dacia inferiore
119/120-127 Gneo Minucio Faustino Sesto Giulio Severo ...
127-132 Ti. Claudius [...] ...
127-132 Egnatius [...] ...
132-135 Gneo Papirio Eliano Emilio Tuscillo ...
135-139 Gaio Giulio Basso ...
139-141/142 Lucio Annio Fabiano ...
141/142-144 Quinto Mustio Prisco ...
?144/146-146/148 Publio Orfidio Senecione ...
148-150/151 Gaio Curzio Giusto ...
150/151-153 Marco Sedazio Severiano ...
152-156? Lucio Giulio Proculooppure
Calpurnio Giuliano
...
156/157-158 Marco Stazio Prisco Licinio Italico ...
159-161/162 Publio Furio Saturnino ...
Anno Dacia Porolissensis Dacia Apulensis Dacia Malvensis
161/162-164? ... P.Calpurnio Proculo Corneliano ...
164?-168? ... Tiberio Giulio Flaccino oppure
Calpurnio Giuliano
...
166?-169? ... Sesto Calpurnio Agricola Macrino Avito
169-170 Marco Claudio Frontone Marco Claudio Frontone[5] Macrino Avito?
poi M.Claudio Frontone
170-172? ... Sesto Cornelio Clemente ...
172-174/175? ... Lucio Tusidio Campestre ...
174/175-177? ... Lucio Emilio Caro ...
177/178? ... Gaio Arrio Antonino ...
178[6]-179 ... Publio Elvio Pertinace[7] ...
179-182 ... Gaio Vettio Sabiniano Giulio Ospite ...
180-183? Pescennio Nigro (?) ... ...
183-185 ... Lucio Vespronio Candido Sallustio Sabiniano ...
185?-193 ... C. C[...] Hasta ...
190?-192/193? ... Pollieno Auspice ...
192/194?–195 ... Quinto Aurelio Polo Terenziano ...
194/195197? ... Publio Settimio Geta ...
198208? ... Erennio Gemelliano ...
200201 ca. ... Lucio Ottavio Giuliano ...
202204 ca. ... Lucio Pomponio Liberale ...
205? ... P.? Mevius Surus ...
205-209 ... Cl(audius?) Gallus ...
208 ... Gaio Giulio Massimino ...
211/212 ... [...] Postumus ...
212/213-214/215? ... Lucio Mario Perpetuo ...
214/215?-217 ... Gaio Giulio Septimio Castino ...
217/218 ... Marcio Claudio Agrippa ...
233?-235 ... Iasdio Domiziano ...
235?-236? ... M.? Cuspidio Flaminio Severo ...
237?-238 ... Quinto Giulio Liciniano? ...
241?-243? ... D. Simonio Proculo Giuliano ...

Sono di incerta collocazione un certo M. Veracilius Verus (al tempo dell'imperatore Commodo oppure all'inizio del III secolo) e un certo [...] Ianuarius [...], intorno al volgere del II/III secolo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ CIL III, 9891; Ronald Syme, Danubian Papers, capitolo V, "The first garrison of Trajan's Dacia", Londra 1971, pp. 96 e 102; Julio Rodríguez González, Historia de las legiones Romanas, Madrid, 2003, p.340.
  2. ^ Ioana A.Oltean, Dacia, landscape, colonisation, romanisation, New York 2007. p.57.
  3. ^ a b c d e Petolescu 2010, p. 170.
  4. ^ AE 2002, 1741 del 111;
    nell'iscrizione AE 1974, 589, un subalterno di Scauriano, un certo Tiberio Massimo, fu inviato a supporto della spedizione dell'imperatoreTraiano in Mesopotamia contro i Parti (113-117 d.C.).
  5. ^ CIL VI, 41142.
  6. ^ Birley 2000, p. 206.
  7. ^ AE 1987, 843; CIL III, 14437,2.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Antica Roma Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma