Centrosaurus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Centrosaurus
Sharp naturalhistory1920 monoclonius.jpg
scheletro
Stato di conservazione
Fossile
Periodo di fossilizzazione: Cretacico superiore
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Archosauromorpha
Superordine Dinosauria
Ordine Ornithischia
Sottordine Marginocephalia
Infraordine Ceratopsia
Superfamiglia Ceratopsoidea
Famiglia Ceratopsidae
Sottofamiglia Centrosaurinae
Tribù Centrosaurini
Genere Centrosaurus
Lambe, 1904
Specie
  • Centrosaurus apertus
  • Centrosaurus brinkmani

Centrosaurus Lambe, 1904[1] è un genere di dinosauri vissuti in Nordamerica nel Cretacico superiore, tra il Santoniano (84,9 milioni di anni fa) e il Campaniano (70,6 milioni di anni fa).[2]

Cranio completo di Centrosaurus dal Royal Ontario Museum (Toronto, Ontario, Canada), rinvenuto nel Dinosaur Provincial Park (Alberta, Canada).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di grossi dinosauri quadrupedi appartenenti ai ceratopsidi.

Ontogenesi in Centrosaurus apertus[3]

In particolare il C. apertus doveva assomigliare a un vero proprio rinoceronte unicorno: l'appendice nasale era particolarmente allungata e a volte era incurvata verso l'avanti, altre volte all'indietro, altre ancora era diritta o vagamente ritorta. Il collare era fornito delle due classiche "finestre" per l'inserzione dei muscoli del collo; probabilmente queste zone erano vivacemente colorate. Ai margini frastagliati del collare erano presenti due "uncini" che andavano a ricoprire le zone delle finestre.

Paleobiologia[modifica | modifica wikitesto]

Questi dinosauri sono molto noti perché in Alberta sono stati rinvenuti veri e propri "letti d'ossa" contenenti resti sparsi appartenenti a centinaia di individui di questo animale. Probabilmente branchi di Centrosaurus attraversavano i fiumi, e ogni tanto venivano travolti dalle piene. In seguito, i predatori necrofagi (come i troodontidi e i dromeosauridi) mangiavano le carni, mischiando le ossa.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Recentemente è stata scoperta un'altra specie, C. brinkmani, caratterizzata da un particolare sviluppo delle piccole corna sopraorbitali e da un collare di forma insolita.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lambe, L. M., On the squamoso-parietal crest of the horned dinosaurs Centrosaurus apertus and Monoclonius canadensis from the Cretaceous of Alberta, in Transactions of the Royal Society of Canada, series 2, vol. 10, nº 4, 1904, pp. 1-9.
  2. ^ Centrosaurus, su Fossilworks. URL consultato il 12 gennaio 2014.
  3. ^ Frederickson, Joseph A., and Allison R. Tumarkin-Deratzian. “Craniofacial Ontogeny in Centrosaurus Apertus.” Ed. Andrew Farke. PeerJ 2 (2014): e252. PMC. Web. 11 Mar. 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]