Chionide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Chionide (in greco antico: Χιωνίδης, Chionìdes; in latino: Chionides; Atene, 520 a.C. circa – dopo il 487 a.C.) è stato un commediografo ateniese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ateniese e poeta comico, di lui Suda[1] dice che fu il caposcuola della Commedia Antica[2], aggiungendo che portò in scena la prima commedia nota otto anni prima delle guerre persiane, ossia nel 487 a.C.

Inoltre, sulla base di un passo della Poetica di Aristotele[3], per cui Chionide fiorì molto dopo Epicarmo, si potrebbe datare il suo floruit non prima degli anni Sessanta del V secolo a.C.: a conferma di ciò sarebbe un passo di Ateneo di Naucrati[4] in cui, nei Πτωxοί, si menziona Gnesippo, un poeta contemporaneo di Cratino, anche se sempre Ateneo[5] riferisce che questa commedia era ritenuta spuria.

Commedie[modifica | modifica wikitesto]

Di Chionide restano pochi frammenti di alcune commedieː Ἥρωες (Eroi), ΠτωΧοί (I pezzenti), Πέρσαι η̈, Ἀσσύριοι (Persiani, o Assiri)[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ s. v.
  2. ^ πρωταγωνιστὴν τῆς ἀρΧαίας κωμωδίας.
  3. ^ 10, 3.
  4. ^ XIV, 638a.
  5. ^ IV, 137e.
  6. ^ Ateneo, IV, 137e, III, 191e. per I pezzenti; Polluce, X 43, per gli Ἥρωες; Antiatticista, p. 97 e Suda, s. v. Ἄγνος, per i Persiani.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • R. Kassel-C. Austin, PCG, vol. 4.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN195144647692604368711 · LCCN (ENno2015134862 · GND (DE102384754 · CERL cnp00283822 · WorldCat Identities (ENlccn-no2015134862